Nel 1992 la Watchtower era una ONG affiliata alle Nazioni Unite. Ciò è avvenuto nonostante per decenni si sia condannata l’ONU come la bestia selvaggia di colore scarlatto di Rivelazione. Come risultato, molti Testimoni di Geova hanno reciso i legami con la Watchtower a causa di quello che considerano un capitolo ipocrita e disonesto della storia di questa religione.

Nel 1992, la Watchtower Bible and Tract Society di New York ha richiesto la registrazione come Organizzazione Non Governativa (ONG ) associata al Dipartimento delle Nazioni Unite per la Pubblica Informazione (UN DPI). Questa è l’affiliazione più stretta che una ONG possa avere con le Nazioni Unite. Tale richiesta deve essere rinnovata annualmente ed è pubblica.

La Watchtower è rimasta un Membro Associato fino a quando questo coinvolgimento non venne divulgato dal The Guardian l’8 Ottobre del 2001.

Jehovah’s Witnesses link to UN queried

La setta accusata di ipocrisia per l’associazione ad un’organizzazione che ha sempre demonizzato

Stephen Bates, corrispondente per gli affari religiosi 8 Ottobre 2001, The Guardian

Alle Nazioni Unite è stato chiesto di indagare il motivo per cui ha concesso lo status di Associato ai Testimoni di Geova, la setta cristiana fondamentalista con sede negli USA, nonostante venga da questi considerata come la bestia scarlatta descritta nel Libro della Rivelazione. Membri delusi del gruppo hanno accusato il corpo dirigente di ipocrisia per aver stretto in segreto dei legami con un’organizzazione che si continua a denunciare in termini apocalittici. L’ONU stessa ha ammesso ieri che è rimasta sorpresa dal fatto che la setta, il cui nome ufficiale è Watchtower Bible and Tract Society di New York, fosse stata accettata nella sua lista delle organizzazioni non governative degli ultimi 10 anni.

guardian.co.uk/religion/Story/0,,565199,00.html

Click Here per visualizzare lo scambio di corrispondenza tra la Watchtower e Bates a seguito dell’articolo apparso sul The Guardian.

Questo coinvolgimento ha fatto inciampare molti fratelli a causa di:

  • Il doppio standard che la Watchtower segue quando si tratta di se e il resto dei membri della religione
  • L’ipocrisia manifesta in questa affiliazione considerando la condanna della Watchtower nei riguardi del resto della cristianità per aver fatto la stessa cosa 
  • Le informazioni disoneste che la Watchtower ha rilasciato nel tentativo di spiegare la situazione ai suoi membri

A causa del gran numero di richieste ricevute, l’ONU ha inviato delle lettere confermando l’affiliazione della Watchtower.

united-nations-2001

La seguente lettera ufficiale che descrive questo stato appare sul sito delle Nazioni Unite.

united-nations-2004-p1

Per scaricare la lettera dal sito web delle Nazioni Unite vai a ask.un.org/faq/14501 e clicca sul link Letter from re Watchtower relations 2004, oppure qui.

Come viene descritto nella lettera sopra, la Watchtower era una ONG affiliata e questa affiliazione richiedeva che la Watchtower accettasse quanto segue:

  • l’ONG condivide gli ideali dello Statuto delle Nazioni Unite
  • dimostrare interesse per gli obiettivi delle Nazioni Unite e una comprovata capacità di raggiungere obiettivi generici o specializzati per il pubblico, educativi, rappresentanti dei media, politici e imprenditoriali
  • avere l’impegno e mezzi per condurre efficaci programmi di informazione sulle attività delle Nazioni Unite attraverso la pubblicazione di newsletter, bollettini e opuscoli, l’organizzazione di conferenze, seminari e tavole rotonde, collaborando con i mezzi di comunicazione

Sin dalla formazione delle Nazioni Unite, nel 1945, le ONG affiliate sono state necessarie a “sostenere il lavoro delle Nazioni Unite”. Questo è stato ribadito in occasione del Consiglio Economico e Sociale del 1968.

