La frequenza dei terremoti è rimasta costante per migliaia di anni. Il numero dei terremoti dal 1914 non è superiore a quello dei secoli precedenti e ci sono stati secoli con più morti correlate ai terremoti che nel 1900. Il fatto che la Watchtower sostenga il contrario solleva seri dubbi sull’integrità degli scrittori della Watchtower.

Nel 1984, il libro Sopravvivere per entrare in una nuova terra proclamava:

La frequenza dei grandi terremoti è aumentata di circa 20 volte rispetto alla media durante i duemila anni prima del 1914Survival into a New Earth (1984) p.23

L’anno seguente, il libro Ragioniamo facendo uso delle Scritture ripeteva questa affermazione:

Ciò significa che, in paragone con i 2.000 anni precedenti, dal 1914 la media annuale è stata 20 volte superioreRagioniamo p.433

L’incredibile affermazione che i terremoti siano aumentati di 20 volte dal 1914 è stata usata in modo disonesto per convincere i Testimoni di Geova che viviamo negli “ultimi giorni”. Ciò è legato alla dichiarazione di Gesù in Luca 21:11 che ci sarebbero stati “grandi terremoti” come segno della “fine”.

earthquake-response-1280-pixabay

Avendo una passione per la matematica, sono stato fortemente influenzato da questa dichiarazione di un aumento di “20 volte” dei terremoti come prova irrefutabile che viviamo negli ultimi giorni. Non avevo mai pensato di dubitare di questa affermazione della Watchtower, o di verificarla attraverso fonti esterne. Senza eccezione, ogni Testimone di Geova con cui ho parlato di questo argomento è convinto che ci sia stato un significativo aumento dei terremoti dal 1914. Il fondamento della dottrina della Watchtower è il concetto che gli ultimi giorni sono iniziati nel 1914 e la Watchtower è andata veramente oltre nel tentare di dimostrare che i segni di Gesù, come i terremoti, siano aumentati drasticamente da quell’anno.

Dopo lo Tsunami del 2004, decisi di fare una ricerca sui terremoti nell’Enciclopedia Britannica. Questa innocua fonte di informazioni ha avuto un profondo effetto su di me, in quanto era in totale disaccordo con le statistiche della Watchtower. Ho confrontato le informazioni dell’Enciclopedia con quelle presenti sui siti web di sismologia e ho poi contattato anche un sismologo. Tutte le fonti mi hanno confermato che non c’è stato alcun aumento del numero di terremoti dal 1914, sia in termini di frequenza, che di magnitudo, che di morti. Questo mi ha convinto che era venuto il momento di verificare attentamente ogni “fatto” che mi era stato insegnato dalla Watchtower.

Questo articolo mostra che le informazioni presentate dalla Watchtower sui terremoti sono grossolanamente imprecise. Questa ricerca non solo mi fece dubitare della dichiarazione che gli ultimi giorni erano iniziati nel 1914, ha minato anche la mia fiducia in tutto ciò che era stato scritto dallo “Schiavo Fedele e Discreto”. Pensando al fatto che milioni di fedeli basano la loro vita su quello che viene servito loro dalla Watchtower, è inquietante riesaminare il modo disonesto con il quale vengono utilizzate le statistiche e citati erroneamente gli esperti.

I terremoti sono veramente in aumento?

La frequenza dei terremoti è sconcertante.

Si stima che ogni anno ci siano 500.000 terremoti rilevabili nel mondo. 100.000 di questi possono essere avvertiti e 100 di loro causano danniEarthquake.usgs.gov (27 set 2015)

Lo scopo di questo articolo è quello di verificare se c’è stato un aumento dei “earthquake-1920-pixabaygrandi” o “maggiori” terremoti dal 1914, come afferma la Watchtower.

I ricercatori classificano generalmente la rilevanza di un terremoto prevalentemente in uno  dei seguenti due modi:

  • In base alla magnitudo, ad esempio, misurato oltre 8.0 sulla scala Richter
  • In base al numero di morti, di solito oltre 1000 morti

Per entrambe tali statistiche  non ci sono stati aumenti dal 1914. Le seguenti informazioni descrivono in dettaglio la frequenza dei terremoti nel tempo, insieme al pedaggio storico di morti registrato negli ultimi 2000 anni.

Terremoti annuali per magnitudo

È accettato tra i sismologi il fatto che il numero di terremoti è rimasto relativamente invariato per molti millenni.

