Molti fedeli Testimoni di Geova sono morti per obbedire alla posizione della Watchtower sulla neutralità. Questo articolo mostra la tragedia che si è verificata quando i Testimoni del Malawi sono stati ipocritamente costretti a mantenere uno standard più elevato di quanto richiesto dai Testimoni in Messico o dal Corpo Direttivo stesso.

La religione diventa colpevole di sangue quando le sue regole portano alla morte dei suoi seguaci. Nei tempi antichi questo era palese con i sacrifici umani; in tempi moderni questo può essere più sottile, come ad esempio vietare delle cure mediche. Una rappresentazione di questo nella storia della Watchtower sono state la devastanti torture e l’uccisione dei Testimoni di Geova in Malawi durante il periodo tra il 1970 e il 1980. Più inquietante è che la dottrina applicata in Malawi è fuorviante e non è stata applicata in modo coerente in altri paesi.

Durante la lettura di “Crisi di coscienza” di Raymond Franz, il capitolo 6 intitolato “Doppio standard” mi ha disturbato più di ogni altro. In quel capitolo è spiegato come un principio dottrinale della Watchtower che ha portato alla tortura e la morte di circa 1000 Testimoni del Malawi non è stato applicato ai Testimoni del Messico. I Testimoni del Malawi hanno sofferto atrocità indicibili a causa della politica illogica della Watchtower che vietava loro di possedere una tessera politica in uno stato a partito unico. Durante quello stesso periodo, ai Testimoni in Messico è stato consentito corrompere dei funzionari per ottenere una “Cartilla” e sfuggire al servizio militare.

Questo articolo fa luce su questa piaga nella storia della Watchtower, con altre posizioni ipocrite per quanto riguarda il giuramento di fedeltà e l’esporre la bandiera nazionale in Cile. Si tratta di uno degli aspetti più angoscianti della leadership Watchtower e ha portato molti Testimoni a rivalutare se sia saggio o meno attribuire la direzione dello spirito al Corpo Direttivo e obbedirgli senza discussioni.

Malawi

I seguenti articoli della Torre di Guardia discutono le torture che si verificarono in Malawi:

“A Lilongwe, nel Malawi centrale, 170 case di questi cristiani sono state bruciate in tre notti. Nel quartiere di Fort Johnston, un po’ più a sud, 34 case e 18 luoghi di stoccaggio di cibo sono stati bruciati verso la fine di ottobre. A Mbalame il 27 ottobre i cristiani di due congregazioni ebbero le loro case bruciate mentre loro, comprese le donne, sono stati spogliati dei loro vestiti e brutalmente picchiati … Dal momento che questo è il modo in cui i Testimoni di Geova si comportano, perché, allora , tutta questa violenta persecuzione verso di loro in Malawi? Uno dei motivi principali è che i Testimoni rifiutano di acquistare le tessere del Partito del Congresso del Malawi così come rifiutano di comprare e indossare un distintivo con l’immagine del presidente del Malawi, Dr. H. Kamuzu Banda. Altre organizzazioni religiose, cattolici, protestanti e musulmani, hanno tutti ceduto alle pressioni su questo aspetto, ma i Testimoni di Geova non lo hanno fatto. Perché? A causa della loro stretta adesione alla Parola di Dio”.  La Torre di Guardia del 1 febbraio 1968 p.71

“E’ perché i Testimoni di Geova rifiutano di comprare la tessera del Partito del Congresso del Malawi. Questa carta dichiara che il titolare è un membro del partito di governo politico del Malawi. Ma per i Testimoni di Geova acquistare una tessera politica e unirsi in tal modo ad un partito politico sarebbe una chiara negazione di quello in cui credono”. Svegliatevi! 1976 8 agosto p.5