Nel 1968, il Consiglio Economico e Sociale, con la risoluzione 1297 (XLIV), del 27 maggio, ha invitato i DPI ad associare le ONG, tenendo conto della lettera e dello spirito della risoluzione 1296 (XLIV) del 23 maggio 1968 che ha dichiarato che una ONG ” … si impegna a sostenere il lavoro delle Nazioni Unite e a promuovere la conoscenza dei suoi principi e delle attività, in conformità con i propri obiettivi e scopi e la natura e la portata delle sue competenze e delle attività”.  un.org/en/civilsociety/1297.shtml (1 giu 2010)

Il punto iniziale del modulo 1.991 della richiesta di affiliazione, che la Watchtower è stato tenuta a presentare, richiede di fornire delle informazioni ogni anno alle Nazioni Unite:

” fornire prova che la vostra organizzazione sia senza scopo di lucro e una relazione annuale sulle attività correlate alle Nazioni Unite

un-1991-app-annual-quote

Un certo numero di articoli della Torre di Guardia del 1990 lodano gli sforzi delle Nazioni Unite, un apparente tentativo di soddisfare i requisiti di cui sopra.

Doppio Standard

L’affiliazione alle Nazioni Unite è un doppio standard se confrontato con le regole che la Watchtower impone ai suoi membri. La Watchtower rende chiaro che un ruolo lavorativo in un’organizzazione disapprovata associa la persona all’organizzazione, anche se il suo effettivo ruolo non è direttamente collegato a eventuali pratiche discutibili.

“La Bibbia condanna cose come il furto, l’idolatria e l’uso improprio del sangue, quindi un cristiano non potrebbe impegnarsi in un lavoro dove promuove direttamente queste cose. Potrebbe lavorare così a stretto contatto con una persona che è impegnata in una pratica condannata così da renderlo complice? Anche un custode o un receptionist presso una banca del sangue o una fabbrica di armi è un lavoro direttamente collegato a delle pratiche in contrasto con la Parola di Dio.” – La Torre di Guardia del 15 luglio 1982

La semplice appartenenza ad una organizzazione disapprovata, come la YMCA, è considerata apostasia e risulterebbe in un’azione giudiziaria.

E’ vero che per motivi religiosi i Testimoni di Geova non possono diventare membri della YMCA (Young Associazione Mens Christian)?

Sì, è così. Abbiamo da tempo riconosciuto che la YMCA, pur non essendo una chiesa in quanto tale, è sicuramente allineata con le organizzazioni religiose della cristianità negli sforzi di promuovere l’interreligiosità . …

Aderire all’YMCA richiede di accettare o approvare gli obiettivi e i principi generali dell’organizzazione . …  L’adesione significa che uno è diventato parte integrante di questa organizzazione nata con obiettivi religiosi definiti, tra cui la promozione dell’interreligiosità. Quindi, per un Testimone di Geova diventare membro di una cosiddetta associazione cristiana significherebbe commettere apostasia” – La Torre di Guardia del 1 Gennaio 1979

Il coinvolgimento in affari politici è considerato essere non neutrali. Il manuale degli Anziani indica che con un simile coinvolgimento l’individuo si dissocia automaticamente dalla congregazione.

“I testimoni di Geova mantengono la neutralità per quanto riguarda gli affari politici e militari delle nazioni ( Giovanni 17:16 ; . Rs pp 269-76 ) . … Dal momento che i veri cristiani dedicati ‘non fanno parte del mondo’, se un membro della congregazione persegue impenitentemente un corso di violazione della sua neutralità cristiana, si dissocia in tal modo dalla congregazione cristiana (Giovanni 15:19 ; 17 : 14-16 ; W82 1/15 p . 31) .”

Con queste affermazioni in mente non vi può essere alcun dubbio che la Società Watchtower abbia violato le proprie stesse regole quando ha richiesto l’affiliazione alle Nazioni Unite.

