Geova non ha bisogno di una organizzazione, né ha usato un’organizzazione per la maggior parte della storia umana. Per 2500 anni, dalla Genesi fino alla nazione d’Israele, non si fa menzione di alcuna organizzazione; Dio trattò direttamente con singoli individui. Dalla morte degli Apostoli fino al 1800, la Watchtower non può identificare alcun gruppo che rappresentasse l’organizzazione di Dio. Eppure il concetto più importante dell’essere un testimone di Geova è che è necessario seguire l’organizzazione Watchtower per avere la salvezza.

RusselOrganizationLa Watchtower afferma che “Geova ha sempre guidato i suoi servitori in modo organizzato”. (Potete vivere per sempre) Se questo è il caso, come erano guidati e organizzati durante i secoli “bui”? Quale gruppo rappresentava l’organizzazione di Dio immediatamente prima della formazione dell’Organizzazione Watchtower nel 1884 da parte di Charles Russell, e perché Russell non ha semplicemente aderito a quel gruppo?

La Watchtower va addirittura oltre dicendo che essere parte della loro particolare organizzazione è un requisito essenziale per la salvezza.

“Unitevi all’organizzazione di Geova per avere la salvezza”. La Torre di Guardia 1981 15 novembre

Si afferma che i leaders della Watchtower, il Corpo Direttivo, sono stati nominati da Cristo e sono l’unico mezzo con cui egli dirige i suoi veri seguaci oggi:

“Considerate anche il fatto che solo l’organizzazione di Geova, in tutta la terra, è diretta dallo spirito santo o forza attiva di Dio (Zaccaria 4:6). Solo questa organizzazione è funzionale al proposito di Geova e alla Sua lode. Solo per questa organizzazione la Sacra Parola di Dio, la Bibbia, non è un libro sigillato.” Torre di Guardia 1973 1 luglio

“Tuttavia, il Corpo Direttivo è nominato attraverso lo Spirito Santo, sotto la direzione di Geova Dio e di Gesù Cristo.” Torre di Guardia 1990 15 marzo

“Questi sorveglianti fedelmente cercano di applicare le istruzioni ricevute da Geova Dio e Gesù Cristo per mezzo dello schiavo fedele e discreto e il suo Corpo Direttivo.” Torre di Guardia 1990 15 marzo

Cristo guida quindi la congregazione per mezzo dello schiavo fedele e discreto e il suo Corpo Direttivo nominati dallo spirito santo.” Scrittura del giorno 2007

“L’Organizzazione visibile di Geova può servirsi di te, ma anche andare avanti senza di te. Ma tu non puoi fare a meno dell’Organizzazione. I rami che non portano frutto sono infine tagliati via e non se ne sentirà la mancanza poichè saranno innestati nuovi rami. I rami potati, presto appassiscono e muoiono, essendo tagliati fuori dalla circolante linfa vitale.” Torre di Guardia 1950 15 gennaio 

Questo è il concetto più importante dell’essere un Testimone di Geova. Ciò che distingue i Testimoni non è credere in Dio, dato chOrganizationWorde gran parte delle persone credono in Dio. Confidare nella Bibbia non è il fattore chiave per essere un Testimone, dato che miliardi di persone credono nella Bibbia e ne osservano i precetti. E’ appartenere all'”Organizzazione” che distingue un Testimone di Geova e lo fa sentire meritevole di salvezza.

Ciò solleva le seguenti domande:

  • Appartenere ad un’organizzazione è un requisito essenziale per la salvezza?
  • Ha Geova sempre operato attraverso un’organizzazione?

Requisito per la salvezza

La parola “organizzazione” non compare mai nella Bibbia, eppure questa parola appare 16.789 volte sul CD Watchtower Library del 2006. Questo perché l’appartenenza ad una organizzazione non è un requisito scritturale, ma piuttosto un concetto comune tra i gruppi coercitivi al fine di stabilire un alto livello di convinzione e uniformità.

La Watchtower sostiene che appartenere ad una organizzazione è essenziale per la salvezza.

Per ricevere la vita eterna nel Paradiso terrestre dobbiamo identificare questa organizzazione e servire Dio come parte di essa.” Torre di Guardia 15 Febbraio 1983 

Da nessuna parte, sia nel Vecchio che nel Nuovo Testamento, è indicato che l’adesione ad una organizzazione è un requisito per la salvezza. Lo Scritture ripetutamente asseriscono invece che è la fede in Gesù e suo Padre che si traduce in vita eterna.