Sebbene possa sembrare che stiamo avendo più terremoti, i terremoti di magnitudo 7.0 o superiore sono rimasti abbastanza costanti …

Una spiegazione parziale può essere che negli ultimi vent’anni è sicuramente aumentato il numero di terremoti che siamo riusciti ad individuare ogni anno. Questo è dovuto al vertiginoso aumento del numero di stazioni con sismografi nel mondo e ai molti miglioramenti delle comunicazioni globali. Nel 1931 c’erano circa 350 stazioni operanti nel mondo. Oggi ne esistono più di 4.000 e i dati ci vengono ora inviati rapidamente da queste stazioni tramite posta elettronica, internet e satellite. Questo aumento del numero di stazioni e la più tempestiva ricezione dei dati ha permesso, a noi ed altri centri sismologici, di individuare più rapidamente i terremoti e di individuare molti piccoli terremoti che non venivano rilevati negli anni precedenti.

earthquake-usgs-myth-2009

Il NEIC ora individua da 12.000 a 14.000 terremoti ogni anno, o circa 50 al giorno. Inoltre, a causa dei miglioramenti delle comunicazioni e dell’aumento di interesse per l’ambiente e le catastrofi naturali, l’opinione pubblica è ora più interessata ai terremoti. Secondo le registrazioni a lungo termine (a partire dal 1900 circa), ci aspettiamo circa 17 terremoti maggiori (7,0-7,9) e un grande terremoto (8,0 o superiore) ogni anno. Earthquake.usgs.gov (27 ott 2009)

Il motivo per cui il numero dei terremoti cambia poco nel tempo è perché i terremoti richiedono anni per svilupparsi e sono il risultato del movimento della crosta terrestre. È così che si formano le isole e le catene montuose e per formare un sistema montuoso possono essere necessari diversi milioni di terremoti di medie dimensioni per decine di milioni di anni.

Come esempio della potenza dei terremoti, il terremoto del 1994 a Northridge, in California, ha rilasciato energia equivalente a quasi 2 miliardi di chilogrammi di esplosivo, circa 100 volte la quantità di energia che è stata liberata dalla bomba atomica che ha distrutto Hiroshima durante la seconda guerra mondiale. Con magnitudo 6.7, il terremoto di Northridge è considerato di dimensioni moderate, ma ha causato oltre 20 miliardi di dollari di danni. I terremoti di questa dimensione si verificano circa 20 volte ogni anno in tutto il mondo.

In un’e-mail privata che ho ricevuto, il professor Glenn Biasi, dell’University of Nevada Reno Seismological Laboratory, scrive:

Non c’è stato alcun aumento significativo dei terremoti dal 1914. Le rilevazioni sono adesso migliori, quindi le persone sono più consapevoli dei terremoti, ci sono più sismografi, comunicazioni migliori, ecc. Il numero di terremoti varia di anno in anno, ma possiamo vedere che è abbastanza costante, da che abbiamo la capacità di rilevarli. Il numero di terremoti all’anno o la quantità di energia liberata in media sono espressioni della velocità a cui agiscono i flussi interni, guidati dalla gravità, della crosta. Molto difficile che tali caratteristiche subiscano variazioni e non c’è alcun segno di perturbazione in qualsiasi periodo storico.

La sismologia è una scienza nuova, dato che il primo sismografo è stato inventato nel 1880. Da allora è stato possibile registrare accuratamente terremoti di 8.0 sulla scala Richter. E’ ora possibile ottenere facilmente registrazioni sismologiche complete. Mentre la frequenza dei grandi terremoti non è cambiata, quello che è cambiato è che siamo ora tutti consapevoli, all’istante, del momento in cui un terremoto si verifica.

U.S. Geological Survey stima che i grandi terremoti oltre magnitudo 8.0 avvengano annualmente. Terremoti minori, come i terremoti di magnitudo 2, si verificano diverse centinaia di volte al giorno e diversi milioni di tremori accadono ogni giorno. Ad esempio, in soli 7 giorni, fino al 15 ottobre 2011, si sono verificati i seguenti terremoti tra la magnitudo 4 e 6,7.

earthquakes-15-oct-2011-7days

L’immagine precedente è stata scattata da Google Earthquakes in tempo reale. Questa funzionalità non è più attiva ma una mappa simile, in diretta, può essere visualizzata a quakes.globalincidentmap.com, a partire da settembre 2015.

Il seguente video mostra graficamente l’incredibile frequenza e la natura costante dei terremoti.

Fonte: terremoti dei primi 15 anni del ventunesimo secolo – US NWS Pacific Tsunami Warning Center (PTWC):

In media vengono registrati ogni anno circa 1.000 terremoti con magnitudo 5.0 o superiore. Si verificano una volta all’anno grossi terremoti (magnitudo 8.0 o superiore), i terremoti maggiori (magnitudo 7.0-7.9) si verificano 18 volte l’anno, forti terremoti (magnitudo 6.0- 6.9) 10 volte al mese e moderati terremoti (magnitudo 5.0-5.9) più di due volte al giornohttp://www.encyclopedia.com (1 gen 2005)

Sismologi e ricercatori dedicati, tra cui R. Mallet, J. Milne, P. Verney, S. Duda e A.W. Lee hanno accumulato un notevole volume di dati sui terremoti storici. I terremoti venivano registrati già nel 2150 aC. Quattro terremoti di magnitudo 6.8 o maggiori e molti di magnitudo 6 / 6,5 si sono verificati nella sola regione della Baia di San Francisco durante i 75 anni tra il 1836 e il 1911.

Terremoti di magnitudo 7.0 o più

dal 1900 al 1904 – 49
dal 2000 al 2004 – 44

Vedi earthquakes.pdf

Decessi annuali correlati ai terremoti

Nonostante non ci sia stato alcun aumento della magnitudo o della frequenza dei terremoti, si potrebbe immaginare che la maggiore popolazione mondiale avrebbe almeno causato più decessi correlati ai terremoti nel 20° secolo. Sorprendentemente, non è così. Alcuni secoli precedenti hanno visto più morti correlate ai terremoti.

