La Watchtower afferma che solo i Testimoni di Geova adempiono al comando divino di predicare il Regno di Dio di casa in casa. Questa affermazione si basa su un errore di traduzione di Atti 20:20 nella Traduzione del Nuovo Mondo. Inoltre, tutte le religioni cristiane predicano in un modo o nell’altro, altrimenti non avrebbero alcun aderente.

“Non vi trasferite di casa in casa” – Luca 10:7

L’opera di predicazione è stata istituita da Gesù come un importante aspetto della cristianità e i Testimoni di Geova sono da ammirare per gli enormi sforzi che dedicano alla predicazione. Tuttavia, è giustificata la loro convinzione che solo loro adempiono al comando di Gesù?

“Conoscete qualcun altro che predica il Regno di Dio di casa in casa in tutto il mondo?” [Dio si interessa di voi]

 L’affermazione della Watchtower che solo i Testimoni di Geova svolgono l’opera di predicazione come comandato da Gesù si basa su tre presupposti falsi:

  • solo i Testimoni di Geova predicano “di casa in casa”
  • andare “di casa in casa” è un requisito cristiano
  • i Testimoni di Geova parlano accuratamente del Regno di Dio

Chi predica

 Gesù disse semplicemente che la “buona notizia” del regno doveva essere predicata.

Marco 13:10 “E in tutte le nazioni si deve prima predicare la buona notizia”

Matteo 24:14 “E questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine”

 I Testimoni di Geova sono l’unico gruppo che predica la buona notizia? Se così fosse, come si spiegherebbe la crescita di altre religioni e che il cristianesimo sia diventato il più grande gruppo religioso a livello globale? Può il messaggio, in gran parte sconosciuto, distribuito da 8 milioni di Testimoni essere l’adempimento della profezia di Gesù più della diffusione del cristianesimo da parte dei cattolici che è risultata in oltre 1 miliardo di fedeli?

Ricevo costantemente predicazione da parte di cristiani. A casa mia son venuti a predicare Mormoni, Avventisti del Settimo Giorno, Cristadelfiani e persone della chiesa cattolica locale. Ci sono stati cristiani in diverse società in cui ho lavorato che hanno discusso le loro convinzioni con me. Quando ero all’università c’erano gruppi cristiani nei campus, e quando ero un commercialista molti dei miei clienti erano coinvolti nell’opera missionaria. I cristiani mi hanno avvicinato per strada, o si riuniscono in gruppi per cantare e fare letture pubbliche nei centri commerciali. In televisione, radio e internet non mancano discussioni religiose.

“Chi sono quelli che in tutto il mondo stanno facendo conoscere la Parola di Dio e si sforzano di vivere in armonia con essa?” [Svegliatevi 8 Marzo 1989]

Non è corretto affermare che solo i Testimoni di Geova predicano. Di seguito sono riportati solo alcuni esempi notevoli di religioni attivamente impegnate nella predicazione.

Sia i Mormoni che gli Avventisti del Settimo Giorno hanno iniziato più o meno nello stesso periodo della Watchtower e hanno un numero simile di membri a motivo della loro predicazione. Gli Avventisti predicano con successo la buona notizia, anche a casa delle persone. Notate la seguente citazione dal Manuale della Chiesa Avventista:

“La nostra più grande responsabilità è la chiesa e il suo incarico di predicare il vangelo del regno a tutto il mondo” [Capitolo 13]

 Paolo disse che non tutti i cristiani avrebbero dovuto attivamente evangelizzare

Efesini 4:11,12 “Ed egli diede alcuni come apostoli, alcuni come profeti, alcuni come evangelizzatori, alcuni come pastori e maestri, in vista del ristabilimento dei santi, per l’opera di ministero, per l’edificazione del corpo del Cristo,”

 Gruppi cristiani che non prevedono un ministero porta a porta spesso contengono programmi evangelici ben organizzati. Ad esempio, un gruppo rinomato per i loro sforzi nella predicazione sono i Battisti. I Battisti hanno più missionari di qualsiasi altra religione. Nel 2004, fuori America, ci sono stati 7 milioni di Battisti, 600.000 battesimi e 21.000 nuove chiese. Nel 2004 i Testimoni battezzati sono stati solo 200.000 a livello globale. Interessanti informazioni sui significativi sforzi dei missionari battisti si possono trovare su internationalministries.org e namb.net.