“Per alcuni delle nostre care sorelle, la persecuzione è stata particolarmente straziante. Molti erano i rapporti di stupri, mutilazioni e percosse delle donne cristiane. I sadici aggressori non hanno risparmiato nessuno. Anziani, giovani, e anche alcune sorelle in gravidanza sono dovuti passare attraverso tali prove crudeli. Alcuni hanno subito aborti spontanei di conseguenza. Ancora una volta, migliaia sono stati costretti a fuggire dai loro villaggi. Molti trovarono rifugio nella boscaglia. Altri sono andati in esilio temporaneo nella vicina Mozambico. Entro la fine di novembre del 1967, l’ondata brutale di attacchi contro i Testimoni di Geova aveva richiesto almeno altre cinque vite. … Gli attacchi feroci hanno mietuto molte vittime. In Cape Maclear, all’estremità meridionale del lago Malawi, fasci d’erba sono stati legati intorno a Zelphat Mbaiko. Benzina è stata versata sul prato e data alle fiamme. E’ stato letteralmente bruciato vivo! Sorelle anche hanno sofferto terribilmente. Dopo il loro rifiuto di acquistare la tessera di partito, molte sono state ripetutamente violentate da funzionari di partito. In Lilongwe, la sorella Magola, insieme a molti altri, ha cercato di fuggire. Tuttavia, era incinta e non poteva correre molto velocemente. Una folla, che agì come un branco di cani selvatici, la raggiunse e l’ha picchiata a morte. Al campus di Bunda Facoltà di Agraria, alle porte di Lilongwe, sei fratelli e una sorella sono stati uccisi ed i loro corpi sono stati orrendamente mutilati”. Annuario 1999 pp.182,189

malawi-political-card-1978

Tessera politica del Malawi

Questo nauseante report di brutali stupri, torture e omicidi di testimoni di Geova è scioccante e le persone responsabili non possono essere scusate per le loro azioni, ma questo avrebbe potuto essere evitato con il semplice acquisto di una tessera politica. Il ragionamento utilizzato dai leader della Watchtower per dettare la linea di comportamento dei loro fratelli fino a metterli davanti alla persecuzione e la morte era che i Testimoni in alcun modo devono essere “parte del mondo”.

“Tuttavia, poichè Gesù Cristo disse che i suoi seguaci non avrebbero fatto “parte del mondo”, i Testimoni di Geova mantengono una posizione di stretta neutralità per quanto riguarda le guerre delle nazioni e i loro affari politici”.  Annuario 1999 p.171 Malawi

“Gesù Cristo disse dei suoi seguaci: “Essi non fanno parte del mondo”. E disse ad un capo politico del primo secolo: “Il mio regno non fa parte di questo mondo” (Giovanni 17:16 ; 18:36).  Pertanto i Testimoni di Geova credono che l’adesione ad un partito politico sia sbagliato per loro. Non sono ostinati o irragionevoli. Avrebbero volentieri acquistato un documento di identificazione, o anche una tessera che dichiarasse che sono cittadini del paese.” Svegliatevi! 1976 8 agosto p.5 Malawi

La Watchtower sostiene che i fratelli non dovrebbero fare compromessi con ciò che viene detto nella “Parola di Dio”. Tuttavia, questo è un falso ragionamento, poichè la “Parola di Dio” non vieta il coinvolgimento politico. La Bibbia fornisce esempi di seguaci di Dio che erano coinvolti nella politica, come Giuseppe, che era il secondo in carica del governo egiziano:

Genesi 41:39-43 Dopo ciò Faraone disse a Giuseppe: “Giacché Dio ti ha fatto sapere tutto questo, non c’è nessuno discreto e saggio come te. Tu sarai personalmente sopra la mia casa, e tutto il mio popolo ti ubbidirà senza riserve. Solo in quanto al trono io sarò più grande di te”. E Faraone disse ancora a Giuseppe: “Vedi, davvero ti pongo sopra tutto il paese d’Egitto”. Allora Faraone tolse il suo anello con sigillo dalla sua propria mano e lo mise nella mano di Giuseppe e lo vestì con vesti di lino fine e gli pose al collo una collana d’oro.  Inoltre, lo fece montare sul secondo carro d’onore che aveva, perché gridassero davanti a lui:“Avrèkh!” ponendolo così sopra tutto il paese d’Egitto.

