Una delle dottrine fondamentali della Watchtower è che solo 144.000 esseri umani andranno in cielo, dove devono governare come re. Questo numero si basa su una errata interpretazione di Rivelazione 7 e 14 ed è anche provato che sia falso dalle stesse statistiche della Watchtower sul numero di partecipanti alla Commemorazione dai tempi di Gesù.

La maggior parte dei Testimoni di Geova non sono considerati parte dei 144.000 e non si aspettano di andare in cielo. Piuttosto, credono di essere parte della Grande Folla che non morirà mai ma, piuttosto, vivrà per sempre sulla terra.

gate-keeper-1187

Prima del 1935, tutti i “veri Cristiani” dicevano di essere Unti e di essere stati chiamati alla vita in cielo. Pertanto, tutti i fedeli dellla Watchtower Society prima del 1935 facevano parte automaticamente della classe celeste. A quelli che si sono convertiti dopo il 1935 veniva generalmente detto che avevano una speranza terrena. Ciò che rende questa dottrina assurda è che implica che Dio avrebbe trovato solo 144.000 veri Cristiani in un periodo di 2000 anni, ma oltre 6 milioni di veri Cristiani Testimoni dal 1935.

Rivelazione capitolo 7 dice che i 144.000 sono una classe di “re e sacerdoti”, quindi non esiste alcun argomento per affermare che questi sono un gruppo più piccolo della Grande Folla. Tuttavia, ci sono aspetti di questa dottrina della Watchtower che meritano di essere presi in considerazione e sono discussi in questo articolo:

  • 144.000 è un numero letterale?
  • Il numero totale di “veri Cristiani” dai tempi di Gesù fino al 1935 ammonta solo a 144.000 persone?
  • La Commemorazione mostra rispetto verso Gesù?

Numero letterale

Il numero 144.000 è menzionato solo due volte nella Bibbia.

Rivelazione 7:3,4 Non danneggiate la terra né il mare né gli alberi, finché non abbiamo suggellato gli schiavi del nostro Dio sulle loro fronti”. E udii il numero di quelli che erano suggellati, centoquarantaquattromila, suggellati da ogni tribù dei figli d’Israele:

Rivelazione 14:1,4,5 E vidi, ed ecco, l’Agnello stava sul monte Sion, e con lui centoquarantaquattromila che avevano il suo nome e il nome del Padre suo scritto sulle loro fronti. Questi son quelli che non si contaminarono con donne; infatti, sono vergini. Questi son quelli che continuano a seguire l’Agnello dovunque vada. Questi furono comprati di fra il genere umano come primizie a Dio e all’Agnello, e nella loro bocca non fu trovata falsità; sono senza macchia.

La Watchtower afferma che in queste Scritture il numero 144.000 è letterale, ma tutte le altre espressioni sono figurative e non devono essere considerate letterali:

  • Dalle tribù d’Israele
  • Avendo il nome dell’Agnello e Padre sulla fronte
  • Vergini
  • Senza alcuna falsità sulla loro boccca
  • Senza macchia

In un simile passaggio figurativo non c’è alcuna ragione di credere che il numero 144.000 sia letterale.

Un esame più attento di Rivelazione mostra anche che questo gruppo non viene raccolto per un periodo di duemila anni, ma piuttosto l’intero gruppo risiede sulla terra al momento della grande tribolazione. Rivelazione 7:4 dice che i venti sono trattenuti non per sigillare il numero rimanente ma per sigillare i 144.000 figli d’Israele.

Solo 144.000 in 2000 anni

La dottrina della Watchtower è che fino al 1935 tutti i “veri Cristiani” facessero parte della classe celeste, il che significa che in un periodo di 1902 anni solo 144.000 persone possono essere considerate di aver adorato Dio in modo accettabile.

Come fratelli unti di Cristo, tutti i primi cristiani avevano la prospettiva di essere sacerdoti celesti con Cristo. – Testimoni di Geova – Proclamatori del Regno di Dio p.35

E i cristiani nel primo secolo ne avevano bisogno: in quel momento tutti erano cristiani unti con lo spirito che aspettavano una futura risurrezione nel regno eterno del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo – Venga il tuo regno p.88

Per circa 19 secoli, c’era solo una chiamata, quella celeste. Era una immeritata benignità che Dio avrebbe donato ad un numero limitato per favorire i propri scopi saggi e amorevoli. – Uniti nell’adorazione del solo vero dio p.111