Un storia di successo è il Jesus Film Project. Su jesusfilm.org (15 Aprile 2006) viene spiegato:

“Jesus Film Project distribuisce il film ‘GESU’’, un documentario drammatizzato sulla vita di Gesù, basato sul vangelo di Luca. Il film è stato visto in tutti i paesi del mondo e tradotto in centinaia di lingue sin dal suo lancio nel 1979. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere persone di ogni  nazione, tribù, popolo e lingua per aiutarle a vedere e sentire la storia di Gesù in una lingua che possono comprendere. Quindi, se una persona parla swahili, francese o una lingua il cui nome è estremamente difficile da pronunciare, troverà la vita e il messaggio di Gesù nella sua ‘lingua del cuore’.

 Molti esperti hanno acclamato il film ‘Gesù’ come uno dei più grandi successi evangelici di tutti i tempi. Il successo finale di questo progetto non si misura in quante persone hanno visto il film, ma da quante persone diventeranno seguaci di Gesù dopo aver visto il film.

 Grazie all’impegno della Jesus Film Project e più di 1500 agenzie cristiane, questo film ha avuto più di 6 miliardi di visualizzazioni in tutto il mondo a partire dal 1979. Sopratutto, la stragrande maggioranza l’hanno potuto ascoltare in una lingua che capisce facilmente.

 Come risultato, più di 201 milioni di persone hanno preso la decisione di accettare Cristo come loro personale Salvatore e Signore.”

 Su gideons.org (15 Aprile 2006) si discute l’opera di predicazione dei Gedeoni.

La Gideons International, fondata nel 1899, serve come braccio missionario della chiesa. L’associazione ha più di 250.000 membri, situati in 181 paesi del mondo. Essi sono uniti seguendo lo stesso programma e utilizzando gli stessi metodi con l’obiettivo di guadagnare altri a Cristo. Il fatto che vi siano oltre 2.000.000 di lettori a settimana in tutto il mondo crea un bisogno senza precedenti di materiale di lettura. La Gideons International sta distribuendo più di 63.000.000 di Scritture in tutto il mondo. Sia data gloria a Dio!”

 I Pentecostali sono il movimento cristiano che cresce più rapidamente con oltre 150 milioni di aderenti, crescendo secondo una stima ad un ritmo di 19 milioni di iscritti l’anno.

La ragione per cui il cristianesimo è la religione più diffusa al mondo, con miliardi di seguaci, è dovuta a secoli di predicazione a livello globale fatta da cristiani che si sono sacrificati in quest’opera. Molti milioni di missionari dedicano la loro vita all’opera di predicazione, e centinaia di milioni informalmente parlano della buona notizia. E’ fatto un grande torto a queste persone quando si dice che solo i Testimoni di Geova compiono l’opera descritta da Gesù.

Un articolo intitolato “End Times’ Religious Groups Want Apocalypse Soon” (I gruppi religiosi della fine vogliono l’apocalisse presto) illustra l’enorme sforzo di predicazione attualmente in corso. Questo articolo afferma che “il 40% degli americani crede che una sequenza di avvenimenti che presagiscono la fine sia già in corso”. L’efficacia dell’opera di predicazione dei Testimoni di Geova è evidente dalla mancanza di qualsiasi menzione di loro in questo articolo.

La più grande opera di predicazione è stata fatta dalla Chiesa Cattolica, che vanta oltre 1 miliardo di fedeli, e alla quale praticamente tutti gli altri gruppi cristiani devono la loro esistenza. Questo lavoro continua fino ai nostri giorni e catholicmission.org (23 Luglio 2006) cita Papa Giovanni Paolo II che disse “Sento che è giunto il momento di impegnare tutte le energie della Chiesa in una nuova missione di evangelizzazione”. Il sito descrive la gioia di unirsi all’opera di diffusione del messaggio di Cristo.

Dove predicare

“Da quando gli ultimi giorni sono iniziati nel 1914, i Testimoni di Geova hanno predicato la buona notizia del Regno di Dio in tutto il mondo nel modo comandato da Gesù, cioè a casa delle persone (Matteo 10:7,12; Atti 20:20). Milioni di Testimoni contattano le persone in ogni nazione per parlare loro del nuovo mondo. Questo è il motivo per cui avete ricevuto questo opuscolo, dato che l’opera dei testimoni di Geova include la stampa e la distribuzione di miliardi di letteratura sul Regno di Dio. Conoscete qualcun altro che predica circa il Regno di Dio di casa in casa e in tutto il mondo? E Marco 13:10 dice che questa opera di predicazione e insegnamento deve essere fatto “prima della fine”. [Dio si interessa di voi?]