Quello che era richiesto dal governo del Malawi era di gran lunga inferiore al coinvolgimento di Giuseppe nel governo; era semplicemente una legge che obbligava a possedere una tessera politica.

E’ già abbastanza grave che il Corpo Direttivo usi impropriamente la “Parola di Dio” per mettere i fratelli del Malawi di fronte alla morte. Peggio, però, è scoprire che ha applicato uno standard diverso ai Testimoni di altri paesi e, soprattutto, a se stesso.

Messico

Nello stesso periodo nel quale ai Testimoni era proibito possedere una tessera politica in Malawi, una situazione analoga si presentò in Messico, e il Corpo Direttivo sentenziò in maniera opposta per i fratelli messicani. In Messico il servizio militare era obbligatorio per i giovani. Al termine del servizio i giovani avrebbero ricevuto una tessera (“Cartilla”), simile alla tessera del Malawi, che sarebbe stata necessaria per ottenere cose come un passaporto o una patente di guida. Molti giovani Testimoni sperimentarono persecuzione e incarcerazione per aver rifiutato il servizio militare obbligatorio.

Al fine di alleviare questa sofferenza, il Corpo Direttivo stabilì che era accettabile per i fratelli messicani corrompere dei funzionari per ottenere la Cartilla governativa, che dichiarava il loro congedo militare anche se non l’avevano effettivamente svolto. Questo è discusso nella seguente lettera del 2 Giugno 1960 al Comitato di Filiale del Messico:

“Per quanto riguarda l’essere esonerati dall’addestramento militare con una transazione di denaro con dei funzionari politici, questo è alla pari con quello che viene fatto in altri paesi dell’America Latina, dove i fratelli hanno pagato qualche funzionario militare al fine di ottenere l’esonero e mantenere la loro libertà per le attività teocratiche. Se i membri dell’establishment militare sono disposti ad accettare un tale accordo al pagamento di una tassa questo allora è una responsabilità di questi rappresentanti dell’organizzazione nazionale. In tal caso il denaro versato non va al corpo militare, ma all’individuo che si impegna in questa disposizione. Se la coscienza di alcuni fratelli permette loro di fare un tale accordo per ottenere la libertà non abbiamo obiezioni. Naturalmente, se si trovassero in difficoltà per aver intrapreso questa linea di condotta, allora dovrebbero assumersi le loro responsabilità, e non potremmo offrire loro alcuna assistenza. Ma se questa disposizione è in corso da voi ed è riconosciuta dagli ispettori che non fanno richiesta di informazioni sulla veridicità del congedo, allora la questione può essere superata dai vantaggi derivanti. Se dovesse sorgere un’emergenza militare e questi fratelli, essendo in possesso di una tale tessera, dovessero esse messi davanti ad una decisione da cui non potrebbero districarsi con un pagamento in denaro dovrebbero allora dimostrare a titolo definitivo la loro posizione e dimostrare che sono a favore della neutralità cristiana .

Watchtower B. & T. Society, Pensylvania

E’ interessante il fatto che per il Messico era accettabile ottenere una tessera governativa attraverso la CORRUZIONE, in quanto avrebbe permesso ai fratelli di continuare a svolgere “attività teocratiche”, ma ottenere una simile tessera LEGALMENTE in Malawi non era accettabile, anche se avrebbe permesso le stesse libertà.

Nel 1969, una seconda lettera fu inviata dal Messico alla Betel di Brooklyn per ulteriori chiarimenti. Da notare questa volta non solo la corruzione richiesta, ma che i fratelli in possesso di una Cartilla sarebbero poi stati inclusi nella prima riserva dei militari messicani, un situazione che normalmente avrebbe causato la dissociazione. Brooklyn confermò che era ancora accettabile ottenere e possedere la Cartilla.

