Guida al Paradiso Terrestre

daydream-300x200

Riproponiamo alcuni articoli di interesse comune che magari sono passati inosservati o a beneficio dei nuovi lettori del blog.


NOTA DELL’AUTORE : Le opinioni espresse in questi articoli non riflettono necessariamente tutti i punti di vista, ma hanno lo scopo di stimolare il pensiero e la discussione tra i Testimoni di Geova, nonché tra coloro che hanno lasciato questa religione. 

Da bambino, passavo un sacco di tempo con la testa tra le nuvole.

Una delle mie attività preferite era immaginare alternative alla noiose città e mi piaceva fantasticare di città fluttuanti tra le nuvole, castelli circondati da alte mura e con ponti e piranha nel grande fossato circolare. E, naturalmente, c’era la città sommersa. Credo che tutti amassimo immaginare una città sott’acqua.

Trovandomi poi catapultato (a malincuore) nell’età adulta, mi ritrovo a rivisitare questi concetti infantili e analizzarli da una prospettiva più scientificamente consapevole. E non è molto divertente.

Perchè?

Continua a leggere

Annunci

I Testimoni di Geova sono più onesti e morali dei non credenti?

19031864_m.jpgRiproponiamo alcuni articoli di interesse comune che magari sono passati inosservati o a beneficio dei nuovi lettori del blog.


Quando io e mio marito abbiamo smesso di frequentare le adunanze, ci siamo iscritti ad un torneo di softball. Questo ci ha dato l’opportunità di conoscere altre persone e sostituire gli amici che avevamo perso. La prima cosa che abbiamo notato era quanto queste persone fossero piacevoli, dedite alla famiglia e oneste. Non avevo paura di lasciare i miei effetti personali incustoditi. In realtà, molti lasciavano anche i loro telefoni e portafogli in panchina. In quel momento, mi sono resa conto che anche i non credenti possono essere persone oneste.

Questo è stato un po’ uno shock, perché mi era stato insegnato, fin dall’infanzia, ad aver paura di quelli al di fuori dell’organizzazione. Se fossi rimasta tra le quattro mura dell’organizzazione di Geova, sarei stata protetta dal male. La paura era un sistema per impedirmi di uscire.

Continua a leggere

Anziani Testimoni di Geova multati per non aver denunciato abusi su minori: la Watchtower concilia con lo Stato del Delaware

delaware-courthouse-300x113.jpgI Testimoni di Geova del Delaware hanno pagato $ 19.500 in multe per omissione di denuncia di abusi su minori.

Il 18 gennaio 2018, gli avvocati che rappresentavano i Testimoni di Geova hanno firmato un accordo formale con lo Stato del Delaware, concludendo un caso storico in cui due Anziani e una Congregazione sono stati ritenuti responsabili di non aver denunciato una relazione sessuale tra un adulto e un 14-enne.

Questo caso è unico, importante e, probabilmente, costituirà un precedente per altri Stati.

Secondo i termini dell’accordo, i Testimoni di Geova hanno pagato un totale di $ 19.500 al Dipartimento di Giustizia del Delaware e al Corpo degli Anziani della Congregazione di Laurel, Delaware, è stato imposto di partecipare al programma di formazione Stewards of Children e pagarne i relativi costi.

Un terzo requisito imposto dal Delaware comprendeva la firma di una dichiarazione giurata secondo la quale gli Anziani dei Testimoni di Geova si impegnano a rispettare tutti gli statuti del Delaware che riguardano la denuncia di abusi su minori. Tra i requisiti, il Coordinatore del Corpo degli Anziani, William Perkins, ha convenuto che le comunicazioni con un minore relative a questioni di abusi non saranno considerate come “confessioni penitenziali“. Questo è significativo, dal momento che gli avvocati dei Testimoni di Geova avevano tentato di rivendicare i privilegi clericali a difesa dell’omissione di denuncia.

Continua a leggere

I Testimoni di Geova si astengono davvero dal sangue?

blood-bag-500Molti Testimoni di Geova credono sinceramente che sia un grave peccato accettare una trasfusione di sangue, poiché la Bibbia afferma che dobbiamo “astenerci dal sangue”. (Atti 15:29) È abbastanza comprensibile che molti siano confusi dalla posizione assunta dalla Watchtower Society (WTS) rispetto ai vari componenti del sangue o prodotti ematici come albumina, eritropoietina, vaccini, immunoglobuline e trattamenti emofilici. Non si riesce a spiegare perché sia una violazione della legge di Dio accettare plasma, piastrine, globuli rossi e globuli bianchi mentre invece TUTTE le frazioni di questi componenti sono consentite dalla Watchtower. Queste contraddizioni hanno indotto un certo numero di Anziani e membri dei Comitati di Assistenza Sanitaria a dimettersi silenziosamente.

Continua a leggere

Il Grido di Pace e Sicurezza: un segno profetico o ordinaria amministrazione?