 Quando la Watchtower sostiene che i Testimoni sono l’unico gruppo che predica, quello che vuole realmente dire è che è l’unico gruppo che predica l’interpretazione della Watchtower riguardo al Regno di Dio, soprattutto “di casa in casa”.

La Watchtower da grande risalto al ministero “di casa in casa”, ma Marco 13:10 dice semplicemente“E in tutte le nazioni si deve prima predicare la buona notizia”.  Non dice nulla su come deve essere fatto. Anche se la predicazione di casa in casa fosse un metodo accettabile per predicare, non è mai indicato nella Bibbia che questo sarebbe stato un segno distintivo dei seguaci di Dio. In realtà, andare di casa in casa non è nemmeno previsto come modo di predicare. Un attento esame delle scritture che la Watchtower usa per specificare di andare di casa in casa nella predicazione è illuminante.

Anche se la Watchtower fa costante riferimento al ministero “di casa in casa” questo non è il modo in cui predicavano i primi cristiani. Nella Traduzione del Nuovo Mondo ci sono oltre 30 riferimenti ai discepoli di Gesù che predicano nelle sinagoghe, nei mercati e nel tempio e solo 3 volte viene usato il termine “di casa in casa”. Per esempio:

Marco 1:39 “E andò, predicando nelle loro sinagoghe in tutta la Galilea ed espellendo i demoni”        

Atti 9:19,20 “E per alcuni giorni fu con i discepoli a Damasco, e immediatamente predicava nelle sinagoghe Gesù, che Questi è il Figlio di Dio”

L’unica volta che il termine “di casa in casa” è usato nei riguardi della predicazione a non credenti è quando Gesù invio i 70 discepoli. In questa occasione Gesù disse chiaramente di NON andare di casa in casa.

Luca 10:1-7 “Dopo queste cose il Signore designò altri settanta e li mandò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo in cui egli stesso stava per andare. Quindi diceva loro: “La messe, in realtà, è grande, ma gli operai sono pochi. Implorate perciò il Signore della messe che mandi operai nella sua messe. Andate. Ecco, vi mando come agnelli in mezzo ai lupi. Non portate borsa, né bisaccia da cibo, né sandali, e non abbracciate nessuno nel salutarlo lungo la strada. Dovunque entriate in una casa dite prima: ‘Questa casa abbia pace’. E se lì c’è un amico della pace, la vostra pace riposerà su di lui. Ma se non c’è, tornerà a voi. E restate in quella casa, mangiando e bevendo le cose che provvedono, poiché l’operaio è degno del suo salario. Non vi trasferite di casa in casa.” (Greco Ek oikia eis oikia).

 La Watchtower cita altre due scritture da Atti per indicare che una persona dovrebbe predicare “di casa in casa”, ma nessuna di queste scritture conduce ad una tale conclusione.

“Il modo principale nel quale questo lavoro doveva essere fatto divenne evidente immediatamente dopo il giorno di Pentecoste del 33 E.V. ‘E ogni giorno, nel tempio e di casa in casa, continuavano senza posa a insegnare e a dichiarare la buona notizia intorno al Cristo, Gesù.’(Atti 5:42). Circa 20 anni più tardi, l’apostolo Paolo era impegnato nel ministero di casa in casa, per cui ricordò agli anziani di Efeso: ‘mentre non mi sono trattenuto dal dirvi nessuna delle cose che erano profittevoli né dall’insegnarvi pubblicamente e di casa  in casa. (Atti 20:20)” [La Torre di Guardia 15 Gennaio 1991]

 Il greco usato in Atti 5:42 e Atti 20:20 non è Ek oikia eis oikia ma piuttosto Kata oikos. Per questo motivo la maggior parte delle traduzioni della Bibbia rendono questi versetti “in ogni casa”, “a casa” o “nelle loro case”. La Traduzione del Nuovo Mondo usa l’espressione “di casa in casa” in Atti 20:20, anche se la nota in calce riconosce che l’espressione greca significa “in case private”.