Una fonte completa di dati utilizzati per questo articolo è stata ntute.ac.uk, che è stata chiusa nel luglio 2011. Un elenco di terremoti che hanno causato più di 1.000 morti è stato fornito a neic.usgs.gov/neis/eqlists/eqstats.html (luglio 2005), mostrando che nel periodo in cui abbiamo registrazioni accurate, c’è stato solo un piccolo cambiamento nei terremoti prima e dopo il 1914. Dal 1902 al 2001 ci sono stati 110 terremoti che hanno causato 1000 o più decessi, o 1,1 terremoti distruttivi all’anno. Nei 12 anni prima del 1914 (1902-1913) c’è stata una media superiore di 1,25 all’anno rispetto alla media degli 88 anni dal 1914 al 2001, periodo in cui la media è scesa a 1,08.

La Watchtower proclama che “un grande terremoto all’anno” significa più terremoti di qualsiasi altro periodo della storia.

Terrificanti terremoti hanno scosso il globo con maggiore severità e frequenza negli ultimi anni … Significativamente, dal 1914 ci sono stati più grandi terremoti che in qualsiasi precedente periodo di durata simile nella storia registrata. … Dal 1948 il modello è entrato in una nuova fase, con circa un grande terremoto all’anno.Watchtower 1961 Oct 15 p.628

La media di un grande terremoto distruttivo all’anno, che la Watchtower afferma renda il 20° secolo il più prolifico della storia riguardo i terremoti, è coerente con le registrazioni a lungo termine. A partire dall’aprile 2007, ntute.ac.uk ha elencato 5.800 terremoti distruttivi catalogati dal 2150.B.C. Una media di oltre un terremoto distruttivo all’anno negli ultimi 4.000 anni.

L’Encyclopaedia Britannica 2002 su DVD elenca i grandi terremoti storici negli ultimi 1.500 anni, in termini di perdite umane. Tra i 5 terremoti con più morti, solo 1 si è verificato dal 1914 e non è stato affatto il più distruttivo. Il terremoto più distruttivo è avvenuto nel 1201 in Siria con 1,1 milioni di morti. Nel 1556, in Cina si è verificato un terremoto con 800.000 morti. In confronto, il più grande terremoto del 1900 ha ucciso un numero relativamente piccolo di persone, 240.000.

Tabella dei più terremoti distruttivi dal 500 dC (Fonte – Encyclopaedia Britannica – 2002 ed.)

Year Size Location Deaths
1201 IX Upper Egypt or Syria 1,100,000
1556 IX Shensi province, China 830,000
1737 . . . Calcutta, India 300,000
526 . . . Antioch, Syria 250,000
1976 7.8 T’ang-shan, China 240,000
1138 XI Ganzah, Aleppo, Syria 230,000
1920 8.5 Kansu province, China 200,000
1703 . . . Jeddo, Japan 200,000
856 . . . Qumis, Damghan, Iran 200,000
893 . . . Daipur, India 180,000

Le morti totali dal 1914, come riportate nell’elenco completo che figura nell’Enciclopedia Britannica – ed.2002 , sono state di 1,15 milioni, mentre la stessa lista mostra che durante il 1200, in solo 3 terremoti ci sono stati 1,26 milioni di morti. Le morti totali legate ai terremoti nel 1200 sono senza dubbio ancora più di quella cifra, data la mancanza di registrazioni di minori terremoti in quel periodo.

Un confronto tra i decessi del 1700, 1800 e 1900 mostra inoltre che il numero di decessi è stato molto simile ogni anno, con ognuno degli ultimi tre secoli che soffre più di un milione di morti. Considerando l’aumento della popolazione di sei volte nel XX secolo, il rapporto tra i morti e la popolazione è stato notevolmente inferiore a partire dal 1914quakeprob. Nonostante l’aumento della popolazione, sembra che i miglioramenti nella tecnologia, inclusi gli sforzi nelle operazioni di salvataggio, i migliori standard di costruzione e i sistemi di allarme rapido, hanno aiutato a ridurre la perdita di vite umane e le sofferenze causate dai terremoti nel XX secolo. Come spiegato nell’articolo Why Haiti’s quake toll higher than Chile’s (by Colin Stark), i progressi tecnologici hanno fatto in modo che le sofferenze causate dai terremoti siano diminuite nei paesi sviluppati nel corso del secolo scorso.

Circa sei settimane fa, un grande terremoto ha devastato Haiti e ha ucciso più di 200.000 persone. Sabato, un enorme terremoto, che ha rilasciato energia 500 volte maggiore, ha devastato il Cile e ucciso centinaia di persone.

