Beth-Sarim: La storia della Torre d’Avorio di Rutherford

beth-sarim-rutherford

Tempo fa e oggi: costruita nel 1929 principalmente per l’uso privato di Rutherford, Beth-Sarim è un monumento alle aspettative fallite e al privilegiato isolamento dalla realtà

Riproponiamo alcuni articoli di interesse comune che magari sono passati inosservati o a beneficio dei nuovi lettori del blog. Questo è di Ottobre del 2016.


By Lloyd Evans

I SERVITORI di Geova hanno davvero una ricca eredità spirituale.“- così proclama un articolo della Torre di Guardia, prima di continuare – “L’affascinante collezione di questa eredità può essere ricavata non solo da pubblicazioni ma anche da fotografie, lettere, testimonianze personali e oggetti che riguardano la nostra adorazione, la nostra opera di predicazione e la nostra storia.” (La Torre di Guardia 2012 15 Gennaio p.31)

Avendo letto una dichiarazione del genere, si può ragionevolmente concludere che TUTTI gli aspetti della storia dell’organizzazione, non importa quanto imbarazzanti, siano degni dello studio e della considerazione dei Testimoni.

Ma c’è un artefatto in questo “patrimonio spirituale” che è stato trascurato nella narrazione storica della Watchtower. Il manufatto è una residenza di San Diego conosciuta come Beth-Sarim (o “Casa dei Principi”). All’interno dei suoi mattoni e malta, Beth Sarim porta un potente ammonimento che il Corpo Direttivo, nonostante venga detto che “si interessa profondamente della nostra storia teocratica“, preferisce apparentemente ignorare.

Continua a leggere

Annunci

Il fiasco dello “Scopo della Svegliatevi!”

0Una volta, all’interno di ogni copertina della Svegliatevi!, rivista pubblicata dalla Watchtower Bible & Tract Society di New York Inc, si poteva trovare una dichiarazione sul suo “scopo”  o “missione”. È interessante vedere come tale dichiarazione è cambiata nel corso degli anni. Prestate attenzione in particolare ai seguenti termini, quando sono stati introdotti nella dichiarazione sullo “scopo” della rivista e come sono stati cambiati da una semplice dichiarazione di scopo a dichiarazioni profetiche che, in ultima analisi, si sono rivelate false:

  • questa / nostra / generazione
  • 1914
  • nuovo ordine / Nuovo Ordine
  • nuovo sistema
  • nuovo mondo
  • sistema di cose

Continua a leggere

Revisionismo storico della Watchtower: la profezia fallita del 1975 in un video del Congresso 2017

Screenshot-2017-05-17-15.39.24-300x198La Watchtower Bible and Tract Society è famosa per aver fatto notevoli dichiarazioni profetiche che non si sono avverate.

Dalla risurrezione di antichi personaggi della Bibbia, che sarebbe dovuta avvenire nel 1920 a San Diego, alla predizione che l’anno 1874 sarebbe dovuto essere l’inizio della seconda venuta di Cristo, uno studio approfondito della storia della Watchtower mette in luce molti e molti casi di date profetiche fallite.

Date come il 1975.

Per una dettagliata trattazione di questo argomento, si prega di controllare questo articolo molto interessante su jwfacts.com. In breve i fatti sono questi: la leadership Watchtower degli anni ’60 aveva deciso che la cronologia biblica indicava che il 1975 avrebbe segnato 6000 anni di esistenza umana. Così, sentivano che sarebbe stato molto appropriato se Geova Dio avesse portato l’Armageddon in quell’anno.

Tale dottrina è stata descritta e insegnata in molte pubblicazioni della Watchtower e nei discorsi pubblici. Quando arrivò il 1976 senza alcun Armageddon le cose diventarono un po’… scomode.

Continua a leggere

Articoli di notiziari mettono in luce gli abusi all’interno della Watchtower in Spagna

screenshot-2017-01-10-11-58-06-e1484049574735Una delle cose di cui mi rammarico profondamente è che, per dirla alla Bruce Willis del film “Il quinto elemento”, parlo solo due lingue: inglese e cattivo inglese. Come risultato, la mia conoscenza di ciò che sta accadendo nel mondo ai Testimoni di Geova è spesso limitata a ciò che è scritto su siti web in lingua inglese e nei rapporti di notizie in lingua inglese.

A motivo di ciò, è facile per me, purtroppo, non essere al corrente di sviluppi che possono essere in corso in altre lingue e culture. Quindi è bene avere un assaggio di quello che sta avvenendo in alcune parti del mondo che parlano altre lingue.