In Atti 20:17-20 Paolo non sta parlando della predicazione ai non credenti ma piuttosto all’insegnamento a quelli che erano già cristiani. Paolo dice:

“Comunque, da Mileto mandò a Efeso a chiamare gli anziani della congregazione. Quando furono giunti da lui disse loro: “VOI sapete bene come dal primo giorno che misi piede nel [distretto del]l’Asia sono stato per tutto il tempo con voi, facendo lo schiavo per il Signore con la più grande modestia di mente e lacrime e prove che si abbatterono su di me per i complotti dei giudei;mentre non mi sono trattenuto dal dirVI nessuna delle cose che erano profittevoli né dall’insegnarVI pubblicamente e di casa in casa.”

 Un modo migliore per comprendere questa scrittura di Atti è usare l’espressione “vi abbiamo insegnato a casa vostra”, in modo simile a quando i Testimoni tenevano gli studi di libro di congregazione. Paolo rammenta qui la sua attività passata nell’insegnare “agli anziani della congregazione” privatamente nelle case dei cristiani. I primi cristiani non avevano chiese ma si riunivano in case private, ed è a questo che Paolo si stava riferendo.

Romani 16:5 “ [salutate] la congregazione che è nella loro casa. Salutate il mio diletto Epeneto, che è una primizia dell’Asia per Cristo.”

Colossesi 4:15 “Date i miei saluti ai fratelli di Laodicea e a Ninfa e alla congregazione che è in casa sua.”

 Nel 1972 la Watchtower riconosceva che Atti 20:20 non si applica alla predicazione porta a porta. Infatti “Organizzati” in una nota riporta una citazione del dottor Robertson mostrando che kai kat’ oikous indicava la predicazione ai cristiani esistenti, come Aquila e Priscilla.

“… e di casa in casa (Greco kai kat’ oikous). Da casa. Vale la pena notare che uno dei più grandi predicatori predicava di casa in casa (dei cristiani ndr) e non faceva semplicemente visite di cortesia. Come in casa di Aquila e Priscilla faceva gli affari del regno per tutto il tempo (1 Corinti 16:19)”

 Solo sette anni più tardi, nel 1979, la Watchtower iniziò ad usare Atti 20:20 per indicare che i Testimoni di Geova devono predicare porta a porta.

Un ulteriore esempio in cui la Traduzione del Nuovo Mondo promuove la predicazione è Romani 10:10, dove si legge che “con la bocca si fa pubblica dichiarazione per la salvezza”. Questa scrittura viene quindi utilizzata per indicare che la predicazione è necessaria per la salvezza. (La Torre di Guardia 1 Novembre 2002). La parola comunemente usata nella maggior parte delle traduzioni è “confessione”. Anche se la scelta di parole della Traduzione del Nuovo Mondo non è tecnicamente sbagliata cambia di molto il significato che al battesimo “la confessione è fatta per la salvezza” (Nella Torre di Guardia del 1 Gennaio 1988 la Watchtower riconosce che questo passo di Romani si sta riferendo al battesimo).

Istruzioni su come predicare sono date da Gesù in Matteo 10:5-12:

“Gesù mandò questi dodici, dando loro questi ordini: “Non andate per la strada delle nazioni, e non entrate in una città samaritana; ma andate piuttosto di continuo alle pecore smarrite della casa d’Israele. Mentre andate, predicate, dicendo: ‘Il regno dei cieli si è avvicinato’. Guarite malati, destate morti, purificate lebbrosi, espellete demoni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non vi procurate oro né argento né rame per le borse delle vostre cinture, né bisaccia da cibo per il viaggio, né due vesti, né sandali né bastone; poiché l’operaio merita il suo cibo.“In qualunque città o villaggio entriate, cercate chi vi è meritevole e lì rimanete finché non partiate. Quando entrate nella casa, salutate quelli della casa;”

 Anche se Matteo 10 viene usato dalla Watchtower come riferimento fondamentale nella promozione del ministero porta a porta il testo viene ignorato dai Testimoni nella sua interezza. Il messaggio della Watchtower si concentra in gran parte sull’organizzazione terrena e sul paradiso terrestre, piuttosto che sull’aspetto celeste del regno. I miracoli, come la resurrezione dei morti, la guarigione e l’esorcismo non sono praticati. Piuttosto che dare gratuitamente vengono accettate donazioni per coprire il costo della letturatura e prima del cambiamento di status fiscale la raccolta di denaro dalla vendita di letteratura è ciò che ha permesso alla Watchtower di sviluppare un business di milardi di dollari. Infine, i discepoli non andavano di casa in casa, cercavano una singola casa in cui rimanere.