Perché un terremoto più piccolo ha ucciso molte più persone? E perché questa improvvisa serie di terremoti disastrosi nelle Americhe? No, non è l’apocalisse. No, i due terremoti non sono collegati in alcun modo. E no, Pat Robertson, non puoi biasimare il Diavolo o i Francesi. Le vere risposte, per coloro che conoscono la la scienza e l’Illuminismo, sono la tettonica e la povertà. …

Nel corso di milioni di anni, questa spremitura tettonica ha formato le Ande e ha sollevato l’alto deserto conosciuto come l’Altiplano. Altrove ha creato le Alpi, le Montagne Rocciose, l’Himalaya e il Tibet. Ha anche creato e distorto alcune delle isole dei Caraibi, tra cui Haiti.

Per questo motivo alcune parti del mondo soffrono di grandi terremoti che colpiscono con frequenza irregolare, mentre altre regioni sono sismicamente silenziose: tutto dipende da dove si incontrano le piastre e da quanto velocemente scorrono tra loro. …

La povertà è quello che ultimamente uccide la maggior parte delle persone durante un terremoto. Povertà significa che viene realizzata poca o nessuna valutazione del rischio sismico nella costruzione di edifici e non si realizza alcuna zonizzazione. Significa che i codici di costruzione non sono scritti e, anche se esistono, sono difficili o impossibili da applicare. … Haiti è un tragico esempio di questo. Materiali edilizi deboli e scarsi standard di costruzione condividono gran parte della colpa per il grottesco numero di persone morte, ferite e di sfollati. – Cnn.com 28 feb 2010

La dottrina Watchtower

Nel corso della storia, la Watchtower ha fatto regolarmente dichiarazioni e ha citato cifre per dimostrare in modo fraudolento un aumento estremamente significativo dei terremoti dal 1914. Alla luce delle informazioni disponibili in merito alla coerenza dei terremoti in migliaia di anni, è inconcepibile quanto sia evidente la disonestà delle seguenti citazioni.

Ci sono stati più terremoti naturali nella terra negli ultimi quattro anni che in qualsiasi periodo precedente nella storia della terra – World Distress Why? The Remedy (1923) p.26

Anche allora, se le figure esagerate dei secoli passati sono accettate a pieno titolo, le cifre sopra riportate mostrano che il tasso di mortalità annuale medio è notevolmente aumentato dal 1914: da 4.000 morti all’anno è salito a 40.000! Morte e orrore in forma concentrata è la porzione dell’umanità dal 1914. – La Torre di guardia 1951 1 aprile p. 202

Significativamente, dal 1914 ci sono stati più grandi terremoti che in qualsiasi precedente periodo di durata simile nella storia registrata. – La Torre di guardia 1961 15 ottobre p.628

In media, circa dieci volte più sono morti ogni anno dai terremoti dal 1914 come nei secoli passati. – Come ha avuto origine la vita, Per evoluzione o per creazione? p.225

“Ci saranno grandi terremoti, e in un posto dopo l’altro pestilenza [epidemie delle malattie] e mancanza di cibo” (Luca 21:11) Questa descrizione ben si adatta agli eventi dal 1914, in quanto c’è stato un enorme aumento delle morti da tali calamità. – Dio si interessa di noi? p.20

Dal momento in cui Gesù ha dato la sua profezia fino al 1914, la storia registra cinque terremoti che hanno preso 100.000 vite o più. – Svegliatevi! 1982 8 luglio p.16

Un tale aumento dei terremoti non sorprende i Testimoni di Geova. – Svegliatevi! 1995 22 ago p.27

Negli ultimi 2.500 anni, solo nove terremoti hanno ucciso oltre 100.000 persone. Quattro di questi terremoti si sono verificati dal 1914. – La Torre di guardia 1998 15 settembre p.7

Nel 1923, la rivista Golden Age, 7 Novembre, pagina 67, dimostra non solo l’inesattezza e il sensazionalismo dei commenti della Watchtower sui terremoti, ma anche la natura superstiziosa della religione.

earthquake-golden-age-1923-nov-7-p67

Come prova che la fine sarebbe arrivata nel 1925, veniva indicata una serie di terremoti negli Stati Uniti.

1925 UN ANNO DI TERREMOTI. Il 27 e 28 giugno lo stato del Montana ha visto una serie di scosse di terremoto che ha incrinato molti edifici e ne ha messo in pericolo altri. … Tutta la terra sembra essere a disagio, preparandosi per il più grande di tutti i terremoti, quello previsto dal Signore senza dubbio per questo tempo – The Broadcaster 1925 13 lug

earthquakes-broadcaster-1925-july-13

Nel 1984, si affermava che si era verificato un aumento di 11 volte nei terremoti.

Ma Gesù aveva predetto “grandi terremoti” (Luca 21:11). La frequenza di questi è veramente aumentata? … Dal 1914 la media annuale dei terremoti gravi segnalati è salita a oltre 11 volte quella che era durante i mille anni prima È più che sufficiente per adempiere la profezia? – Svegliatevi! 1984 22 ottobre

Solo un anno dopo, gli scrittori della Watchtower sono diventati ancora più creativi, esagerando la misura fino a 20 volte.

Questo significa che, rispetto ai 2000 anni precedenti, la media annuale è salita a 20 volte dal 1914. – Ragioniamo (1985) p.236

Mentre l’edizione inglese del libro Sopravvivere proclamava in maniera sensazionale un aumento di 20 volte, l’edizione tedesca riportava un numero ancora maggiore: 25 volte.

