La Watchtower dovrà pagare 4000$ al giorno finchè non avrà ottemperato all’ordine del tribunale

campos-pedophilePochi mesi fa, abbiamo riportato l’ennesimo di una lunga serie di azioni legali intentate contro la Watchtower Bible and Tract Society per i suoi metodi infami e pesantemente criticati della gestione delle accuse di abusi sui minori all’interno della sua organizzazione.

Il giornalista Dorian Hargrove ha scritto un articolo sul San Diego Reader riguardo la causa intentata da Osbaldo Padron contro la Watchtower a causa della presunta cattiva gestione degli abusi sessuali da lui subiti dal Testimone di Geova, noto molestatore seriale, Gonzalo Campos.

Campos è già al centro di molteplici cause contro la Watchtower da parte di altre vittime, tra cui Jose Lopez.

Nel suo precedente articolo, che abbiamo riportato e analizzato qui, Hargrove ha scritto che una parte del processo contro la Watchtower era che la sua cattiva gestione degli abusi inflitti a Padron da Lopez facesse parte di un modello molto più grande di comportamento da parte dell’organizzazione: un fallimento sistemico nel confrontarsi con le accuse di molestie su minori in modo efficace, e una deliberata politica di non riportare tali accuse all’attenzione delle autorità.

È stato affermato che i documenti detenuti dalla Watchtower dimostrerebbero tale accusa. Documenti che elencano decine di migliaia di accuse nei confronti di presunti molestatori di bambini Testimoni di Geova che l’organizzazione non ha riportato alle autorità o verso cui non ha preso provvedimenti, ma che ha invece semplicemente archiviato.

La Watchtower ha confermato l’esistenza di questi documenti, ma quando ha ricevuto l’ordine di produrli nel Marzo 2015 li ha forniti in una forma estremamente modificata, rendendoli sostanzialmente inutili per il team legale di Padron.

Pertanto nel mese di Aprile 2016, il team legale di Padron ha presentato una mozione al giudice in cui chiedeva che fossero applicate delle sanzioni contro la Watchtower per ogni giorno che questa si fosse rifiutata di consegnare i documenti in versione integrale.

Oggi, in un nuovo articolo, Hargrove riferisce che il Giudice ha accolto questa richiesta.

Continua a leggere

Annunci

Il peggior congresso di sempre – Parte 4: Film propaganda

worst4article-150x150Per decenni, i Testimoni di Geova hanno assistito alle assemblee annuali di più giorni, spesso seduti al caldo torrido, combattendo contro il sonno, cercando di prendere appunti discorso dopo discorso, pregando segretamente per tutto il tempo che venisse la fine. No, non la fine del mondo, ma dell’assemblea.

La maggior parte dei Testimoni ha fedelmente sopportato uno stillicidio senza fine di materiale, che è stato in gran parte riciclato dalle assembleee precedenti, ma con nuovi temi come “Verità Divina” o “Lealtà al Regno”. Il tema della lealtà delle assemblee del 1981 è stato riproposto per il 2016 come “Rimaniamo leali a Geova”.

Continua a leggere

Nuova FAQ JW.ORG: Si può decidere di non essere più testimoni di Geova?

resign-jw3-300x300

JW.ORG ritrae un Testimone dimissionario – Un uomo che ora indossa abiti civili

La sezione FAQ su JW.org ha aggiunto un nuovo post in evidenza:”Si può decidere di non essere più Testimoni di Geova?“. In questo nuovo articolo, datato 9 giugno 2016, la Watchtower dà la sua spiegazione ufficiale di come vengono gestite le cose quando una persona non vuole più essere un Testimone di Geova.

E’, a mio parere, uno degli articoli più calcolatori, fuorvianti e disonesti recentemente rilasciati su quel sito web. Il livello di deliberato inganno messo in mostra è allo stesso tempo spaventoso e sorprendente.

Seguitemi mentre esamino questa FAQ sezione per sezione, spiegando in dettaglio perchè è sia ingannevole che fuorviante!

Continua a leggere

I Testimoni di Geova e i dubbi

jwdoubts-150x150Come me, mia moglie è stata allevata da genitori Testimoni di Geova ed ha sempre amato leggere. Quando aveva circa 7 anni stava leggendo un libro di scienza e si è imbattuta in un grafico che dettagliava l’evoluzione del cavallo attraverso i secoli.

