I Testimoni di Geova sono una setta? Uno psicologo esamina l’episodio di Giugno 2016 del loro Broadcasting

La Watchtower ha un programma di trasmissione mensile che serve come strumento di diffusione dei loro insegnamenti a molti Testimoni di Geova. Diamo uno sguardo critico al contenuto dal punto di vista di un professionista della salute mentale. Esprimo il mio pensiero qui perché voglio dare agli ex-Testimoni di Geova un punto di vista alternativo al nostro precedente indottrinamento. Non sarò in grado di rispondere nella sezione dei commenti, ma spero che questa breve analisi permetta di aggiungere qualcosa alla nostra comprensione di ciò che è significato essere un Testimone di Geova. Dal mio punto di vista, la trasmissione del giugno 2016 si è concentrata sullo sviluppo della personalità del culto e ha sottolineato l’importanza di impegnarsi in attività che danno luogo all’isolamento dell’individuo da se stesso e dal mondo di persone che non sottoscrivono le idee promosse dall’organizzazione dei Testimoni di Geova.

Continua a leggere

Una lettera riservata della Watchtower svela dei problemi di sicurezza per JW.org

59e5c686186185836ad17a5a3f3cc1f1-160123-300x300Vi racconto una storiella.

Un impiegato inizia il suo primo giorno di lavoro nel suo nuovo ufficio. Dopo avergli mostrato la sua scrivania, l’addetto al supporto tecnico inizia ad illustrargli il sistema informatico e fornisce al nuovo dipendente i suoi dati d’accesso, tra cui username e password. Poi dice: “Questo è il nostro sistema informatico. Dal momento che gestisce tutti i dati e il traffico digitale dell’azienda abbiamo speso miliardi per la sicurezza: crittografia a 128 bit, diversi firewall, rilevamento di virus. Per i prossimi cinque secondi, questo sarà uno dei sistemi di computer più sicuri al mondo.”

“Perché solo per i prossimi cinque secondi?”, chiede l’impiegato perplesso.

“Perché hai appena scritto la password su un post-it e l’hai attaccato al monitor”, risponde esasperato il tecnico informatico.

OK, si tratta di una vecchia barzelletta ma riflette una verità: anche la rete di computer più sicura è a rischio di diventare vulnerabile se le persone che la usano non seguono le appropriate linee guida di sicurezza.

Perché, potreste chiedere, stiamo parlando di sicurezza informatica?

Il motivo? Perché la Watchtower ha appena inviato una lettera piuttosto forte a tutte le congregazioni della Nigeria, cercando di affrontare dei gravi problemi che hanno avuto in questo ambito.

Continua a leggere