“The frequency of major earthquakes has increased to about 20 times what it was on an average during the two thousand years before 1914.” Survival into a New Earth p.23 (English)

“Major earthquakes occur in modern times 25 times more frequently than in the 1000 years before 1914.” Survival into a New Earth p.23 (German translation)

Ragionamento ingannevole

I dati di cui sopra hanno dimostrato in maniera accurata che ci sono stati eventi costanti di “grandi terremoti” fin dal tempo di Gesù. Nel considerare quanto verrà adesso presentato, è importante comprendere quanto segue:

  • Ogni anno, negli ultimi 2000 anni, c’è stata una media di circa un grande terremoto all’anno
  • Il terremoto di magnitudo maggiore si è verificato prima del 1914
  • Il terremoto che ha causato la più grande perdita di vite è avvenuto prima del 1914

È sconvolgente vedere la mancanza di qualità e integrità nelle informazioni presentate sui terremoti dalla Watchtower. È degno di nota esaminare il modo in cui i fatti e le statistiche vengono erroneamente rappresentate, e le fonti citate erroneamente, per sostenere la dottrina di una maggiore incidenza dei terremoti. A partire da Rutherford, c’è stata una continua storia di false dichiarazioni sui terremoti.

Tenete a mente anche che dal 1914 ci sono stati più terremoti disastrosi che in qualsiasi altro momento della storia del mondo. – Deliverance (1926) p.251

Si tratta di una citazione interessante, considerando che c’erano stati più terremoti nei 12 anni prima del 1914 che nei dodici anni successivi, tra cui grandi terremoti a San Francisco, Turchia, Iran, Italia e Giamaica.

earthquake-sanfran-1906-pixabay

Terremoto San Francisco 1906

Nel 1977 veniva fatta la seguente falsa dichiarazione, che è apparsa da allora in numerose pubblicazioni della Watchtower.

È interessante notare che, nel periodo di 1.059 anni (856-1914 CE), fonti attendibili elencano solo 24 grandi terremoti con 1.972.952 vittime. Paragonate questa con l’elenco parziale, citando solo 43 casi di terremoti, in cui 1.579.209 persone sono morte durante solo 62 anni dal 1915 al 1976 CE – Svegliatevi! 1977 feb 22 p.11

Lo scrittore della Watchtower qui non cita nessuna fonte per questi dati, che ha elaborato in modo da adattarli al suo scopo. È estremamente fuorviante dire che ci sono stati solo 24 terremoti prima del 1914, specialmente quando si va a dire che i 43 terremoti dal 1914 sono solo una lista parziale. Ovviamente l’elenco prima del 1914 è la figura più sottovalutata. È abbastanza semplice per chiunque andare a verificare se ci sono stati solo 24 grandi terremoti tra l’856 e il 1914. Tuttavia, queste informazioni disoneste sono state utilizzate più volte nel corso del decennio successivo.

Dal 1914 ad oggi, ci sono stati molti più grandi terremoti che in qualsiasi altro periodo simile della storia registrata: per oltre 1.000 anni, dall’anno 856 CE al 1914, ci sono stati solo 24 grandi terremoti, causando circa 1.973.000 decessi. I 63 anni dal 1915 al 1978, hanno visto un totale di circa 1.600.000 persone morte in 43 grandi terremoti. – Potete vivere per sempre in una terra paradisiaca (1982) p.151

Nel 1983, la Watchtower includeva un citazione familiare come prova di un aumento dei terremoti.

Nella rivista italiana Il Piccolo, dell’8 ottobre 1978, Geo Malagoli osservava: “La nostra generazione vive in un pericoloso periodo di alta attività sismica, come mostrano le statistiche. Infatti, durante il periodo di 1.059 anni (dal 856 al 1914) fonti affidabili elencano solo 24 grandi terremoti che hanno causato 1.973.000 morti. Tuttavia, nelle recenti catastrofi, si riscontra che 1.600.000 persone sono morte in soli 63 anni, a seguito di 43 terremoti che si sono verificati tra il 1915 e il 1978. Questo drammatico aumento continua a sottolineare un altro fatto accettato: la nostra generazione è sfortunata in molti modi – La Torre di Guardia 1983 15 maggio p.6 Terremoti – un segno della fine?

Potete facilmente vedere che Il Piccolo ha effettivamente preso le sue informazioni dalla Svegliatevi!. Dal 1983 la Watchtower cita Geo Malagoli, anziché identificarsi come fonte di queste informazioni, come nel libro Evoluzione.

Il giornale italiano Il Piccolo ha riferito: “La nostra generazione vive in un pericoloso periodo di attività alta sismica, come mostrano le statistiche. In media, il numero di morti per i terremoti è circa dieci volte maggiore dal 1914 rispetto ai secoli passati. – Come ha avuto origine la vita? Per evoluzione o per creazione? (1985) pag. 225

Perché non identificarsi come fonte dei dati di Malagoli? Per dare una credibilità infondata alle proprie fuorvianti informazioni.