Efficacia

Quanto è conosciuta la “buona notizia”? Poche persone sanno in cosa credono i Testimoni di Geova. Chiedete ad una persona di spiegare cosa insegna la Watchtower e praticamente nessuno saprà dirvi nulla sulla “buona notizia del regno”, che i Testimoni di Geova si aspettano di vivere per sempre sulla terra. I Testimoni sono noti soprattutto per la distribuzione di libri. In realtà, i media hanno avuto più successo nell’informare le persone in generale sui Testimoni di Geova, dal momento che sono conosciuti per lasciar morire i bambini rifiutando le trasfusioni di sangue. Questo, comunque, nei paesi occidentali. Il fatto è che la maggior parte delle persone del mondo non ha mai incontrato un Testimone di Geova e non sa assolutamente niente di loro. E’ assurdo pensare che Geova concederà la salvezza in base a come le persone rispondono al “messaggio del regno”, quando miliardi di persone non hanno mai incontrato un Testimone o non conoscono nulla sul messaggio della Watchtower.

 La predicazione “di casa in casa” non contraddistingue la vera religione. La maggior parte della predicazione descritta nella Bibbia veniva fatta in luoghi in cui si trovavano le persone, come sinagoghe e mercati. Se i Testimoni fossero stati davvero interessati ad avvicinare le persone a Geova avrebbero dovuto dedicare meno tempo a bussare a delle porte vuote o a fare visite ulteriori in cinque in una macchina in un pomeriggio di metà settimana quando la maggior parte delle persone non sono in casa.

Ci sono 3 miliardi di cristiani nel mondo. Molte nuove religioni cristiane sono in rapida crescita. In che modo crescono? Tutte le religioni fanno proselitismo e molte religioni hanno programmi missionari. La maggior parte delle religioni predica circa il regno di Dio, il messaggio della Bibbia e su Gesù. Fanno quello che dice Matteo 28:19:

“Andate dunque e fate discepoli di persone di tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello spirito santo”

 L’opera di predicazione svolta dai Testimoni di Geova sta diventando sempre meno efficace. Una semplice valutazione di un rapporto annuale mostra che ci vogliono 5000 ore di testimonianza per battesimo (1 miliardo di ore di testimonianza nel 2004 ha portato solo 200.000 battesimi). Se si prende il numero di 200.000 e si dimezza per i nati nella verità e poi si dimezza nuovamente per tenere conto di quelli raggiunti dalla testimonianza informale, sarebbe più realistico contare 20.000 ore di lavoro porta a porta per fare un convertito. Questo è l’equivalente di 166 persone che fanno 10 ore ciascuno al mese per un anno.

Il rapporto del 2011 elenca i paesi in cui l’opera dei Testimoni è vietata sotto la categoria “30 altri paesi”. Evidenziati in rosso, questi costituiscono il 16% della superficie del pianeta, rappresentano 1.9 miliardi di persone, cioè il 27% della popolazione mondiale. Nonostante questo, lo scorso anno il massimo di proclamatori in questo paesi è stato di soli 26.272, che è meno di 1 ogni 72.000 persone.

30-other-lands

Altri gruppi religiosi crescono perché i loro membri predicano occasionalmente a colleghi di lavoro, università e ovunque essi si trovino. Non sono legati a predicare in un luogo specifico o al dover fare rapporto delle ore mensilmente. Anche se i testimoni di Geova riportano 1 miliardo di ore di predicazione all’anno sono spese prevalentemente a bussare alle porte di case vuote. Se uno è veramente interessato ad aiutare altri e non solo nel riportare delle ore ci sono modi molto più efficaci per predicare.

Quando ero pioniere nelle isole del Pacifico nella maggior parte delle case che visitavo di solito trovavo qualcuno. Comunque non è questa la situazione nei paesi sviluppati. Nella società moderna la maggior parte delle case sono vuote quando i Testimoni vanno a visitarle, con marito e moglie che lavorano tutta la settimana e durante il fine settimana sono fuori casa per svago o per praticare qualche sport. Ricordo intere settimane di predicazione solo per incontrare una o due persone in una mattinata. 5 di noi stipati in una macchina per fare visite ulteriori interi pomeriggi durante la settimana ed essere fortunati se ogni pioniere trovava una persona a casa.