La scelta di questi futuri coregnanti dell’umanità avrebbe avuto bisogno di tempo. Perché? Per prima cosa, questa opportunità doveva essere estesa a persone di tutte le nazioni. E mentre molti dichiaravano di averla, pochi veramente si dimostrarono fedeli seguaci del Figlio di Dio (Matteo 22:14) Dovevano essere soddisfatti elevati standard. – Vera Pace e Sicurezza – Come trovarla? p.65

Capiamo che questa chiamata celeste è continuata nel corso dei secoli, anche se durante la cosiddetta Età Oscura ci sono stati momenti in cui il numero di persone consacrate era molto scarso. Con il ristabilimento del vero cristianesimo alla fine del secolo scorso, sono stati chiamati e scelti di più, ma sembra che, a metà degli anni ’30, il numero totale dei 144.000 fu fondamentalmente completato: così iniziò ad apparire un gruppo di fedeli cristiani con la speranza terrena. Gesù chiamò questi “altre pecore”, che si uniscono nell’adorazione con l’approvato gregge unto. – La Torre di guardia 1996 15 ago p.31

Quindi, quanti cristiani ricevettero la chiamata celeste nei 1835 anni tra il 100 e il 1935? La Watchtower stessa fornisce i dati che possono essere utilizzati per determinare questa cifra.

La Watchtower vorrebbe farci credere che nel primo secolo, mentre alcuni degli apostoli erano ancora vivi, ci fossero decine di migliaia di Cristiani degni di essere chiamati in cielo. 40.000 si dice siano stati martirizzati nel solo anno 95 A.D.

Una breve tregua seguì la morte di Nerone, ma negli ultimi anni del primo secolo esplosa la seconda grande persecuzione sotto l’imperatore Domiziano. Si dice che solo nel 95, circa 40.000 Cristiani subirono il ​​martirio. Fu in quel periodo che Giovanni, ultimo vivente dei dodici apostoli, fu esiliato nell’isola di Patmos, da dove scrisse il libro biblico ispirato di Apocalisse intorno al 96 dC. – La Torre di guardia 1951 1 settembre p.516

Inoltre, dal 1878 al 1935, decine di migliaia raggiungevano gli stessi standard altrettanto elevati per ricevere la chiamata celeste. Troviamo che più di 52.000 Testimoni di Geova affermavano di avere la chiamata celeste, prendendo gli emblemi, nel 1935.

Anno    Presenti    Partecipanti
  1935      63,146          52,465″
Testimoni di Geova – Proclamatori del Regno di Dio p.717

Essendo cauti, possiamo stimare, dai dati precedenti, che alla fine del primo secolo c’erano almeno 65.000 cristiani e nel 1935 c’erano 52.000 fedelissimi della Watchtower. Di conseguenza abbiamo:

144.000 – 65.000 – 52.000 = 27.000 veri Cristiani chiamati durante i 1835 anni tra il 100 e il 1935.

Ciò significherebbe che in un periodo di 1835 anni Dio ha potuto trovare solo altri 15 veri Cristiani all’anno in tutto il mondo.

Abbiamo detto “essendo cauti” perchè ci sono stati molti più di 52.000 partecipanti alla Commemorazione Watchtower. Ai 52.000 partecipanti del 1935 bisogna aggiungere i molti seguaci della Watchtower che erano morti prima del 1935 e i circa 10.000 che stanno attualmente prendendo gli emblemi.

Abbiamo detto “essendo cauti” perchè la storia mostra che c’erano probabilmente più di 65.000 Cristiani nel primo secolo. Alla fine del secondo secolo c’erano circa 3.000.000 di cristiani, di cui oltre un milione di cristiani furono martirizzati.

È stato calcolato che alla fine del secondo secolo avrebbero potuto essere in circolazione 60.000 copie della maggior parte delle Scritture greche cristiane, anche se solo una di ogni cinquanta di quelle professioni cristiane ne possedeva una copia – La Torre di Guardia 1963 15 aprile p.249

Diocleziano assunse il potere nel 284 dC. In un primo momento sembrava amichevole verso i cristiani, ma nel 303 fu persuaso e iniziò la decima persecuzione, probabilmente la più feroce di tutti: soffocamento con il fumo, bere forzato di piombo fuso. In un solo mese furono uccisi 17.000 Cristiani. Solo nella provincia dell’Egitto, 144.000 che si professavano Cristiani morirono per la violenza nel corso di questa persecuzione, in aggiunta ad altri 700.000 che morirono a causa delle fatiche in esilio o sotto i lavori pubblici. – La Torre di guardia 1951 1 settembre p.518

Questi uomini, donne e bambini hanno sacrificato la loro vita per Dio ed è illogico affermare che questi primi martiri Cristiani non erano degni di essere considerati veri Cristiani e quindi negare loro la chiamata celeste. Viene mostrata loro una grande mancanza di rispetto, essendo marchiati come indegni e apostati semplicemente perché non combaciano con la teologia della Watchtower secondo cui solo 144.000 vanno in cielo.