Prendiamo ad esempio un nuovo articolo in lingua spagnola sul sito di news Playground che fa luce sulla situazione dei molti ex-TdG in Spagna ed anche sugli sforzi di altri per aiutarli.

È possibile visualizzare l’articolo completo qui, ma abbiamo una traduzione per voi qui sotto, gentilmente fornita da avoidjw.org. Vorremmo anche ringraziare Average Joe, membro della comunità di JW Survey, per aver portato questo articolo alla nostra attenzione.

Continua a leggere

2016: Riassunto dell’anno – Parte prima: Testimoni di Geova e Pedofilia

2016-jw-survey-600-300x300Dopo aver salutato il 2016 e accolto il nuovo anno, riflettiamo sugli eventi che hanno catturato la nostra attenzione nel corso degli ultimi 12 mesi – buoni e cattivi – e riflettiamo su ciò che potrebbe essere il 2017.

Per molti il 2016 verrà ricordato come l’anno della tragedia, dell’incertezza e del cambiamento. Una cosa che non è cambiata è l’amore che noi di JW Survey proviamo per i nostri vecchi amici e familiari che sono ancora prigionieri all’interno delle mura dell’organizzazione dei Testimoni di Geova. Mentre ribadiamo la nostra volontà di risvegliare ed informare i Testimoni di Geova e il pubblico sui pericoli delle religioni coercitive, possiamo solo provare compassione per i singoli membri della nostra precedente religione. Riconosciamo benissimo la differenza che c’è tra coloro che dirigono le attività dei Testimoni in tutto il mondo e quelli che obbediscono alle loro direttive.

Gli eventi che hanno interessato la vita di milioni di Testimoni di Geova in tutto il mondo nel 2016 potrebbero riempire un libro di considerevoli dimensioni, cercheremo quindi di condensare l’anno scorso in un articolo in due parti che riassume gli argomenti trattati dalla redazione di JW Survey.

Continua a leggere

Il dilemma di un Testimone di Geova – Parte 3 (di 3)

dilemma3Vedrete la Watchtower crollare sotto il peso delle sue stesse parole!

Questa è la terza parte di un articolo in tre parti. Se non l’avete ancora fatto, potete leggere la prima e la seconda parte. In questo, il nostro ultimo capitolo, faremo sul serio e determineremo una volta per tutte chi è il bugiardo. Se restate un po’ con me e mi dedicate un po’ dei vostri sforzi e della vostra mente, entro la fine di questo articolo potrete conoscerete la risposta.

Scopriremo che il nostro compito sarà abbastanza semplice, perché i bugiardi più facili da individuare sono quelli che dicono menzogne abitualmente o hanno una lunga storia di dichiarazioni o scritti falsi. Spesso è possibile scoprirli a contraddirsi da soli, in modo da sapere senza ombra di dubbio che almeno una delle loro dichiarazioni deve essere falsa.

Continua a leggere

Beth-Sarim: La storia della Torre d’Avorio di Rutherford

beth-sarim-rutherford

Tempo fa e oggi: costruita nel 1929 principalmente per l’uso privato di Rutherford, Beth-Sarim è un monumento alle aspettative fallite e al privilegiato isolamento dalla realtà

I SERVITORI di Geova hanno davvero una ricca eredità spirituale.“- così proclama un recente articolo della Torre di Guardia, prima di continuare – “L’affascinante collezione di questa eredità può essere ricavata non solo da pubblicazioni ma anche da fotografie, lettere, testimonianze personali e oggetti che riguardano la nostra adorazione, la nostra opera di predicazione e la nostra storia.” (La Torre di Guardia 2012 15 Gennaio p.31)

Avendo letto una dichiarazione del genere, si può ragionevolmente concludere che TUTTI gli aspetti della storia dell’organizzazione, non importa quanto imbarazzanti, siano degni dello studio e della considerazione dei Testimoni.

Ma c’è un artefatto in questo “patrimonio spirituale” che è stato trascurato nella narrazione storica della Watchtower. Il manufatto è una residenza di San Diego conosciuta come Beth-Sarim (o “Casa dei Principi”). All’interno dei suoi mattoni e malta, Beth Sarim porta un potente ammonimento che il Corpo Direttivo, nonostante venga detto che “si interessa profondamente della nostra storia teocratica“, preferisce apparentemente ignorare.

Continua a leggere