“Per questo motivo continuo a sopportare ogni cosa per amore degli eletti, affinché anch’essi ottengano la salvezza unitamente a Cristo Gesù con gloria eterna.” 2 Timoteo 2:10

“Poiché Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque esercita fede in lui non sia distrutto ma abbia vita eterna… Chi esercita fede nel Figlio ha vita eterna; chi disubbidisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui.” Giovanni 3:16,36

“Eppure non volete venire a me per avere la vita”. Giovanni 5:40

Io sono la porta; chi entra attraverso me sarà salvato, ed entrerà e uscirà e troverà pascolo.” Giovanni 10:9

“Questo significa vita eterna, che acquistino conoscenza di te, il solo vero Dio, e di colui che tu hai mandato, Gesù Cristo.” Giovanni 17:3

“Nessuno si vanti dunque negli uomini; poiché tutte le cose appartengono a voi, sia Paolo sia Apollo sia Cefa sia il mondo sia la vita sia la morte sia le cose presenti sia le cose avvenire, tutte appartengono a voi; a vostra volta voi appartenete a Cristo; Cristo, a sua volta, appartiene a Dio.” 1 Corinti 3:21-23

Per saggiare il livello di adulazione che i seguaci della Watchtower dovrebbero avere per l’organizzazione, basta vedere come l’articolo della Torre di Guardia di Aprile 2013, intitolato “Accertatevi delle cose più importanti”, usa il termine “Organizzazione” 24 volte, ma “Gesù” solo 18 volte. Questo articolo contiene anche un’immagine che illustra la composizione dell’organizzazione che non comprende nemmeno Gesù, ma piuttosto il Corpo Direttivo direttamente sotto Geova sul suo trono.organization-watchtower-2013-apr-15-p29

La Torre di Guardia del 1 Settembre 1975 chiedeva:

Dove potremmo andare se volessimo lasciare l’odierna organizzazione di Dio? Non vi è nessun altro posto! (Giovanni 6 : 66-69)”.

Questa citazione di Giovanni viene usata per supportare l’idea che non vi è null’altro che l’Organizzazione. Tuttavia, in Giovanni viene espresso un concetto molto diverso:

“Simon Pietro gli rispose: “Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna;” Giovanni 6:68

Non si può fare a meno di chiedersi cosa ne pensi Gesù del fatto che l’Organizzazione Watchtower applichi questa Scrittura a se stessa, piuttosto che a lui.

Richiede Dio un’organizzazione?

Dato che la parola “organizzazione” non appare nella Bibbia, la Watchtower usa 1 Corinti 14:33 (“Dio è un Dio, non di disordine, ma di pace“) per indicare che un’Organizzazione è necessaria. Tuttavia, l’esistenza di un’Organizzazione non garantisce ordine, ne è l’appartenere ad un’Organizzazione un prerequisito per l’essere ordinati. Ciò non significa che un minimo di organizzazione non sia necessaria. La gente ha bisogno di essere organizzata per un funzionamento efficiente delle congregazioni e della predicazione. Piuttosto, è la cieca fedeltà ai leader di un’Organizzazione che non è un concetto supportato dalle Scritture.

I primi cristiani erano organizzati in congregazioni, come anche oggi lo sono i fedeli delle religioni cristiane. Per la diffusione del cristianesimo è stato necessario creare organizzazioni. Ad esempio, in tempi moderni gruppi religiosi hanno spesso bisogno di creare entità o organizzazioni legali per l’acquisto di luoghi in cui riunirsi e per la pubblicazione di letteratura.

Nel tentativo di rinsaldare l’autorità dell’Organizzazione Watchtower, gli articoli affermano che Dio ha sempre operato attraverso una singola organizzazione.

“La Bibbia mostra che Geova ha sempre guidato i suoi servitori in modo organizzato . … La nazione di Israele era definita la “congregazione di Geova”. (Numeri 20:4 ; 1 Cronache 28:8) Se tu fossi stato un vero adoratore di Geova di quel tempo, avresti dovuto far parte di quella congregazione di fedeli, non separarti da essa. Geova ha mai utilizzato più di un’organizzazione durante un periodo di tempo? Ai tempi di Noè solo Noè e quelli con lui dentro l’arca avevano la protezione di Dio e sopravvissero al diluvio (1 Pietro 3:20). Inoltre, nel primo secolo non c’erano due o più organizzazioni cristiane. Dio trattava solo con una. C’era “un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo” (Efesini 4:5). Gesù Cristo predisse che anche ai nostri giorni ci sarebbe stata solo una fonte di istruzione spirituale per il popolo di Dio.” Potete vivere per sempre

La storia biblica dimostra che questo non è vero. Per la maggior parte della storia Dio non ha usato alcuna organizzazione. Egli ha operato prevalentemente attraverso singoli individui, e ha regolarmente trattato con più di un gruppo alla volta.