Durante questo periodo, nel 1970, la Watchtower proibiva il servizio non militare come sostituto, anche se i governi permettevano questo compromesso:

“Un esame dei fatti storici mostra che non solo i Testimoni di Geova si sono rifiutati di indossare uniformi militari e prendere le armi ma, nel corso dell’ultimo mezzo secolo e più, hanno anche rifiutato di fare il servizio non combattente o di accettare altri incarichi di lavoro come sostituti al servizio militare. … Molti Testimoni di Geova sono stati imprigionati perché non entrare in contrasto con la loro neutralità cristiana”. Uniti nell’adorazione del solo vero Dio p.167

Decine di migliaia di giovani Testimoni nel pieno della loro vita hanno trascorso anni nelle carceri per aver rifiutato il servizio civile. Altri, come in Messico, hanno scelto la disonestà e la corruzione come un modo per aggirare questa regola. Dopo tutte le sofferenze che la Watchtower ha imposto a questi fratelli, nel 1996 il Corpo Direttivo ha deciso che il servizio non militare non era in contrasto con le norme cristiane ed è quindi diventata una questione di scelta personale.

“Che dire, però, se lo Stato richiede ad un cristiano per un periodo di tempo di svolgere il servizio civile, che è parte del servizio nazionale sotto un’amministrazione civile ? … Questa è una sua decisione davanti a Geova”. La Torre di Guardia del 1 maggio 1996 p.20

1.mexico-bethel-1960

Lettera della Filiale del Messico alla Bethel, 1960

 

 

2.bethel-mexico-1960

Risposta della Watchtower, 1960

 

3.mexico-bethel-1969

Lettera della Filiale del Messico alla Bethel, 1969

 

4.bethel-mexico-1969

Risposta della Watchtower, 1969

Bandiera nazionale

I Testimoni di Geova hanno sopportato la persecuzione per il rifiuto di salutare la bandiera o giurare fedeltà, sulla base del fatto che si trattava di una violazione della neutralità. Seguaci della Watchtower hanno perso il lavoro per il rifiuto di firmare il giuramento. In particolare i loro figli sono stati colpiti da questa presa di posizione, essendo umiliati e vessati per decenni e anche espulsi dalle scuole per aver sostenuto questa posizione.

“Nel Nord e Sud America, in Europa, Africa e Asia, i Testimoni di Geova sono stati crudelmente perseguitati a causa della loro non partecipazione, anche se si levano in piedi con rispetto durante il saluto alla bandiera o cerimonie simili. I bambini sono stati picchiati; molti sono stati espulsi dalla scuola. Numerosi casi giudiziari sono stati combattuti”. Proclamatori p.197

Ricordo personalmente l’imbarazzo, quando avevo sette anni, di rimanere seduto in uno stadio nel marzo 1977, durante l’inno nazionale per il giubileo d’argento della Regina, mentre le persone intorno a me mi dicevano che ero irrispettoso e avrei dovuto stare in piedi. Nessun bene è stato ottenuto dalla mia presa di posizione, dato che nessuno ha mai saputo la ragione per cui non potevo stare in piedi per rispetto verso la Regina.

Per tale ragione, sono rimasto scioccato di sapere che in Cile alcune Sale del Regno espongono la bandiera cilena, con l’approvazione del Corpo Direttivo, al fine di evitare una piccola multa.

chile-flag-kingdom-hall

chile-flag-kh

In Cile è obbligatorio ogni 18 settembre esporre la bandiera nazionale, per commemorare l’inizio dell’indipendenza del Cile nel 1810 – vedi Fiestas Patrias Cile. La multa massima per la non esposizione è un po’ meno di 80 dollari americani, a partire dal 2014.