Condanna della Cristianità

La Watchtower ha diffamato le Nazioni Unite per decenni, descrivendola come parte del sistema di Satana e meritevole di distruzione.

“No, l’ONU non è una benedizione, anche se il clero religioso della cristianità e rabbini degli ebrei pregano per la benedizione del cielo su quella organizzazione. E’ davvero ‘l’immagine della bestia selvaggia’ del sistema dell’ ‘iddio di questo sistema di cose’, Satana il Diavolo. Così l’ ONU sarà presto distrutta insieme a tale sistema bestiale” – La Torre di Guardia del 15 settembre 1984

La cristianità è stata regolarmente condannata per il suo coinvolgimento con le Nazioni Unite, essendo raffigurata come la prostituta che cavalca questa bestia scarlatta profetica.

“Gli abitanti della terra guardano con ammirazione alla bestia selvaggia scarlatta che rivive. Molto affidamento è stato fatto nella sua capacità di essere una potenza per la pace e la sicurezza mondiale. Vengono riposte in essa grandi aspettative, ed è stato designata in un modo che è davvero blasfemo dalla punto di vista della Sacra Bibbia. In che modo? A questa bestia selvaggia sono stati attribuiti compiti che in realtà appartengono al Regno e al suo Messia o Cristo. Già nel 1919 la scarlatta Lega delle Nazioni era stata chiamata l’espressione politica del Regno di Dio sulla terra. E ora le Nazioni Unite, il successore di quella Lega, è stata chiamata il mezzo migliore per la pace, sì, anche di più, l’ultima speranza per la pace. Così oggi possiamo vedere in realtà che cosa l’apostolo Giovanni vide in simboli, che quella bestia selvaggia scarlatta è piena di nomi blasfemi.” – La Torre di Guardia del 15 novembre 1963

BabylonTheGreatBeast

Babilonia la grande è caduta! – Il regno di Dio domina (1963)

“Le Nazioni Unite sono in realtà una confederazione del mondo contro Geova Dio e suoi testimoni dedicati sulla terra” – Torre di Guardia del 1 settembre 1987 p.20

Di nuovo nel 1991, la Torre di Guardia condannava la Cristianità per il suo coinvolgimento con le Nazioni Unite:

“Se la cristianità avesse cercato la pace con il re di Geova, Gesù Cristo, allora avrebbe potuto evitare la veniente devastazione – Confronta Luca 19: 42-44.

Tuttavia, non lo ha fatto. Invece, nella sua ricerca della pace e della sicurezza, da il suo sostegno a favore dei leader politici delle nazioni nonostante l’avvertimento della Bibbia che l’amicizia del mondo è inimicizia con Dio. (Giacomo 4: 4) Inoltre, nel 1919 ha sostenuto con forza la Società delle Nazioni come migliore speranza dell’uomo per la pace. Dal 1945 ha riposto la sua speranza nelle Nazioni Unite. (Confronta Rivelazione 17: 3, 11) Quanto è ampio il suo coinvolgimento con questa organizzazione?

Un recente libro dà un’idea quando afferma: ‘Non meno di ventiquattro organizzazioni cattoliche sono rappresentate alle Nazioni Unite. Molti dei leader religiosi di tutto il mondo hanno visitato l’organizzazione internazionale. Memorabili sono state le visite di Sua Santità Papa Paolo VI durante l’Assemblea Generale nel 1965 e di Giovanni Paolo II nel 1979. Molte religioni hanno offerto invocazioni speciali, preghiere, inni e servizi per le Nazioni Unite. Gli esempi più importanti sono quelli della Chiesa Cattolica, la Chiesa Unitaria-Universalista, la Chiesa Battista e le fedi Bahai” – La Torre di Guardia del 1 giugno 1991