Interpretazione esegetica

Come discusso nella sezione sul paradiso, la Bibbia mostra chiaramente che la speranza per tutti i cristiani è la risurrezione in un paradiso celeste. Nel tentativo di far apparire limitato il numero di persone che va in cielo, la Watchtower parla di una classe celeste che viene descritta come “Piccolo Gregge di 144.000“.

Un aspetto di quel segreto era che Geova scelse un piccolo gregge di 144.000 uomini per far parte con suo figlio del seme, per regnare con lui in paradiso. – Esaminiamo le Scritture ogni giorno 2007 p.117 28 nov.

Questi termini non appaiono mai insieme nella Bibbia e non c’è motivo di credere che si riferiscano allo stesso gruppo. Eppure le pubblicazioni Watchtower hanno usato i termini “piccolo gregge” e “144.000” insieme più di 300 volte negli ultimi 5 decenni.

I 144.000 (centoquarantaquattromila) sono descritti solo due volte nella Bibbia, in Rivelazione 7 e 14 e il termine Piccolo Gregge appare solo una volta:

Luca 12:32 Non aver timore, piccolo gregge, perché il Padre vostro ha approvato di darvi il regno.

Associare questi due termini e affermare che il paradiso celeste sarà limitato ad un piccolo gregge è chiaramente un approccio dottrinale esegetico, in quanto il contesto dell’Apocalisse e dei vangeli non permette di fare un tale arbitrario collegamento. Come mostrato nella sezione grande folla, le altre pecore (Gentili) diventano effettivamente parte del piccolo gregge (Ebrei) e la grande folla è un gruppo celeste.

Commemorazione

Uno dei risultati di questa dottrina è che la maggior parte dei Testimoni di Geova non partecipa agli emblemi del pane e del vino alla commemorazione della morte di Gesù. Solo il “rimanente” dei 144.000 ha il permesso di farlo.

Visto che prendere il pane e il vino che vengono passati durante la Commemorazione comporta tutte queste cose, chiaramente sarebbe fuori luogo che chi ha la speranza terrena prendesse tali emblemi. Quelli che hanno la speranza terrena discernono di non essere unti, membra del corpo di Cristo, né sono nel nuovo patto che Geova ha stipulato con coloro che regneranno insieme a Gesù Cristo. Visto che “il calice” rappresenta il nuovo patto, solo quelli che sono nel nuovo patto prendono gli emblemi. Quelli che sperano di vivere per sempre nella perfezione umana sulla terra come sudditi del Regno non sono né battezzati nella morte di Gesù né chiamati a regnare con lui in cielo. Se prendessero gli emblemi indicherebbero una cosa che nel loro caso non è vera. Perciò non li prendono, pur assistendo alla Commemorazione in veste di rispettosi osservatori. – La Torre di Guardia 15 Febbraio 2006 p.24

Questa è una diretta violazione delle parole di Gesù, che comandò di assumere gli emblemi in simbolo di accettazione di lui e per guadagnare la vita eterna.

Giovanni 6:53-57 Quindi Gesù disse loro: “Verissimamente vi dico: Se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete vita in voi. Chi si nutre della mia carne e beve il mio sangue ha vita eterna, e io lo risusciterò nell’ultimo giorno; poiché la mia carne è vero cibo, e il mio sangue è vera bevanda. Chi si nutre della mia carne e beve il mio sangue rimane unito a me, e io unito a lui. Come il Padre vivente mi ha mandato e io vivo a motivo del Padre, così chi si nutre di me vivrà anche lui a motivo di me.

1 Corinti 11: 25,26 Continuate a far questo, ogni volta che ne berrete, in ricordo di me”. Poiché ogni volta che mangiate questo pane e bevete questo calice, continuate a proclamare la morte del Signore, finché egli arrivi.

Quando fu chiusa la chiamata?

Russell aveva affermato che tutti i 144.000 erano stati scelti entro il 1881 e presentava una serie di ragioni bibliche per dimostrarlo.