Gesù trascorse la maggior parte del suo tempo a predicare per le strade, nelle sinagoghe e nei mercati, dove trovava le persone e raramente, se non mai, andò di casa in casa. Non è mai riportato che l’apostolo Paolo entrasse in una città e andasse porta a porta. Piuttosto si dirigeva direttamente dove sapeva si sarebbe trovata la maggior parte delle persone. Se Gesù fosse vivo, ce lo vedresti arrancare di porta in porta per portare il suo urgente messaggio sapendo che non troverebbe nessuno?

Cosa predicare

 Un fratello della mia congregazione una volta fece una domanda retorica durante un discorso pubblico, “Chi altro segue il comando di Gesù di Matteo 24:14”? Una persona interessata che studiava da poco rispose “I Mormoni”. Tutti rimasero un po’ scioccati, dal momento che la domanda non prevedeva risposta e la risposta data non era certamente accettabile. Il fratello replicò che i Mormoni possono anche andare di casa in casa, ma non predicano il regno.

Cosa è la Buona Notizia del Regno? E’ il messaggio di Gesù e del suo regno celeste.

1 Corinti 15:1-3 “Ora vi faccio conoscere, fratelli, la buona notizia che vi ho dichiarato, che voi avete anche ricevuto, e nella quale state saldi, per mezzo della quale siete anche salvati, con la parola con cui vi ho dichiarato la buona notizia, se la ritenete saldamente, a meno che, in realtà, non abbiate creduto senza scopo. Poiché vi ho trasmesso, fra le prime cose, ciò che anch’io ho ricevuto, che Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture”

 Atti 1:8 “ma riceverete potenza quando lo spirito santo sarà arrivato su di VOI, e mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea e la Samaria e fino alla più distante parte della terra”

I cristiani dovevano essere Testimoni di Gesù, cosa per la quale non sono conosciuti i Testimoni di Geova.

Galati 1:7,8 “Ma non è un’altra; solo ci sono certuni che vi causano difficoltà e vogliono pervertire la buona notizia intorno al Cristo.Comunque, anche se noi o un angelo dal cielo vi dichiarasse come buona notizia qualcosa oltre ciò che vi abbiamo dichiarato come buona notizia, sia maledetto”

 Atti 28:31 “predicando loro il regno di Dio e insegnando le cose inerenti al Signore Gesù Cristo con la più grande libertà di parola, senza impedimento.”

 Matteo 10:7 “Mentre andate, predicate, dicendo: ‘Il regno dei cieli si è avvicinato’”

 I testimoni di Geova spendono meno tempo delle altre religioni cristiane a parlare di Gesù e del suo regno celeste. Atti mostra come sono intrecciate la buona notizia con il messaggio del Cristo. Furono compiute opere potenti, fu versato Spirito Santo e il battesimo era nel nome di Gesù, non di un’organizzazione.

Atti 8:4-17 “Comunque, quelli che erano stati dispersi andarono per il paese dichiarando la buona notizia della parola. E Filippo scese nella città di Samaria e predicava loro il Cristo.  Di comune accordo le folle prestavano attenzione alle cose dette da Filippo mentre ascoltavano e guardavano i segni che compiva. Poiché c’erano molti che avevano spiriti impuri e questi gridavano ad alta voce e uscivano. Inoltre, molti che erano paralizzati e zoppi venivano guariti. E ci fu grande gioia in quella città.Ora c’era nella città un uomo di nome Simone, il quale, prima di ciò, aveva praticato le arti magiche e aveva fatto meravigliare la nazione di Samaria, dicendo di essere lui stesso qualcuno grande. E tutti, dal più piccolo fino al più grande, gli prestavano attenzione e dicevano: “Quest’uomo è la Potenza di Dio, la quale si può chiamare Grande”. E gli prestavano attenzione perché li aveva fatti meravigliare per parecchio tempo con le sue arti magiche.  Ma quando ebbero creduto a Filippo, che dichiarava la buona notizia del regno di Dio e del nome di Gesù Cristo, erano battezzati, uomini e donne. E Simone stesso divenne credente, e, dopo essere stato battezzato, era costantemente presso Filippo; e si meravigliava, vedendo i segni e le grandi opere potenti che avvenivano. Avendo gli apostoli udito a Gerusalemme che Samaria aveva accettato la parola di Dio, inviarono loro Pietro e Giovanni; e questi scesero e pregarono per loro, affinché ottenessero lo spirito santo. Poiché non era ancora caduto su nessuno di loro, ma erano solo stati battezzati nel nome del Signore Gesù. Allora posero su di loro le mani, ed essi ricevevano lo spirito santo.