La citazione parziale di cui sopra è tratta da New Genesis Shaping a Global Spirituality di Robert Muller (1982) capitolo 6. La frase nella sua interezza comunque diceva:

robert-muller-new-genesis-ch6

“Tutte le principali religioni del mondo sono accreditate presso le Nazioni Unite come organizzazioni non governative. Ad esempio, non meno di ventiquattro organizzazioni cattoliche sono rappresentate alle Nazioni Unite”

Questo mostra che la Watchtower condannava le altre chiese per il fatto di essere organizzazioni non governative (ONG) accreditate presso l’ONU fino a 12 mesi prima di presentare la propria richiesta di affiliazione alle Nazioni Unite e iniziare le visite settimanali alla sua biblioteca e partecipare agli incontri pubblici.

Cambiamenti di rotta

Quando la Società delle Nazioni era stata inizialmente creata, la Watchtower la elogiava e lodava le sue virtù:

“Non possiamo che ammirare gli alti principi contenuti nella Società delle Nazioni … Sono veramente idealisti, e si avvicinano in piccola scala a ciò che Dio ha predetto che porterà dopo questo grande momento di difficoltà ” – La Torre di Guardia 15 febbraio 1919

Più tardi, la Watchtower iniziò la sua condanna regolare verso la Società delle Nazioni e la successiva ONU, riferendosi ad essa come un’organizzazione blasfema e idolatra ed etichettata come la bestia selvaggia di colore scarlatto di Rivelazione.

“Comunque, i 138 membri dell’Organizzazione delle Nazioni Unite sanno che i cristiani Testimoni di Geova non fanno parte della cristianità, no, non sono parte della meretrice Babilonia la Grande. E’ noto che i Testimoni di Geova non si sono immischiati nella politica sporca di questo mondo e non hanno cercato di cavalcare la simbolica bestia selvaggia di colore scarlatto con sette teste e dieci corna” – Mans Salvation out of World Distress at Hand! (1975) pp.339-340

“I governi umani hanno tramato per formare la cospirazione più sfacciata e provocatoria contro il dominio divino che sia mai esistita (Confronta Isaia 8: 11-13). Lo hanno fatto, non una, ma due volte, creando prima la Lega delle Nazioni e poi le Nazioni Unite” – Svegliatevi! 8 dicembre 1990

E’ stato un po’ sorprendente quando, dal 1990, furono scritti una serie di articoli che lodavano il lavoro delle Nazioni Unite.

“Il preambolo della Carta delle Nazioni Unite esprime questi obiettivi nobili:

Noi, popoli delle Nazioni Unite decisi a salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel corso della nostra vita ha portato indicibili afflizioni all’umanità, e [desiderando] unire le nostre forze per mantenere la pace e la sicurezza internazionale,… abbiamo deciso di unire i nostri sforzi per realizzare questi obiettivi.

Ha l’ONU realizzato questi obiettivi? Ha fatto in modo che le nazioni unissero le loro forze per mantenere la pace e la sicurezza? No, anche se l’ONU ha sinceramente cercato di esseresignificativamente migliore rispetto alla Lega delle Nazioni. I Testimoni di Geova credono fermamente che le Nazioni Unite svolgeranno un ruolo importante negli eventi mondiali in un futuro molto prossimo. Non c’è dubbio che questi sviluppi saranno molto eccitanti. E i risultati avranno un impatto di vasta portata sulla vostra vita. Vi esortiamo a chiedere ai Testimoni di Geova della vostra zona per maggiori dettagli su questo argomento. La Bibbia dipinge chiaramente una visione che mostra che alle Nazioni Unite verranno presto dati potere e autorità. Le Nazioni Unite faranno alcune cose molto sorprendenti che stupiranno. E sarete entusiasti di sapere che esiste ancora un modo migliore a portata di mano che porterà sicuramente eterna pace e sicurezza!” – Svegliatevi! 8 settembre 1991

“NOI POPOLI DELLE NAZIONI UNITE, decisi a salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel corso della nostra vita ha portato indicibili afflizioni all’umanità, a riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nell’uguaglianza dei diritti di uomini e donne e delle nazioni grandi e piccole.. .preambolo alla Carta delle Nazioni Unite.