In risposta a una richiesta di spiegazioni del 2014 del perché questo sia accettabile, la Watchtower ha fornito la seguente risposta:

“Che dire dei casi in cui un governo richiede che tutti gli edifici, pubblici e privati , mostrino la bandiera in una certa data di ogni anno, come è il caso del Cile? Anche in questo caso, se nessuna cerimonia accompagna questo requisito, ogni cristiano (o capofamiglia) dovrebbe seguire i dettami della sua coscienza addestrata secondo la Bibbia (1 Pietro 3:16). Alcuni potrebbero vedere la questione come semplice rispetto di ciò che richiede “Cesare”, in quanto non sono coinvolti atti o espressioni di adorazione”.

chile-flag-letter

Molte sofferenze e morti avrebbero potuto essere evitate se il Corpo Direttivo avesse tenuto questa posizione costante nel corso dell’ultimo secolo.

Voto o giuramento di fedeltà

Il giuramento di fedeltà è un altro settore in cui le regole della Watchtower variano in modo incoerente, a seconda della situazione. Questo ha portato a soffrire alcuni seguaci mentre ad altri, guardacaso ad esempio il Corpo Direttivo stesso, la sofferenza è stata evitata.

Giuramento di fedeltà degli Stati Uniti “Giuro solennemente di sostenere e difendere la Costituzione degli Stati Uniti contro tutti i nemici, stranieri e nazionali, di essere fedele alla stessa e che assumo tale obbligo liberamente e senza alcuna riserva mentale, quindi aiutami Dio.”

Le pubblicazioni della Watchtower continuano a dichiararsi contro il giuramento di fedeltà a qualsiasi governo diverso da quello del Regno di Dio.

“L’Herald – News di Joliet, Illinois cita un portavoce locale di un gruppo colpito dalla legge: “I testimoni di Geova, non solo in questo paese ma in tutto il mondo, mantengono sempre una posizione neutrale nei confronti del governo. Non è che non abbiamo rispetto per questo Paese. E’ solo che non si troverà un Testimone di Geova dichiarare una promessa di fedeltà in alcun paese” La Torre di Guardia del 15 febbraio 1980 p.30

“Sì, Gesù ha predicato e ha dato la sua fedeltà al “regno dei cieli “,” il regno di Dio”. Seguendo le orme di Gesù come cristiani sinceramente dedicati, i Testimoni di Geova non hanno alcuna alternativa se non quella di mantenersi separati “senza macchia dal mondo”. Dal momento che possono dare la loro fedeltà solo a Geova Dio e al suo regno, si sentono obbligati ad astenersi dal partecipare a qualsiasi azione che dia tanta devozione ai leader politici”. La Torre di Guardia del 1 febbraio 1968 p.73

Il giuramento è stato descritto come dal diavolo e un espressione religiosa:

“Portando avanti i suoi schemi ingannevoli per raggirare le persone dove si suppone esista la democrazia, il Diavolo porta avanti altri schemi idolatri mettendo lo stato al di sopra di Dio, con l’obbligo del saluto alla bandiera, giuramenti di fedeltà che devono essere adottati da coloro che sono cittadini dello stato, conferendo onore agli uomini e in particolare magnificando leader politici e religiosi”, La Torre di Guardia del 15 giugno 1939 p.185

“Il coraggio di alcuni giovani viene messo alla prova quando sono chiamati a recitare un pegno di fedeltà al paese o alla bandiera . Dal momento che un tale impegno è praticamente un’espressione religiosa, i bambini cristiani hanno coraggiosamente deciso di agire in un modo che piace a Dio, e le loro belle esperienze sono commoventi”. La Torre di Guardia del 1 marzo 2003 p.9

“… i giuramenti di fedeltà sono tutti religiosi” Golden Age 1932 31 agosto p.745

I seguenti articoli della Torre di Guardia sono citazioni che paragonano giurare fedeltà alla bandiera a un atto religioso:

“I cristiani, però, forti nella fede, non avrebbero fatto un tale giuramento di fedeltà. E poichè non giuravano fedeltà a quello che sarebbe oggi considerato come analogo alla bandiera, erano considerati politicamente pericolosi  … Eppure oggi gli emblemi nazionali portano tali somiglianze, e sono visti come sacri, il che significa che il saluto assume un significato religioso”. La Torre di Guardia del 15 novembre 1962 p.700

