L’amore e la giustizia ci proteggono dalla malvagità

child-abuse-jws.jpg

Analisi delle dichiarazioni dei testimoni di Geova riguardanti la protezione dei minori

Geova Dio odia ogni tipo di malvagità“, recita la frase di apertura dell’articolo di studio della Torre di Guardia di Maggio 2019. Il titolo dell’articolo è “L’amore e la giustizia ci proteggono dalla malvagità“.

Questa frase di apertura rivela la difficoltà nell’esaminare le credenze e le pratiche religiose e il linguaggio usato per supportare tali credenze. Spesso è soggettivo. Cos’è la malvagità? Chi è responsabile della sua definizione?

JWSAL-300x300-2-1.jpg

Per la stragrande maggioranza dell’umanità, la “malvagità” potrebbe essere identificata con genocidio, omicidio, pregiudizio, omofobia o persino l’uccisione di animali. Eppure per le religioni fondamentaliste, questi mali della società diventano in qualche modo “volontà di Dio” quando la definizione di “malvagità” viene data dagli uomini che guidano tali religioni.

Questo articolo esamina il linguaggio accuratamente programmato dell’articolo della Torre di Guardia che sarà studiato nelle congregazioni dei Testimoni di Geova in tutto il mondo Domenica 14 luglio 2019.

Il mondo è cambiato rapidamente negli ultimi 20 anni. I social media, la tecnologia e il giornalismo investigativo si sono fusi in una forza potente per denunciare gli abusi sui minori e il massiccio insabbiamento globale da parte di religioni e altre istituzioni.

I Testimoni di Geova sono attualmente sotto inchiesta in diversi paesi e giurisdizioni per aver occultato documenti che rivelano che loro Anziani e alti funzionari non hanno denunciato abusi sui minori sin dall’inizio di questa religione.

Continua a leggere

Annunci

“Dio deve avere un’organizzazione”

Traduzione del video del fondatore di JWSurvey

Ciao. Questo video è un’aggiunta ad un video che ho fatto recentemente, intitolato “Le due ragioni per cui i Testimoni di Geova credono“. Come dicevo in quel video, ci sono molte ragioni per cui qualcuno potrebbe giustificare le proprie credenze religiose ma sembra che per i Testimoni di Geova, quando parlo con loro, tutti si riduce ad una di queste due ragioni: “Beh, Gesù ha scelto la nostra organizzazione nel 1919 e tu non puoi dimostrare che non è così” o quello che io chiamo il giochino della check list per cui un Testimone di Geova dice “Beh, la nostra religione fa questo e quello e insegna questo e quell’altro e quindi è la verità”.

Continua a leggere

Aspettare Geova

wait-jehovah-image.jpg

André è stato uno zelante Testimone di Geova per oltre 30 anni. Era sposato con una “sorella” meravigliosa e hanno avuto tre figli insieme. Tuttavia, ad un certo punto, le cose iniziarono a cambiare per André. Iniziò ad avere dubbi. La sua relazione con Geova iniziò a vacillare. Alla fine lui, insieme a sua moglie e ai suoi figli, smisero di assistere alle adunanze.

Dopo aver “lasciato Geova”, André e sua moglie si separarono consensualmente e ora condividono la custodia dei figli. Dopo essere stato fuori dall’organizzazione per tre anni, un Anziano, che una volta era vicino ad André, lo contattò telefonicamente per cercare di incoraggiarlo a tornare a Geova. Ecco il resoconto di André di quella conversazione.

Continua a leggere

Il Natale e i Testimoni di Geova

grinch.jpgLa maggior parte dei cristiani di tutto il mondo celebra la nascita di Cristo ogni anno il 25 dicembre. Tuttavia, i Testimoni di Geova (TdG), come i membri di varie sette e persino alcuni cristiani evangelici, evitano la celebrazione delle festività natalizie. Generalmente, i motivi principali di una tale posizione vertono sul fatto che Gesù non è quasi certamente nato il 25 dicembre e che una festività pagana, i Saturnali, veniva celebrata dall’impero romano in quel giorno.

In realtà, nessuno che abbia un minimo di informazione afferma che Gesù sia nato davvero il 25 dicembre. Sappiamo benissimo che la festa è stata stabilita nella data della celebrazione pagana del solstizio d’inverno. La chiesa ha fatto questo per contrastare la celebrazione pagana con una sua ricorrenza e nella speranza di attrarre i pagani alla chiesa. Il risultato finale è che la festività pagana è stata effettivamente spazzata via: quante persone conosci che celebrano i Saturnali in questi giorni?

La domanda principale è: cosa si festeggia il 25 dicembre?

Continua a leggere

L’ossessione della Watchtower per le “origini pagane”

download

I Testimoni di Geova avrebbero davvero bisogno di rilassarsi e godersi lo spirito natalizio!

No al Natale. No al Compleanno. No alla Pasqua. No ad Halloween. No al Giorno di San Valentino. No alla Vigilia di Capodanno No. No. No. No.

Mio Dio, quant’è noioso crescere come un Testimone di Geova! Svuotano il calendario da tutta la sua magia. Ah, già… quasi dimenticavo. No alla magia!

Secondo l’articolo della Torre di Guardia di Dicembre 2012, “Perchè alcuni non festeggiano il Natale?“, ci sono quattro motivi principali per cui i Testimoni di Geova non celebrano il Natale. I primi tre motivi possono essere riassunti come “perché Gesù non ci ha detto di farlo“, che non è realmente un vero motivo. Seguendo lo stesso ragionamento, Gesù non ha detto neppure di NON farlo. E’ come dire che Gesù non ci ha specificamente detto di respirare. Ops, meglio trattenere il respiro.

L’ultima ragione fornita è in realtà l’unica che vale la pena prendere in considerazione.

Continua a leggere

Come lasciare tuo marito con la benedizione di Dio in 3 semplici mosse

banner.png

By Ex-JW Sisters

In un precedente articolo avevo discusso dei tre motivi per cui la Watchtower consente la separazione dal coniuge. Ho pensato molto a questo dopo averlo scritto e credo che valga la pena spendere un po’ più di tempo sull’argomento, in quanto fa luce su come vengono considerate le donne all’interno dell’organizzazione.

Per riassumere, i tre motivi sono:

  • Adulterio
  • Il coniuge non provvede materialmente alla famiglia
  • Il coniuge mette a seriamente a rischio la tua spiritualità

Continua a leggere

Cos’hai di meglio da offrire?

Traduzione del video del fondatore di JWSurvey 

Salve!

Un’obiezione comune che mi viene spesso sollevata dai Testimoni di Geova che visitano il mio canale e lasciano un commento è: “Bene, che cos’hai di meglio da offrirci? Critichi la nostra fede, la nostra religione, ma cos’hai da darci che è meglio di quello che abbiamo. Quali credenze migliori hai per sostituire le nostre?”

Continua a leggere