Sono stata allevata come Testimone di Geova. Da quando ho lasciato la religione, la mia famiglia e la comunità mi evitano

AVB5U34HYZBAFJ2FHJ77DGN6RY.jpg
ILLUSTRATION BY KATHERINE LAM
By Amber Scorah

Amber Scorah è una scrittrice canadese che vive a New York. È l’autrice di Leaving the Witness: Exiting a Religion and Finding a Life.

Mia madre non ha idea di dove mi trovi, se io sia viva, malata, triste o felice. Mia figlia non ha mai conosciuto sua zia o i suoi cugini. I miei migliori amici pensano che io li abbia traditi, mi considerano una specie di Satana. Questo perché sono stata allevata come una Testimone di Geova. Mi sono battezzata a 14 anni e più tardi, da adulta, ho smesso di credere che questa religione fosse “la Verità”.

Quando ho implorato mia sorella dopo che ho lasciato la religione, cercando invano di aiutarla a vedere, attraverso il suo indottrinamento, che potevamo essere ancora una famiglia, che non ero diversa dalla sorella che aveva sempre avuto, meno la fede, tagliò corto: “Tu ti sei messa in questo situazione, non sono stata io.

Come era possibile, dato che ero io quella che stava implorando di mantenere i contatti?

È perché vengo ostracizzata. Ho lasciato la religione, non credo più e quindi ora sono un “apostata“.

Continua a leggere

Annunci

Esperienze

intervista

Inauguriamo una nuova sezione del blog, esperienze, con il racconto di un giovane nato e cresciuto nella cosiddetta “verità”.

La sezione sarà accessibile dal menu in alto del sito e riporterà i link alle singole esperienze. Potete inviare le vostre testimonianze se desiderate condividerle con altri.

Nel caso in questione mi è stato chiesto di rimuovere riferimento a nomi di persone o luoghi.

 

Continua a leggere

Aspettare Geova

wait-jehovah-image.jpg

André è stato uno zelante Testimone di Geova per oltre 30 anni. Era sposato con una “sorella” meravigliosa e hanno avuto tre figli insieme. Tuttavia, ad un certo punto, le cose iniziarono a cambiare per André. Iniziò ad avere dubbi. La sua relazione con Geova iniziò a vacillare. Alla fine lui, insieme a sua moglie e ai suoi figli, smisero di assistere alle adunanze.

Dopo aver “lasciato Geova”, André e sua moglie si separarono consensualmente e ora condividono la custodia dei figli. Dopo essere stato fuori dall’organizzazione per tre anni, un Anziano, che una volta era vicino ad André, lo contattò telefonicamente per cercare di incoraggiarlo a tornare a Geova. Ecco il resoconto di André di quella conversazione.

Continua a leggere

Come faresti a saperlo?

Traduzione del video del fondatore di JWSurvey

Ciao. Questo video è per quei Testimoni di Geova che potrebbero essere capitati su questo canale, o magari danno uno sguardo di tanto in tanto, e potrebbero essere interessati a sapere quello che persone come me, ex credenti come me, hanno da dire. Ho una domanda per te, visto che sei qui, e la domanda è: “Come faresti a saperlo?”

Ipoteticamente parlando, se… SE la tua religione fosse falsa, se l’organizzazione Watchtower si rivelasse essere una corrotta, abusante, ingannevole organizzazione, come faresti a saperlo, da quale fonte riusciresti a ricevere una tale informazione?

Continua a leggere

Come lasciare tuo marito con la benedizione di Dio in 3 semplici mosse

banner.png

By Ex-JW Sisters

In un precedente articolo avevo discusso dei tre motivi per cui la Watchtower consente la separazione dal coniuge. Ho pensato molto a questo dopo averlo scritto e credo che valga la pena spendere un po’ più di tempo sull’argomento, in quanto fa luce su come vengono considerate le donne all’interno dell’organizzazione.

Per riassumere, i tre motivi sono:

  • Adulterio
  • Il coniuge non provvede materialmente alla famiglia
  • Il coniuge mette a seriamente a rischio la tua spiritualità

Continua a leggere

Perchè non voglio distruggere la Watchtower

Kcj48ABcq-300x278Riproponiamo alcuni articoli di interesse comune che magari sono passati inosservati o a beneficio dei nuovi lettori del blog.


By Covert Fade

Io non voglio far cadere la Watchtower Bible and Tract Society.

Questo potrebbe sorprendere alcuni di voi. Se sei un Testimone di Geova che sta leggendo questo articolo, ti potrebbe essere stato detto che i cosiddetti “apostati” non desiderano altro che distruggere la tua organizzazione e cancellare la tua religione dalla faccia della terra.

Se sei un ex TdG, potresti pensare che qualcuno che passa così tanto tempo a criticare il comportamento e le politiche della Watchtower debba avere la totale distruzione di questa religione come scopo ultimo.

Beh, non è così.

Credo che la libertà religiosa sia un diritto umano fondamentale e che ognuno dovrebbe essere libero di credere in quello che vuole. Non sono d’accordo con praticamente ogni dottrina insegnata dai Testimoni di Geova, ma difendo fermamente il loro diritto di credere.

Ma traccio una linea, tuttavia, quando le dottrine religiose chiamano direttamente in causa dei comportamenti che diventano dannosi.

Continua a leggere

14 versi biblici che contraddicono l’ostracismo praticato dai Testimoni di Geova

Screen-Shot-2018-08-24-at-20.22.27-300x300.pngI Testimoni di Geova vengono generalmente considerati persone amichevoli, educate e rispettose della legge. Per un “esterno” è difficile immaginare un Testimone di Geova rude, offensivo o crudele.

Sebbene i Testimoni abbiano qualità per lo più ammirevoli come singoli individui, la leadership della religione sta attualmente affrontando un sempre più intenso scrutinio per alcune delle sue pratiche più inquietanti, specialmente quella dell’ostracismo verso gli ex membri.

Quando chiedi ad un Testimone di Geova informazioni sul trattamento che la sua religione riserva agli ex membri (disassociati o dissociati), ti verrà in genere data una risposta simile a questa: “Facciamo questo come atto di disciplina amorevole in obbedienza ad un comando di Dio“.

Quelli che ricevono tale trattamento risponderanno a ciò sottolineando che l’ostracismo al punto di non parlare con qualcuno è tutto fuorchè un’azione “amorevole” e questo tipo di comportamento ha spinto alcuni alla depressione e addirittura al suicidio.

Ma che dire del fatto che l’ostracismo sia “un comando di Dio?”

Quando si consultano le Scritture si scopre che la giustificazione biblica che la Watchtower usa per la sua politica dell’ostracismo è alquanto scarsa. In effetti, in questo articolo analizzerò 14 passi biblici che mettono in dubbio o contraddicono categoricamente questa controversa regola.

Prima di elencare questi versetti, forse sarebbe utile passare in rassegna i versetti biblici comunemente utilizzati a sostegno dell’ostracismo, insieme ai motivi fondamentali per cui ritengo che questi siano applicati in modo scorretto.

Continua a leggere