Il 24 ottobre 1995, ricorre il 50° anniversario della nascita delle Nazioni Unite. Tutti i 185 Stati membri attuali sono impegnati nei principi principi e gli obiettivi dell’organizzazione, come espresso in tale Carta: mantenere la pace e la sicurezza internazionale; reprimere gli atti di aggressione che minacciano la pace nel mondo; favorire le relazioni amichevoli tra le nazioni; proteggere le libertà fondamentali di tutti i popoli, senza discriminazione sulla base di razza, sesso, lingua o di religione e realizzare la cooperazione internazionale nella soluzione dei problemi economici, sociali, e culturali.
Per 50 anni l’organizzazione delle Nazioni Unite ha compiuto sforzi notevoli per portare la pace e la sicurezza mondiale. Probabilmente, potrebbe aver impedito una terza guerra mondiale e la distruzione della vita umana attraverso l’uso di bombe nucleari. Le Nazioni Unite hanno fornito a milioni di bambini cibo e medicine. Essa ha contribuito a migliorare le norme sanitarie in molti paesi, fornendo, tra le altre cose, acqua potabile e l’immunizzazione contro malattie pericolose. Milioni di rifugiati hanno ricevuto assistenza umanitaria.
In riconoscimento dei suoi risultati, all’organizzazione delle Nazioni Unite è stato assegnato il premio Nobel per la pace cinque volte. Eppure, il fatto è che ancora non viviamo in un mondo senza guerra. Nelle profezia della Bibbia, i governi umani sono spesso simboleggiati da animali selvatici. (Daniele 7: 6, 12, 23; 8: 20-22) Quindi, per molti decenni la rivista Torre di Guardia ha identificato le bestie di Rivelazione capitoli 13 e 17 con i governi di oggi del mondo. Questo include le Nazioni Unite, che è raffigurata in Rivelazione capitolo 17 come una bestia di colore scarlatto con sette teste e dieci corna.
Tuttavia, questa posizione scritturale non tollera alcuna forma di mancanza di rispetto nei confronti dei governi o dei loro funzionari. La Bibbia dice chiaramente: “Ogni anima sia sottoposta alle autorità superiori, poiché non c’è autorità se non da Dio; le autorità esistenti sono poste nelle loro rispettive posizioni da Dio. Quindi chi si oppone all’autorità ha preso posizione contro la disposizione di Dio; coloro che hanno preso posizione contro di essa riceveranno il giudizio di se stessi.” (Romani 13: 1, 2)
Di conseguenza, i Testimoni di Geova, che mantengono una stretta neutralità politica, non interferiscono con i governi umani. Non hanno mai fomentato la rivoluzione o partecipato ad atti di disobbedienza civile. Piuttosto, essi riconoscono che una qualche forma di governo è necessaria per mantenere la legge e l’ordine sociale. (Romans 13: 1-7; Tito 3: 1). I Testimoni di Geova vedono l’organizzazione delle Nazioni Unite come fanno altri enti governativi di tutto il mondo. Essi riconoscono che le Nazioni Unite continuano ad esistere con il permesso di Dio. In armonia con la Bibbia, i Testimoni di Geova rendono il dovuto rispetto a tutti i governi e obbediscono loro a patto che tale obbedienza non richiede che essi pecchino contro Dio. (Atti 5:29)” – La Torre di Guardia del 1 ottobre 1995

Nel 1998, la rivista Svegliatevi! discuteva il tema dei diritti dell’uomo, dedicando un certo numero di pagine alle Nazioni Unite:

“Cinquant’anni fa, una donna dall’aspetto di una nonna parlò, e il mondo era in ascolto. Era a Parigi il 10 dicembre 1948. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite era riunita nel nuovo Palais Chaillot, quando il presidente della Commissione delle Nazioni Unite per i diritti umani ha tenuto un discorso. Con voce ferma, Eleanor Roosevelt, la vedova alto dell’ex preawake-1998-nov-22-p5-unsidente degli Stati Uniti Franklin D. Roosevelt, ha detto a coloro che erano riuniti: ‘Ci troviamo oggi alle soglie di un grande evento sia nella vita delle Nazioni Unite che nella vita degli uomini, cioè l’approvazione da parte dell’Assemblea Generale della Dichiarazione universale dei Diritti umani’. … dalla sua adozione, la Dichiarazione universale è stata tradotta in più di 200 lingue ed è diventata parte delle costituzioni di molti paesi. Oggi, tuttavia, alcuni leader ritengono che la dichiarazione debba essere riscritta. Ma il segretario generale Kofi Annan non è d’accordo. Un funzionario delle Nazioni Unite lo cita dicendo: ‘Così come non vi è alcuna necessità di riscrivere la Bibbia o il Corano, non vi è alcuna necessità di adeguare la presente dichiarazione. Ciò che deve essere regolato è, non il testo della Dichiarazione Universale, ma il comportamento dei suoi discepoli'” – Svegliatevi! 22 Novembre 1998

Il sito delle Nazioni Unite faceva riferimento a questa Svegliatevi! al link http://www.unhchr.ch/udhr/materials/articles.htm, dando buone ragioni per credere che fosse uno degli articoli che la Watchtower ha inviato alle Nazioni Unite come parte del suo obbligo annuale. Anche se questa pagina dell’UNHCHR non esiste più, una copia archiviata può essere visualizzata sub web.archive.org del 1 agosto 2013.

un-awake-article-link-waybackmachine

La Svegliatevi! dell’8 dicembre 2000 dedicava un certo numero di pagine a parlare dei lodevoli sforzi delle Nazioni Unite e la Svegliatevi! del 22 Luglio 2001 parlava dei benefici del volontariato presso le Nazioni Unite e del suo bisogno di più volontari.

L’inversione di tendenza delle discussioni della Watchtower sulle Nazioni Unite durante il 1990 coincide convenientemente con gli obblighi per le ONG affiliate alle Nazioni Unite.

Dubbie giustificazioni

Nel 2001, l’ UK Guardian pubblicò un articolo che portava alla luce il coinvolgimento della Watchtower con le Nazioni Unite, con conseguente shock tra molti Testimoni di Geova. Due giorni dopo, la Società Watchtower ammetteva in pratica la sua colpa ritirando la sua adesione all’ONU. La Watchtower iniziò a rilasciare informazioni per cercare di giustificare le sue azioni con dei ragionamenti che oscillano tra l’irrilevante e la sfacciata disonestà.

In una lettera alle Filiali, l’adesione fu giustificata come modo per il dipartimento di ricerca della Watchtower di richiedere l’accesso alla biblioteca delle Nazioni Unite, sostenendo che nel 1991 si era reso necessario registrarsi come ONG per ottenere l’accesso. La Watchtower affermava inoltre che aveva ritirato l’affiliazione una volta venuta a conoscenza che “i criteri per l’associazione come ONG” erano cambiati. Una lettera simile fu inviata al Guardian.

UNeldersletter

UNWTpressletter

La lettera al Guardian e alle Filiali dice sfacciatamente falsità. Non c’è stato alcun cambiamento negli obblighi richiesti alle ONG per affiliarsi al fine di ottenere una tessera della biblioteca. Ci sono oltre 400 librerie delle Nazioni Unite in tutto il mondo che possono essere utilizzate da chiunque. Dal 1946, queste librerie mantengono le stesse regole di accesso, senza alcun cambiamento nei requisiti in particolare nel 1991.