L’articolo della Torre di Guardia del 1983, inoltre, cita erroneamente il professor Aki, in un ulteriore tentativo di dimostrare un aumento dei terremoti.

Il professor Keiiti Aki del Department of Earth and Planetary Sciences at the Massachusetts Institute of Technology parla di “apparente aumento dell’intensità e della frequenza dei grandi terremoti negli ultimi cento anni”, pur affermando che il periodo dal 1500 al 1700 fu un periodo attivo. – La Torre di Guardia 1983 15 maggio p.6

Questa citazione parziale del professor Aki dà il senso opposto a quello che ha effettivamente detto. La citazione completa di Aki è:

L’apparente aumento dell’intensità e della frequenza dei grandi terremoti negli ultimi cento anni è probabilmente dovuto a una migliore registrazione dei terremoti e all’aumento della vulnerabilità della società umana a danni da sisma. La ragione principale è la ben consolidata tettonica delle placche che indica un movimento molto costante nel corso degli ultimi milioni di anni.

In altre parole, a causa del lento movimento della tettonica delle placche, non esiste alcun aumento, ma solo un apparente aumento a causa di una migliore misurazione e registrazione. Tuttavia il modo in cui la Watchtower cita il professore dà l’impressione fuorviante che ci sia stato un aumento dei terremoti.

Mentre la continua ricerca e la raccolta di dati sui terremoti storici hanno aumentato i terremoti noti e le vittime, la Watchtower è riuscita a diminuire i decessi che sono avvenuti prima del 1914. Le statistiche delle seguenti riviste mostrano tale tendenza:

Fonte Presunti morti prima del 1914 Presunti morti dopo il1914
Watchtower 1951 April 1 p. 202 4,000 40,000
Awake! 1961 February 22 p.7 NA 5,000
Watchtower 1974 February 1 p.73 3,000 15,000
Happiness How to Find It (1980) p.149 1,800 25,300
happiness-p149-earthquakes

Come trovare la felicità p,149

La tabella del libro Felicità dice che ci sono stati solo 1.800 morti all’anno correlati ai terremoti prima del 1914. Sembra che la Watchtower abbia calcolato questa cifra dalla propria dichiarazione spuria di soli 24 grandi terremoti (1.973.000 / 1.059 = 1863). È generalmente accettato che decine di milioni di persone sono morte a causa dei terremoti sin dal tempo di Gesù. In Advancement in Science, Giugno 1969 p.362, J.H. Latter stima che fino a 1.5 milioni di persone sono morte ogni secolo dal 1.000 A.D., o circa 15.000 all’anno, una cifra molto simile a quella del XX secolo.

La pubblicazione della Watchtower Perspicacia nello studio delle Scritture scende molto nei dettagli riguardo l’aumento dei terremoti.

Gesù predisse che un aspetto del segno della sua presenza sarebbero stati terremoti di forte intensità e in gran numero. (Mt 24:3, 7, 8; Lu 21:11) Dal 1914 c’è stato un crescente numero di terremoti disastrosi. Sulla base di dati forniti da un ente americano (il National Geophysical Data Center di Boulder, nel Colorado), integrati da dati desunti da opere di consultazione, nel 1984 fu elaborato un prospetto che includeva solo terremoti di magnitudo 7,5 o più (della scala Richter), o che avevano provocato danni per almeno cinque milioni di dollari, o che avevano causato un minimo di 100 morti. Fu calcolato che nei 2.000 anni precedenti il 1914 c’erano stati 856 di questi terremoti. Lo stesso prospetto mostrava che in soli 69 anni dopo il 1914 c’erano stati 605 di tali terremoti. Queste statistiche aiutano ad avere un’idea delle sofferenze causate dai terremoti in questo periodo della storia.Perspicacia

Questo calcolo stupefacentemente impreciso è stato usato diverse volte nel corso degli anni. La rivista Svegliatevi! 22 ottobre 1984 p.6, lo riassumeva come segue:

I terremoti elencati dovevano soddisfare almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • Magnitudo – 7,5 o più sulla scala Richter  
  • Morti – 100 o più  
  • Danni – 5 milioni di dollari (USA) o più in proprietà distrutte

Ragioniamo facendo uso delle Scritture (1989) cita il paragrafo del libro Perspicacia:

C’è davvero stato un numero significativo di grossi terremoti dal 1914? Sulla base di dati forniti dal National Geophysical Data Center di Boulder, nel Colorado (USA), integrati da quanto pubblicato nelle normali opere di consultazione, nel 1984 fu fatto un elenco dei soli terremoti di magnitudo 7,5 o più della scala Richter, o che avevano causato danni di 5 milioni di dollari o più, o che avevano provocato 100 o più morti. Si è calcolato che nei 2.000 anni precedenti il 1914 ci sono stati 856 di questi terremoti. Lo stesso elenco indica che in soli 69 anni dopo il 1914 ce ne sono stati 605. Ciò significa che, in paragone con i 2.000 anni precedenti, dal 1914 la media annua è stata 20 volte superiore.Ragioniamo