Era così entusiasta di quello che aveva scoperto che lo corse a dire a sua madre. Sua madre, naturalmente, le disse che il libro era sbagliato e che quello che riportava non era vero. Lei le aveva insegnato che Geova ha creato tutte le cose e che l’evoluzione era una bugia.

Mia moglie punta a questo momento come il primo ricordo che ha di dover reprimere i dubbi, come Testimone di Geova.

Come sono considerati i dubbi dai Testimoni di Geova?

Il Congresso 2016 “Rimaniamo leali a Geova” dei Testimoni di Geova ha colpito molti come unico nel suo genere. In 36 anni di congressi non ne ho mai visto uno come questo. Si distingue come un disperato tentativo da parte della Watchtower Bible & Tract Society di spaventare e manipolare i suoi adepti che potrebbero avere dei dubbi e farli rimanere all’interno dell’organizzazione.

Continua a leggere

Il momento che ha cambiato la mia vita: quando ho smesso di essere una Testimone di Geova

5100

Lasciare la religione a 18 anni ha completamente cambiato la mia vita

Ricordo il primo anno dopo che avevo lasciato la fede dei Testimoni di Geova. Non credo di aver mai visto mia madre piangere così tanto, così spesso. Era convinta di avermi persa e che ero cambiata, non essendo più la figlia che aveva sempre amato e adorato. “Mamma, non sono morta. Sono ancora qui, e sono sempre la stessa. Non devi piangermi.”, le ho detto una volta.

Ma è un modo di pensare che viene radicato in te da questa religione, ed è questa mentalità che rende così difficile lasciarla. Ti viene insegnato dall’organizzazione che una volta usciti si viene corrotti dal mondo esterno e, inevitabilmente, verrai inghiottito dall’abisso dell’egoismo, della meschinità e della falsa felicità. Una vita senza senso di sesso, droga e alcol viene spesso inserita in questo quadro.

Continua a leggere

Il peggior congresso di sempre – Parte 3: La storia di Sergei

worst3article-300x300“La Verità è il miglior modo di vivere”. 

Così inizia il cantico 64 “Facciamo nostra la verità” (“The way of the truth is the best way of living”, versione inglese del cantico, ndr) . Questo è un mantra familiare tra i Testimoni di Geova. In realtà, è abbastanza comune sentire questo mantra ampliato nel seguente modo:

“Anche se non fosse la verità, sarebbe comunque il miglior modo di vivere”.

Se siete stati associati ai Testimoni, probabilmente avete sentito una dichiarazione come questa, spesso in risposta a dubbi o problemi sulla validità degli insegnamenti dei Testimoni. La riposta che viene offerta, in questo caso, è che, anche se la Watchtower si sbagliasse, vivendo secondo i comandi del Corpo Direttivo ne risulterebbe comunque la vita più soddisfacente possibile.

E’ uno scenario in cui ne esci sempre vittorioso.

Ma, è vera questa affermazione?

Bene, diamo uno sguardo a come la Watchtower presenta la vita di un Testimone in una serie di video mostrati al Congresso 2016 “Rimaniamo leali a Geova”. I video seguono un personaggio, Sergei, dall’infanzia alla, probabilmente, sua morte.

Mentre vedremo la sua storia svolgersi, mi piacerebbe che teneste a mente il mantra Watchtower:

“Anche se non fosse la verità, sarebbe comunque il miglior modo di vivere”.

Vediamo se la storia della vita di Sergei dimostra la veridicità di una tale affermazione.

Continua a leggere

Cosa vuol dire essere un Testimone di Geova

sophia-mom2-300x300

Ha fatto molto discutere ultimamente il nuovo video di JW.org con i personaggi “Lele e Sofia”. La serie animata si chiama “Diventa amico di Geova” e ha lo scopo di indottrinare i bambini nella religione dei Testimoni. La Watchtower ha ovviamente guardato al mercato dell’intrattenimento per bambini per un bel po’ di tempo prima di lanciare la propria versione, perchè lo stile di animazione dei cortometraggi ricalca fedelmente i moderni blockbuster per bambini.

Il tema dell’ultimo episodio che ha fatto tanto discutere era la condanna dell’omosessualità ed è stato criticato duramente da diverse persone. Giustamente, a mio avviso, dato che si insegna ai bambini ad usare il senso di colpa per controllare pensieri e sentimenti sull’omosessualità. I bambini vengono istruiti a sventolare la speranza di entrare nel paradiso ai compagni di classe con genitori dello stesso sesso.

Continua a leggere