Originariamente Dio trattò direttamente con Adamo ed Eva. Continuò a trattare direttamente con Abele, e anche direttamente con il malvagio Caino (Genesi 4:15). Per i successivi 2000 anni non vi è alcuna menzione di alcuna organizzazione o intervento di Dio, ad eccezione di quando Dio trattò con due singoli individui: Enoc e Noè.

Dopo il diluvio, Geova continuò a trattare con le singole persone piuttosto che con un’organizzazione. Si relazionò allo stesso tempo e in maniera separata con singoli individui come Lot e Abramo.

Israele

C’è solo un periodo di tempo durante il quale si può affermare che Dio trattò con un’organizzazione. Non successe fino a 2.500 anni dopo la creazione del genere umano, con la formazione della nazione di Israele sotto Mosè. Eppure, anche mentre operava attraverso questo gruppo, ha continuato a trattare con singoli individui e altri gruppi.

Durante il periodo della nazione di Israele, Geova trattò con individui non connessi agli israeliti. Ad esempio, fu durante questo periodo che Geova fu coinvolto direttamente con Giobbe, “uomo irriprovevole e retto che temeva Dio e si ritraeva dal male, ed era il più grande di tutti gli orientali” (Giobbe 1:1-3).

Dopo molti decenni, Geova istituì un re in Israele. Questa non era la sua volontà, ma una concessione a causa dell’insistenza degli israeliti sulla necessità di un re visibile. Il desiderio di un leader umano fu considerato un rifiuto della sovranità di Geova, che dichiarò:

“… hanno rigettato me dall’essere re su di loro”. 1 Samuele 8:7

Nel corso della storia di Israele, Dio non trattò solo con il re. Infatti Saul, il primo re, tentò di uccidere Davide e così Davide per sopravvivere fuggì nella terra degli apostati Filistei da Achis re di Gat, protetto per tutto quel tempo da Geova. Geova operò anche attraverso i Leviti, i Sacerdoti e una varietà di scrittori biblici di diverse estrazioni sociali. Regolarmente inviò profeti indipendenti per riprendere i suoi rappresentanti regali. Generalmente questi singoli profeti erano inviati da Geova per condannare gli israeliti. Un particolare da non trascurare è che dal primo leader umano e per la maggior parte della sua storia, Israele si comportò da apostata e rigettò Geova.

Alla morte del solo terzo re, Geova predisse

“Ecco, strappo il regno dalla mano di Salomone, e certamente ti darò dieci tribù. E una sola tribù resterà sua per amore del mio servitore Davide e per amore di Gerusalemme, la città che ho scelto da tutte le tribù d’Israele.” 1 Re 11:31,32

Dopo la morte di Salomone, Dio divise gli israeliti in due nazioni separate, ciascuna con la propria classe sacerdotale. Fino alla distruzione di Israele, Geova trattò con il regno del Nord separatamente dal regno meridionale.

Per un breve periodo dopo la caduta di Gerusalemme, Dio ha continuato a trattare direttamente con singoli individui, come Daniele. Dopo l’uscita da Babilonia, Dio fu con Esdra e Neemia e fu coinvolto nella ricostruzione del tempio. Poi seguì un periodo di 500 anni senza alcuna menzione di interventi da parte di Dio fino al tempo di Gesù, quindi non vi sono prove che in quei 500 anni Dio abbia attivamente operato attraverso questa organizzazione visibile.

Al tempo dei Cristiani

Quando Gesù arrivò, il sacerdozio era ancora la rappresentanza di Dio. Gli ebrei furono considerati come nazione di Dio fino a quando il tempio fu distrutto nel 70 E.V. Tuttavia Gesù e i suoi discepoli presero posizione contro tale organizzazione e condannarono pubblicamente i sacerdoti, creando a tutti gli effetti una seconda organizzazione rivale a quella che ancora rappresentava Dio.