Anche se presentati come dati provenienti dal Geophysical Data Center, una lettura attenta mostra che le cifre sono state fabbricate dalla Watchtower, con il risultato di numeri pesantemente imprecisi. Si afferma che per i 2000 anni prima del 1914 ci sono stati solo 856 terremoti, compresi tutti i terremoti che soddisfano uno dei seguenti criteri:

  • magnitudo 7.5 o più nella scala Richter O
  • $5.000.000 di danni O
  • 100 o più morti

Come è già stato dimostrato, i sismologi hanno calcolato che il numero di terremoti è rimasto costante per migliaia di anni, con circa 1 terremoto all’anno superiore a 8.0 sulla scala Richter e 18 oltre i 7.0. Pertanto, anche solo su questa base, ci sono stati migliaia di terremoti prima del 1914 che corrispondevano al primo criterio, non solo 856. Il secondo criterio era quello di aggiungere eventuali terremoti che hanno causato danni per 5 milioni di dollari. Questa ipotetica caratteristica è assolutamente priva di significato in un periodo in cui le persone non avevano automobili o elettricità e abitavano generalmente in quelle che avremmo definito come capanne per gli standard di oggi. Quanti dollari di danni potrebbe riportare un campo di aborigeni in un terremoto? Presentare come dati accurati quelli basati sulla terza categoria mostra l’assoluta disonestà intellettuale della Watchtower. Come può la Watchtower aspettarsi che i lettori accettino che ci sia un elenco completo di terremoti che hanno causato 100 o più morti e che risale fino a 2000 anni fa? In un periodo così lungo, la maggior parte dei piccoli villaggi e i loro registri non esistono più. Se 100 aborigeni australiani sono stati uccisi in un terremoto 500 anni fa, chi potrebbe sinceramente dichiarare di essere in possesso di una registrazione dell’evento? Nonostante questi calcoli siano grossolanamente errati, vengono presentati come la base per l’affermazione i terremoti sono aumentati di 20 volte dal 1914.

Solo nel 2002, e solo dopo che le informazioni che hanno messo in luce l’uso ingannevole dei dati fatto dalla Watchtower sono diventate facilmente accessibili su Internet, la Watchtower ha finalmente ammesso che i terremoti oltre la magnitudo 7.0 sono rimasti costanti.

Molti dicono di no. Sostengono che il numero dei terremoti non è aumentato sostanzialmente negli ultimi decenni. Anzi, il NEIC (servizio sismologico nazionale degli Stati Uniti) riferisce che il numero dei terremoti di magnitudo 7,0 o superiore è rimasto “alquanto costante” nel corso del XX secolo.

Notate, però, che l’adempimento della profezia di Gesù non richiede che vi sia un aumento nel numero o nella potenza dei terremoti. Gesù disse solo che ci sarebbero stati grandi terremoti in un luogo dopo l’altro. Inoltre, disse che questi avvenimenti avrebbero contrassegnato “il principio dei dolori di afflizione”. (Matteo 24:8) L’afflizione non si misura in base al numero dei terremoti o alla loro magnitudo misurata sulla scala Richter, bensì in base agli effetti che hanno sulla gente. – Svegliatevi! 22 Marzo 2002 p.9

I lettori ci scrivono

Terremoti Ho letto gli articoli di copertina “Terremoto: Le voci dei sopravvissuti”. (22 marzo 2002) Citate una fonte secondo cui “il numero dei terremoti di magnitudo 7,0 o superiore è rimasto ‘alquanto costante’ nel corso del XX secolo”. Comunque l’edizione del 1999 delWorld Almanac indica che c’è stato un notevole aumento di terremoti nell’ultimo decennio del XX secolo.

F. A., Italia

Svegliatevi!” risponde: Il nostro articolo indicava semplicemente il parere di alcuni sismologi in merito all’incidenza complessiva dei terremoti nel XX secolo, senza prendere posizione nella controversia. L’articolo spiegava che anche se si pensa che il numero dei terremoti sia rimasto “alquanto costante”, la profezia di Gesù riportata in Matteo capitolo 24 si sta adempiendo nella nostra epoca. Gesù disse soltanto che ci sarebbero stati “grandi terremoti”. — Luca 21:11. – Svegliatevi! 8 Novembre 2002 p.30

Questi commenti sono ancora ingannevoli per una serie di ragioni. Innanzitutto, notate come viene detto che i sismologi dichiarano che i terremoti sono rimasti abbastanza costanti durante il 20° secolo. I sismologi affermano, in realtà, che sono stati abbastanza costanti in migliaia o addirittura milioni di anni. Utilizzare il termine “XX secolo” permette ai Testimoni di Geova non informati di continuare a credere che il ventesimo secolo è stato più soggetto ai terremoti dei secoli precedenti.