“I cristiani si rifiutavano di . . . sacrificare all’imperatore e oggi similmente si rifiutano di salutare la bandiera o ripetere il giuramento di fedeltà”. La Torre di Guardia del 15 agosto 1975 pag. 497

Dal momento che i Testimoni a livello globale hanno sofferto in seguito a questa interpretazione della Watchtower sulla neutralità, vale la pena di indagare ciò che ha decretato il Corpo Direttivo per le situazioni che lo hanno interessato personalmente. Per quanto riguarda ottenere la cittadinanza o il rilascio di un passaporto hanno decretato che il giuramento di fedeltà alla Costituzione era accettabile:

“Poichè i cristiani possono essere leali sia verso Dio che verso i governi terreni possono ripetere giuramenti di fedeltà per difendere la Costituzione, come richiesto dai cittadini in alcuni paesi, al fine di ottenere un passaporto”. La Torre di Guardia del 15 settembre 1964 p.551

“Non vediamo alcun motivo per cui per il desiderio di assumere la cittadinanza in questo paese uno non dovrebbe ripetere il giuramento di fedeltà”. Informant 1938 Speciale luglio p.4

Prima del 1970 ai cittadini americani che cercavano di ottenere un passaporto era richiesto il giuramento di fedeltà. In materia di richiesta di passaporto, i membri del Corpo Direttivo hanno creato una regola diversa per evitarsi disagi e poter viaggiare liberamente. Sono incluse in basso delle scansioni della firma del Presidente Nathan Knorr sotto il giuramento di fedeltà alla sua domanda di passaporto. Se il Corpo Direttivo motivava che firmare il giuramento per ricevere un passaporto era per un bene più grande, consentendo loro di viaggiare e far avanzare l’opera del Regno, non avrebbero potuto motivare lo stesso per il bene di evitarel’umiliazione ai loro seguaci a scuola e consentire a quelli del Malawi di sopravvivere?

Conclusioni

La Bibbia fornisce esempi di servitori di Dio, come Giuseppe e Mordecai, che erano attivamente coinvolti negli affari politici e tenevano alte posizioni all’interno di governi stranieri. La politica della Watchtower sul coinvolgimento politico si basa su un ragionamento scritturalmente povero e di conseguenza è stato contraddittorio, illogico e impreciso. Ciò ha portato a cambiamenti in corso e a standard applicati in modo diverso in Messico e in Malawi e in modo incoerente tra le situazioni.

La Watchtower determina arbitrariamente ciò che significa “non fare parte del mondo”. Nel caso di alcuni, una tessera in Malawi è stato considerato essere parte del mondo. Eppure, come organizzazione, la Watchtower non ritiene che possedere miliardi di dollari di proprietà immobiliari sia “essere parte del mondo”. Né considera il fare uso della Corte Suprema, un braccio della politica, come “essere parte del mondo”.

In tempi più recenti la Watchtower ha allentato la sua presa di posizione contro il coinvolgimento politico, e in tal modo ha dimostrato la sua posizione ha avuto scarso appoggio scritturale in passato. Per esempio:

  • 1991 – La Società Watchtower ha aderito alle Nazioni Unite come ONG affiliata allo scopo dichiarato di accedere al loro biblioteca pubblica
  • 1996 – il servizio militare non attivo è diventata una questione di coscienza – vedi W96 5/1 p.20 1999
  • Il voto è diventata una questione di coscienza – vedi W99 11/1 pp.28-29
  • La Società Watchtower continua ad inviare delegati al fine di influenzare organi politici a livello globale.

Questo rende la sofferenza e la morte che i Testimoni di Geova hanno sperimentato su base individuale come senza senso. Il Corpo Direttivo ha le mani sporche del sangue dei Testimoni del Malawi che hanno affrontato la morte sulla base di questa interpretazione arbitraria e mutevole delle scritture.

 

Fonte del materiale: http://www.jwfacts.com/watchtower/malawi-mexico-oath-allegiance.php

Annunci