Flag_of_Peace_Proposal.pngVoi stessi sapete molto bene, infatti, che il giorno di Geova verrà proprio come un ladro di notte. Quando diranno: “Pace e sicurezza!”, allora si abbatterà su di loro un’improvvisa distruzione, come le doglie colgono una donna incinta; e non potranno sfuggire in alcun modo. – 1 Tessalonicesi 5:2,3 (Traduzione del Nuovo Mondo) [1]

I Testimoni di Geova attendono ansiosamente da decenni questo predetto grido di “pace e sicurezza” che, come insegna la Watchtower, preannuncerà la distruzione dei malvagi. Una pubblicazione della Watchtower descrive questo profetizzato olocausto nei seguenti, raccapriccianti, termini:

L’improvvisa distruzione di Armageddon ridurrà le Nazioni Unite in rovine fumanti e lascerà la terra disseminata dei cadaveri degli “uccisi da Geova”. – Ger. 25:33, 34 – [2]

Per chiunque sia stato un Testimone di Geova, anche se ha lasciato l’organizzazione, questa è, molto spesso, una particolare credenza che può essere difficile da abbandonare. Se si verifica il “grido di pace e sicurezza”, sicuramente accadrà anche tutto il resto, come la Grande Tribolazione e l’Armageddon, giusto?

Può esserci quella profonda e disturbante sensazione che, forse, i Testimoni di Geova hanno sempre avuto ragione. Continua a leggere

Confessione di un Ex presidente di un Comitato di Assistenza Sanitaria: una vittima può diventare carnefice

Dieter-Portrait-Wald-300x215

Dieter Parczany – Ex Presidente Comitato Assistenza Sanitaria dei TdG

Questo articolo riporta un estratto del capitolo sette di “Acquiring Freedom From Fundamentalist Religious Thinking” scritto da Dieter Parczany (con il suo pseudonimo Peter Porjohn). L’autore è un membro del team di AJWRB.

Non è facile per me scrivere la mia storia, ma è molto importante per due ragioni. Primo, perché è importante mostrare come, sotto influenza religiosa, una vittima può diventare carnefice e fare del male ad altri. In secondo luogo, voglio essere onesto nel raccontare la mia storia. Non scrivo questo per giustificazione personale o per accusare altri di tutto il male che ho fatto. Non sono solo una vittima, ho la mia parte di colpa. È vero che sono stato indebitamente influenzato ma nessuno mi ha costretto a diventare un Testimone di Geova. Questo è il motivo per cui devo anche riconoscere le mie colpe ed ammetterle apertamente.

Certo, sento di essere stato vittima di una pericolosa influenza religiosa. Il mio pensiero e la mia vita erano dettati e manipolati da una religione che pretende di essere l’unica organizzazione di Dio sulla terra. Ma questo è stato possibile perché ero disposto a credere. Essendo convinto di essere “nella verità” e abbastanza presuntuoso di conoscere la volontà di Dio, anch’io mi sono reso colpevole di aver causato danno ad altri. Sì, altre persone sono diventate vittime a causa mia. Non posso compensare la maggior parte del danno che ho fatto e provo vergogna per le cose che pensavo, dicevo e facevo. È ancora triste e doloroso per me pensare ad alcune delle conseguenze delle mie azioni.

Continua a leggere

Il problema sono i “componenti” del sangue

Manuel-his-Dad-before-Cancer-300x200.jpg

Dieter & Manuel Parczany

By Dieter Parczany

Durante l’inizio degli anni ’90, ero membro del Comitato di Assistenza Sanitaria (HLC) a Berlino, in Germania. Poiché ero un Anziano dei Testimoni di Geova con una formazione e una conoscenza particolare delle politiche sul sangue della Watchtower, ho servito come Presidente del Comitato. Ero anche completamente convinto di ciò che predicavo, tanto che ho rifiutato le trasfusioni di sangue per mio figlio di 8 anni dall’inizio della sua terapia fino alla sua morte nel 1990.

Mentre lavoravo nel HLC ero in una posizione speciale per aiutare i TdG, dato che dal 1989 al 2004 ho lavorato come assistente amministrativo nel Dipartimento di Ematologia / Oncologia presso la prestigiosa clinica universitaria Charite di Berlino. Lavorando lì ho potuto familiarizzare con gli ultimi sviluppi nell’uso del sangue e dei componenti del sangue; ho lasciato comunque l’organizzazione Watchtower nel Gennaio 1998.

Ma molto prima, nel 1974, avevo frequentato la Watchtower Bible School of Gilead. Mentre ero lì, conobbi uno scrittore senior, successivamente aiutante del Corpo Direttivo, Gene Smalley e sua moglie, Anita. Anita era originaria della mia città natale, Berlino, in Germania.

Nel 1993 o nel 1994 Gene e Anita rimasero a casa nostra, a Berlino. Durante la loro lunga visita, abbiamo avuto molte conversazioni su un’ampia varietà di argomenti organizzativi e biblici.

Durante una di quelle chiacchierate dissi a Gene che se avessimo voluto davvero continuare a interpretare Atti 15 come un comandamento di Dio di non prendere sangue, non avrebbe avuto senso interpretarlo come un comando riguardante il sangue intero e non i componenti del sangue ?

Continua a leggere