Questi articoli, e la Watchtower in generale, cercano di dire che l’effetto dei terremoti sulle persone oggi è peggiore rispetto ai secoli precedenti. Questo non è così. Nel 1737 si è verificato uno Tsunami nella stessa zona dello Tsunami asiatico del 26 dicembre 2004. Lo Tsunami del 1737 ha ucciso tante persone quanto quello del 2004. Chi ha sofferto di più, le persone nel 1737 o quelle nel 2004? Nel 2004, entro poche ore i medici erano già sul posto con medicine per alleviare il dolore delle ferite, pesanti attrezzature sono state consegnate per aiutare a ripulire la zona del disastro ed è stata avviata una campagna globale di donazioni, che significa che gli sfollati potranno ricevere case ed infrastrutture di nuova costruzione. Confrontiamo questo con quello avvenuto nel 1737, quando centinaia di migliaia di persone sono state lasciate morire e occuparsi di se stesse, mentre il resto del mondo era in gran parte ignaro di quello che era accaduto.

Un articolo più recente smorzava ulteriormente i toni sui terremoti:

COSA OBIETTANO ALCUNI? Non è che ci siano più terremoti; il fatto è che con la tecnologia moderna siamo più informati rispetto a chi viveva in passato.

È UN’OBIEZIONE VALIDA? Consideriamo questo fatto: la Bibbia non pone l’accento sul numero di terremoti che ci sarebbero stati durante gli ultimi giorni. Dice invece che “grandi terremoti” si sarebbero verificati “in un luogo dopo l’altro”, facendone uno degli aspetti rimarchevoli di questo periodo cruciale della storia. — Marco 13:8; Luca 21:11.

CHE NE PENSATE? Si stanno verificando grandi terremoti proprio come prediceva la Bibbia?

I soli terremoti potrebbero non sembrare una prova decisiva che viviamo negli ultimi giorni. Questa è comunque solo una delle profezie che si stanno adempiendo.

La Torre di Guardia 1 Maggio 2011 p.4

Dato che è stato dimostrato che le dichiarazioni sull’aumento dei terremoti erano false, le citazioni Watchtower dal 2002 mostrano un cambiamento nella dottrina, riconoscendo che il segno non ha mai voluto significare che ci sarebbe un numero maggiore di terremoti. Questa è una sottile ammissione che la Watchtower ha interpretato male il significato delle parole di Gesù sui terremoti e ha poi falsificato i dati per sostenere la sua errata posizione. Una dottrina che costituiva una pietra fondamentale della mia fede è scomparsa in un silenzioso, inglorioso, batter d’occhio.

Il segno

Con poca fatica, si può determinare che il numero di “grandi terremoti” è stato costante per migliaia di anni.

Per supportare la sua apocalittica visione dei nostri tempi, la Watchtower ha partorito l’idea che i “segni” presentati in Matteo e Luca siano legati agli “Ultimi giorni” di cui parlano Pietro, Paolo e Giacomo. Come mostrato in Gli ultimi giorni sono iniziati nel 1914? questa intera dottrina è fondamentalmente sbagliata. Né Gesù né gli altri scrittori biblici hanno mai parlato di un anno specifico, del 1914, come inizio di tale avvenimento. L’articolo sul 1914 mostra come il concetto che gli ultimi giorni siano iniziati specificamente nel 1914 si basa su un’interpretazione errata di Daniele capitolo 4.

Gesù parlò dei terremoti come segno per la distruzione del tempio di Gerusalemme, ma non ha precisato che cosa costituisce un “grande terremoto”. In Luca 21:11 viene usata la frase “ci saranno grandi terremoti” e in Matteo 24:7 si afferma semplicemente che ci saranno “terremoti in un luogo dopo l’altro“. Gesù non dice che deve esserci un drammatico aumento dei terremoti e le dichiarazioni della Watchtower di un aumento sono un tentativo sensazionalistico di motivazione attraverso la paura. L’articolo Gli ultimi giorni sono iniziati nel 1914? mostra che la Watchtower presenta simili disoneste informazioni anche riguardo agli altri segni di Gesù.

Le informazioni della Watchtower sui terremoti mettono in discussione l’onestà e l’integrità del Corpo Direttivo. Per far credere ai Testimoni di Geova che i terremoti erano una prova che il tempo della fine era iniziato nel 1914, la Watchtower non si è fatta scrupoli a citare erroneamente i sismologi, presentare dati imprecisi e auto-citare le stesse proprie, errate, informazioni. Questo tipo di disonestà intellettuale non è prerogativa della sola Watchtower, ma è comune a tutti gli scrittori dei movimenti apocalittici. È anche una tecnica molto efficace. Dopo ogni grande terremoto, ricevo messaggi di posta elettronica da Testimoni di Geova che affermano che io mi sbaglio e la fine sta per arrivare.

Non c’è stato alcun aumento del numero di terremoti a partire dal 1914. Il numero di terremoti è rimasto costante per lunghi periodi di tempo a causa della lentezza della deriva continentale. Non c’è stato un aumento della potenza dei terremoti. Il ‘900 non ha visto ne più morti causate dai terremoti, né terremoti più potenti, né più distruttivi. Nonostante ciò, ogni volta che c’è un terremoto, i Testimoni di Geova sono in fibrillazione e credono che tale avvenimento sia un segno che indica l’imminenza dell’Armageddon.


Links

https://www.ngdc.noaa.gov/hazard/earthqk.shtml


Link all’articolo originale: http://www.jwfacts.com/watchtower/earthquakes.php

Annunci