Mentre questo secondo gruppo seguiva Gesù, la Bibbia mostra che ci sono stati individui senza legami con i seguaci di Gesù la cui adorazione era considerata accettabile:

“Giovanni gli disse: ‘Maestro, abbiamo visto un uomo che espelleva demoni usando il tuo nome e abbiamo cercato di impedirglielo, perché non ci accompagnava‘. Ma Gesù disse: ‘Non cercate di impedirglielo, poiché non c’è nessuno che faccia un’opera potente in base al mio nome che possa subito insultarmi; perché chi non è contro di noi è per noiPoiché chiunque VI darà da bere un calice d’acqua perché appartenete a Cristo, veramente VI dico, non perderà affatto la sua ricompensa. Ma chiunque farà inciampare uno di questi piccoli che credono, sarebbe meglio per lui se gli si mettesse intorno al collo una macina da mulino come quella che viene fatta girare da un asino e fosse lanciato effettivamente nel mare.'” Marco 9:38-42

Qui Gesù mostra che una persona sarebbe potuta appartenere a lui anche senza seguire il gruppo di apostoli. L’appartenenza ad una organizzazione non era così importante come lo era l'”appartenere a Cristo”.

Dopo la morte di Gesù, i suoi discepoli si impegnarono attivamente contro la nazione di Israele e il sommo sacerdote, anche mentre erano ancora considerate rappresentative di Dio sulla terra. Atti 5:27-29 descrive una simile occasione:

“E condottili, li fecero stare nella sala del Sinedrio. E il sommo sacerdote li interrogò, dicendo: ‘Noi vi abbiamo positivamente ordinato di non continuare a insegnare in base a questo nome, eppure, ecco, avete riempito Gerusalemme del vostro insegnamento, e avete determinato di recare su di noi il sangue di quell’uomo’. Rispondendo, Pietro e gli altri apostoli dissero: ‘Dobbiamo ubbidire a Dio come governante anziché agli uomini.'”

Durante tutto questo tempo, il cristianesimo primitivo non era molto strutturato, a differenza della Watchtower oggi. Non esisteva alcuna associazione formale e nessun miliardario impero immobiliare di Sale del Regno ed edifici Bethel di proprietà.

Direzione

“Ma egli rispondendo disse: ‘Vi dico: Se questi tacessero, le pietre griderebbero’”. Luca 19:40

Presumere che Dio abbia bisogno di un’organizzazione terrena mostra mancanza di fiducia nella Sua capacità di operare attraverso singoli individui. I primi cristiani non erano diretti da un’organizzazione, ma dalle parole di Gesù e dalla guida dello Spirito Santo.

“Ho ancora molte cose da dirvi, ma non siete in grado di sostenerle al presente. Comunque, quando quello sarà arrivato, lo spirito della verità, vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di proprio impulso, ma dirà le cose che ode, e vi dichiarerà le cose avvenire.” Giovanni 16:12,13

Il capitolo 4 di Giovanni contiene una discussione tra Gesù e la donna samaritana. I samaritani e gli ebrei, entrambi discendenti di Abramo, avevano differenti opinioni di chi rappresentasse l’organizzazione di Dio. Gesù spiegò, “viene l’ora in cui né su questo monte, né in Gerusalemme adorerete il Padre. … Tuttavia, l’ora viene, ed è questa, in cui i veri adoratori adoreranno il Padre con spirito e verità, poichè, veramente, il Padre cerca tali adoratori“. La vera adorazione è spirituale, non ha nulla a che fare con organizzazioni carnali.

Gesù promise che avrebbe diretto i suoi seguaci, non importa in quanto pochi si fossero riuniti:

“Poiché dove due o tre persone sono radunate nel mio nome, io sono là in mezzo a loro” Matteo 18:20

Fu sotto la guida dello Spirito Santo, che i seguaci di Gesù compirono il loro lavoro:

“… col potere di segni e portenti,col potere dello spirito santo; così che da Gerusalemme e in un giro fino all’Illirico ho completamente predicato la buona notizia intorno al Cristo” Romani 15:19

Atti 2:1-4 descrive come lo Spirito dichiarasse la verità attraverso 120 discepoli e Atti 4:31 dice:

“… furono tutti pieni di spirito santo e annunciavano la parola di Dio intrepidamente.”

Le congregazioni cristiane si riunivano in case private con persone dello stesso pensiero adorando Cristo. Paolo spiegò che questo era per l'”edificazione” reciproca (1 Corinti 14:5). Lo Spirito Santo nominava uomini maturi come anziani per sorvegliare (Atti 20), mentre le donne più anziane erano “maestre di ciò che è bene” (Tito 2:3,4).

C’era libertà all’interno delle congregazioni di discutere su differenti punti di vista, senza paura di ritorsioni, come mostrato dalla discussione aperta sulla circoncisione. Il consenso si raggiunse in Atti 15, che la circoncisione non era necessaria, ma che era necessario astenersi “dalle cose sacrificate agli idoli” (v. 29). Ma anche questa affermazione non era una regola vincolante, dal momento che Paolo spiegò poi in 1 Corinti 8 che il cibo sacrificato agli idoli doveva essere evitato solo se mangiarlo avrebbe fatto inciampare un fratello.