Ricordate anche che le Scritture ce lo dimostrano in vari modi: dai cicli del Giubileo, dai 1335 giorni di Daniele, dalle Dispensazioni Parallele, ecc., Che il “raccolto” o la fine di questa era doveva iniziare nell’ottobre del 1874, e che il Grande Mietitore doveva essere presente, che sette anni dopo, nell’ottobre 1881, la “chiamata celeste” cessò, anche se alcuni saranno ammessi dopo, senza una chiamata generale, sarà per rimpiazzare alcuni dei chiamati che, essendo stati messi alla prova, verranno trovati indegni. – Thy Kingdom Come p.362

E i tre anni e mezzo che seguono la primavera del 1878, che si sono conclusi nell’ottobre 1881, corrispondono ai tre anni e mezzo di favore ai singoli ebrei nell’ultima metà della loro settima settimana. Come quella data – tre anni e mezzo dopo la morte di Cristo – ha segnato la fine di ogni speciale favore agli ebrei e l’inizio del favore ai Gentili, per cui riconosciamo l’AD 1881 come segno della chiusura del favore speciale ai Gentili, la chiusura della “chiamata celeste”, o l’invito alle benedizioni peculiari di questa era, per diventare eredi congiunti con Cristo e partecipanti alla natura divina. – The Time Is At Hand 1916 ed. p.235

Rutherford riciclò questo concetto e, senza alcuna base biblica, spostò il suggellamento dei 144.000 dal 1881 al 1931.

Dio ha un tempo fissato per ogni cosa (Ecclesiaste 3:1). Il suo tempo per dare alle creature sulla terra l’opportunità di ottenere una ricompensa celeste è stato dal 29 al 1931, chiamato “giorno della salvezza” – Let God be True 1946 ed. p.298

Anche se Geova è venuto al tempio nel 1918 e ha cominciato a giudicare questa classe di unti, altri ancora dovevano essere portati, perché alcuni furono trovati indegni e dovevano essere sostituiti. Le prove dimostrano che ciò è continuato fino al 1931, quando è iniziato il lavoro di raccogliere quelli riconosciuti come “altre pecore” dal Signore Gesù Cristo. – Jehovah’s Witnesses In The Divine Purpose 1959 p.139

Tale avvenimento venne, in seguito, nuovamente spostato, stavolta all’anno 1935.

Pertanto, soprattutto dopo il 1966 si pensava che la chiamata celeste fosse terminata nel 1935. – La Torre di Guardia 1 Maggio 2007 p.30

La loro identificazione nel 1935 come la grande folla di altre pecore era un’indicazione che la scelta dei 144.000 era stata completata. – Rivelazione, il suo grandioso culmine è vicino p.125

Negli ultimi anni, coloro che hanno scelto di partecipare agli emblemi sono stati accusati di avere problemi emotivi.

Nel corso degli anni alcuni, anche quelli appena battezzati, hanno improvvisamente iniziato a partecipare. In un certo numero di casi, dopo un po’ di tempo hanno riconosciuto che si trattava di un errore. Alcuni hanno riconosciuto che hanno partecipato come risposta emotiva ad una tensione fisica o mentale Ma sono giunti alla conclusione che in realtà non erano stati chiamati alla vita celeste e hanno chiesto la misericordia di Dio. – La Torre di Guardia 1996 15 ago p.31

Tali commenti ricordano le parole di Gesù in Matteo 23:13:

Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; poiché voi stessi non entrate e non lasciate entrare quelli che stanno per entrare.

Nel 2007 questa dottrina è stata nuovamente modificata, con l’ammissione che la Bibbia non fornisce una data per quando la chiusura di tale chiamata avrebbe avuto luogo.

D’altro canto, nel corso degli anni, alcuni cristiani battezzatisi dopo il 1935 hanno ricevuto la testimonianza di avere la speranza celeste. (Romani 8:16, 17) Pare quindi che non si possa determinare con precisione la data in cui termina la chiamata dei cristiani alla speranza celeste. – La Torre di Guardia 1 Maggio 2007 p.31

memorial-partakers-since-2005.jpg

Con il numero di partecipanti che continua a crescere, è solo una questione di tempo prima che la Watchtower sia costretta a modificare nuovamente questa dottrina, probabilmente decidendo di ammettere che il numero 144.000 non è letterale, dopo tutto.


Link all’articolo originale: http://www.jwfacts.com/watchtower/144000.php

Annunci