 La buona notizia non consiste nel rovistare le Scritture in cerca di dibattiti dottrinali, si incentra su Gesù. Gesù mostro il giusto atteggiamento in Giovanni 5:39,40:

“Voi scrutate le Scritture, perché pensate di avere per mezzo d’esse vita eterna; e queste sono quelle che rendono testimonianza di me. Eppure non volete venire a me per avere la vita.”

 Il messaggio che i testimoni di Geova portano alle persone è prevalentemente riguardo a Geova, l’organizzazione e il futuro paradiso terrestre, non Gesù e il regno celeste. Si può davvero dire che il messaggio della Watchtower sia una “Buona Notizia” quando in realtà si tratta della incombente distruzione di miliardi di persone ad Armaghedon?

Testimonianza pubblica

Mentre la maggior parte della predicazione dei Testimoni è fatta di casa in casa ci sono altre forme di predicazione come “l’Opera Pubblica”. La lettera al corpo degli anziani del 24 novembre 2012 forniva una descrizione dettagliata della testimonianza pubblica, in particolare sulla creazione di “tavoli ed espositori mobili per la letteratura”, e faceva il seguente commento:

“Nonostante la testimonianza pubblica non debba far passare in secondo piano quella di casa in casa si è dimostrata un mezzo sempre più efficace per raggiungere molti con la buona notizia del Regno.”

 Sebbene la testimonianza pubblica si avvicini di più alla maniera in cui i primi cristiani predicavano, come leggiamo nella Bibbia, istituire punti di distribuzione di letteratura non è quello che facevano i primi cristiani e mostra come la Watchtower si presenti ancora prevalentemente come una casa editrice.

La testimonianza pubblica è stranamente simile a quella di altri gruppi coercitivi, come Scientology e i Mormoni, che usavano espositori in centri commerciali, autobus e tv ancora prima dei Testimoni di Geova.

bus-scientology-jw

Procedure

 La Watchtower va ben oltre la Bibbia nelle procedure che ruotano attorno all’opera di testimonianza. Ci sono una serie di requisiti e documenti che un Testimone è tenuto a rispettare. Gesù e la Bibbia non forniscono alcuna indicazione su tali regole gestionali. Seguono alcune di queste procedure richieste dalla Watchtower.

 Note di casa in casa

Viene utilizzata una scheda di registrazione per tenere traccia di case in cui nessuno risponde, “assente”, in modo che possano essere rivisitate fin quando risponde qualcuno. Il modulo può essere utilizzato anche per registrare le persone interessate, in modo da tenere traccia delle “visite ulteriori”. Il livello di dettaglio, come ad esempio se un bambino era a casa da solo, o le date in cui le persone non sono a casa, potrebbe scioccare molti “padroni di casa” ed essere considerata una violazione della privacy. (Abolito negli ultimi anni ndr)

Mappa di territorio

I Testimoni lavorano sistematicamente ogni blocco del territorio che copre la loro congregazione. Questo è gestito usando delle mappe di territorio. Sul retro della mappa si trova una lista di persone che hanno espressamente richiesto di non essere più contattate dai Testimoni di Geova.

Rapporto di servizio

Ogni mese, un Testimone deve consegnare un rapporto di servizio, specificando quante ore ha predicato e altre informazioni come richiesto dal modulo. Un proclamatore che manca di predicare un mese viene definito “irregolare”, e se è irregolare per 6 mesi consecutivi viene definito “inattivo”. Per essere ufficialmente considerato un Testimone di Geova è necessario essere un proclamatore attivo. Per essere qualificato come Servitore di Ministero o Anziano, è generalmente previsto che il rapporto della persona sia almeno quello della media della congregazione, di solito circa dieci ore al mese.

Per molti decenni, fino alla metà del 2000, ogni persona che studiava con i Testimoni di Geova veniva registrata su un “rapporto di studio”, che veniva consegnato agli anziani della congregazione mensilmente.

Domanda di pioniere

Vi sono molti livelli a cui un proclamatore può aspirare, come ad esempio diventare “pioniere ausiliario”, “pioniere regolare”, “pioniere speciale” o “missionario”. Questi hanno un numero via via crescente di minimo di ore richieste di predicazione al mese o all’anno. Essendo classificati come privilegi, il proclamatore deve compilare un modulo dove conferma la sua moralità, la convinzione che il “cibo spirituale” viene fornito da Geova mediante lo “schiavo fedele e discreto” e che questa classe dello “schiavo” stia usando la Watchtower Bible and Tract Society come suo organo legale.