La formazione di congregazioni indica ordine, ma non implica un gruppo elitario di leader posti in una posizione tale da poter esigere cieca obbedienza.

Conclusioni

L’Organizzazione Watchtower è descritta come la “sposa” di Geova e il Suo “strumento terreno”.

“Tuttavia, ciò che vediamo esemplificato nella donna di Dio, la sua organizzazione universale celeste, dovremmo vederlo anche nella sua organizzazione visibile. Perché ? Perché il suo superiore, maggiore organizzatore universale la utilizza come suo strumento terreno. È per questo che vediamo quei tratti materni, i tratti e le opere di una donna virtuosa, la Scuola biblica di Galaad e la Watch Tower Bible & Tract Society, perché queste professano di rappresentare e servire la donna di Dio. Ringraziamo Dio per avercele provvedute e per usarle. Così rispettiamo e lodiamo la sua fedele organizzazione, la sua celeste sposa regale, che provvede tutte queste disposizioni amorevoli per noi come figli di Dio.” La Torre di Guardia 1 ottobre 1950

Facendo riferimento all’Organizzazione Watchtower come organizzazione terrena di Geova viene creata un alone di autorità divina. La personificazione di una madre amorevole crea la paura di dispiacerLE. In realtà, l’Organizzazione Watchtower è semplicemente una società con atto costitutivo registrato in America. Si tratta di una società secolare gestita da una successione di uomini. Come tutte le società, la sua preoccupazione principale è in definitiva la crescita e la sostenibilità finanziaria, realizzate attraverso vendita di libri e donazioni.

“L’obiettivo primario di tutte le istituzioni e sottoculture è l’autoconservazione. Preservare la fede è il piano di Dio per la storia umana . . Preservare particolari organizzazioni religiose no. Non aspettatevi che quelli che sostengono particolari organizzazioni siano sensibili a questa differenza. Dio non ha bisogno di alcuna persona in particolare, chiesa, denominazione, credo o organizzazione per realizzare il suo scopo.”

Il concetto che Geova abbia una sola organizzazione che dirige per mezzo di un Corpo Direttivo è utilizzato per sostenere il concetto che essere un Testimone di Geova è essenziale per la salvezza. Anche se la Bibbia rimarca costantemente che è la fede in Gesù che è importante, la Watchtower sposta l’attenzione sull’Organizzazione con affermazioni come “dobbiamo sostenere la verità di tale organizzazione.” (La Torre di Guardia 1 maggio 1961). Il Corpo Direttivo utilizza questo principio per porsi come autorità spirituale sulla Bibbia, come quando afferma:

“Così la Bibbia è un libro organizzativo e appartiene alla congregazione cristiana come organizzazione, non agli individui, indipendentemente da quanto sinceramente credano di poter interpretare la Bibbia. Per questo la Bibbia non può essere adeguatamente compresa senza l’organizzazione visibile di Geova.” La Torre di Guardia 1 Ottobre 1967

Anche se l’organizzazione non è mai menzionata da Gesù, i testimoni di Geova credono che tutte le altre religioni cristiane saranno distrutte da Dio, perché non seguono la verità rivelata dalla Watchtower. Gesù disse: “Chi crede ha la vita eterna” (Giovanni 6:47) e “Io conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me” (Giovanni 10:14). Quando un Testimone di Geova legge brani come questi è indottrinato ad intendere “chi crede quello che dice la Watchtower su Gesù ha la vita eterna”, e “le pecore conoscono me, solo tramite l’Organizzazione Watchtower“. Questo non è un caso unico; è prassi comune che “la setta e le sue credenze diventino l’unica vera via di salvezza.” (Combating Cult Mind Control, Hassan, p.202).

E’ evidente che per la maggior parte della storia della Bibbia, Geova non ha avuto un’organizzazione visibile. Anche durante il breve periodo in cui ha usato la nazione di Israele, ha regolarmente preferito trattare con singoli individui piuttosto che con i leader di quella nazione. Questo è stato anche il caso durante i primi tempi del cristianesimo. Inoltre, appartenere a questi gruppi non era garanzia di essere graditi a Dio, poichè fin dall’inizio sia gli ebrei che i primi cristiani furono afflitti da corruzione e apostasia.


Fonte del materiale: http://www.jwfacts.com/watchtower/organization.php

Annunci