Modulo di testimonianza metropolitana

Dal 2012, un modulo è diventato necessario per i testimoni di Geova che vogliono essere coinvolti nella predicazione con i carrelli della Watchtower. Ciò include una serie di domande a cui rispondere da parte del richiedente su qualsiasi trasgressione possa aver compiuto e include una sezione per gli anziani dove valutare il richiedente.

Conclusioni

La Watchtower sostiene che il suo metodo di predicazione è il più efficace perché è stato istituito da Gesù.

“Qual è il metodo più efficace per diffondere il messaggio del Regno? Gesù, che sapeva come raggiungere il maggior numero possibile di persone, ha inviato i suoi discepoli in città, villaggi e nelle case della gente” [La Torre di Guardia 1 Giugno 2012]

 La Bibbia mostra che la predicazione più efficace nel primo secolo si svolgeva nel tempio, alle porte della città, nei mercati e dove si riunivano grandi gruppi di persone. Non si svolgeva andando sistematicamente di casa in casa come fatto dai Testimoni. Anche se un metodo casa per casa fosse stato efficace 2000 anni fa, quando i villaggi erano piccoli e famiglie allargate vivevano tutte in una casa, non lo rende efficace oggi. Nel 30 d.C. non esistevano macchine da stampa, automobili, radio, televisione, aerei, computer o internet. La Watchtower non è riuscita ad utilizzare i metodi più efficaci dei tempi moderni, come mostrano le oltre 5000 ore di predicazione necessarie per una singola conversione.

Non è corretto neanche dire che i Testimoni di Geova hanno predicato in tutta la terra abitata. In base ai dati del 2005, circa la metà del mondo, 3 miliardi di persone, non hanno mai visto una Torre di Guardia. Tra la Cina, l’India, il Pakistan e l’Indonesia ci sono quasi 3 miliardi di abitanti e meno di 50.000 testimoni di Geova. Ogni giorno, in media, nascono più di 200.000 persone, ma il numero dei Testimoni di Geova attivi aumenta di solo 224. Questo significa che ogni giorno che Armaghedon ritarda vi sono altre 200.000 persone che Geova sarà tenuto a distruggere che non hanno mai sentito parlare di lui. Se la fine è subordinata al fatto che i Testimoni di Geova predichino a “tutta la terra abitata” allora quel tempo è ancora molto lontano.

Riflettete sulle statistiche dell’anno di servizio 2005:

  • 1032 Testimoni su 145 milioni di persone in Pakistan
  • qualche migliaio di testimoni su 1.3 miliardi di persone in Cina
  • 25.000 su 1 miliardo di Indiani
  • 18.000 su 219 milioni di Indonesiani

Quanto è  vicina la Watchtower a completare l’opera di predicazione?

In parole povere, l’opera di testimonianza della Watchtower è semplicemente un’opera di vendita compiuta da rappresentanti di un’organizzazione. Il messaggio non è “Venite a Cristo”, o anche “Venite a Geova”, ma “Diventa un membro della nostra organizzazione”. Nel messaggio della Watchtower non viene prospettato nessun altro modo per avere una relazione con Dio o la salvezza se non quello di entrare a far parte di uno specifico gruppo. Se la crescita di un’organizzazione è l’obiettivo della predicazione, allora tutte le religioni sono state impegnate in un’opera di predicazione di qualche tipo, poiché tutte hanno dei membri.

Il messaggio di Gesù e la buona notizia del suo Regno celeste è stato, e continua ad essere, predicato in tutto il mondo dal cristianesimo. Gesù non ha specificato come questo doveva essere fatto. Il metodo di casa in casa non è stato istituito da Gesù ne è il modo più efficace per predicare. La distribuzione di opuscoli e la presentazione di report mensili non vengono mai indicati nelle Scritture come requisiti per avere una buona relazione con Dio. Una volta che si comprende questo, risulta chiaro che molte religioni soddisfano il comando di Cristo di predicare, e la Watchtower è andata oltre le Scritture nella pletora di regole che ha istituito attorno a quest’opera.

Fonte del materiale: http://www.jwfacts.com/watchtower/preach.php

Annunci