” Dal 1946, il Dag Hammarskjold Library of the United Nations Secretariat in New York , ha organizzato la distribuzione di documenti e pubblicazioni delle Nazioni Unite per gli utenti di tutto il mondo attraverso il suo sistema di biblioteche. Attualmente, ci sono più di 400 biblioteche in 140 paesi del mondo che contengono il materiale delle Nazioni Unite a partire dalla data di designazione come depositario ad oggi. Il pubblico può consultare il materiale gratuitamente in qualsiasi biblioteca”. www.un.org/Depts/dhl/deplib/deplibsystem.htm

I Testimoni che scrissero alle Nazioni Unite per chiarimenti in materia di accesso alla biblioteca ricevettero delle risposte come ad esempio la seguente lettera. Questa lettera spiega che lo stato di ONG non è necessario al fine di accedere alla biblioteca.

UN-letter-regarding-library-card

Cosa ancora più importante, non ci sono stati cambiamenti ai requisiti per essere ONG, cioè accettare e “sostenere” gli ideali delle Nazioni Unite. Questo è indicato nella seguente lettera a un richiedente nel 2002 ed è anche un comunicato stampa dal 1992.

un-letter-requirements-unchanged

UN-1992-press-release-support

Anche se fosse vero che l’accesso alla biblioteca delle Nazioni Unite avesse richiesto di diventare una ONG affiliata, la Watchtower ha reso ben chiaro ai suoi seguaci che avere rapporti con un’organizzazione politica non è mai giustificabile e certamente l’accesso a una biblioteca è la più povera delle scuse.

La giustificazione della Watchtower non riesce quindi per molte ragioni: 

  • l’accesso ad una biblioteca non è una ragione accettabile per infrangere le sue stesse regole
  • non c’era alcun obbligo di aderire alle Nazioni Unite al fine di accedere alla biblioteca 
  • non c’è mai stato alcun cambiamento nei requisitiper l’affiliazione, specificamente nel 1991
  • la Watchtower ha dovuto presentare domande di affiliazione annuali tra il 1992 e il 2001
  • l’affiliazione alle Nazioni Unite è stata revocata solo a causa della pubblicità dei media. Se un Testimone confessasse un peccato solo dopo che questo è divenuto di pubblico dominio c’è un’alta probabilità che gli anziani non vedano la sua confessione come un segno di pentimento
  • se un Testimone può essere disassociato per la sua adesione ad un’organizzazione politica, lo stesso standard dovrebbe applicarsi alla Società Watchtower

Qual è stato il vero motivo per cui la Società Watchtower si è affiliata con le Nazioni Unite? Senza una dichiarazione onesta dalla Watchtower possiamo solo cercare di ipotizzare, anche se molto probabilmente questo è stato fatto al fine di ottenere il favore politico per migliorare i diritti della Watchtower nei paesi in cui le sue operazioni erano vietate. Questo è stato spiegato in una intervista che segue immediatamente l’ articolo del Guardian. Il portavoce della Watchtower del Portogallo ha dichiarato che lo scopo della registrazione presso le Nazioni Unite era quello di ottenere il riconoscimento nei paesi in via di sviluppo. In un’intervista ad un giornale, Sabato 20 ottobre 2001, il rappresentante della Watchtower portoghese ha dichiarato:

“La registrazione come organizzazione non governativa è stata fatta solo per poter dare aiuti umanitari e proteggere i diritti umani in vari paesi in tutto il mondo”, dice Pedro Candeias, portavoce per l’Associazione dei Testimoni di Geova in Portogallo. 

Il funzionario dice che il gruppo religioso di cui fa parte ha avuto un “ruolo importante” nell’aiutare le popolazioni di paesi come Angola, Bosnia, Georgia, Ruanda e altri paesi africani o latino americani. “Raggiungere questi paesi è stato complicato e quindi è stato necessario registrare” la WTBTS presso le Nazioni Unite. Ma questa registrazione, dice, non ha compromesso i Testimoni di Geova in “qualsiasi coinvolgimento politico” con le Nazioni Unite”

(Web.archive.org)

Due giorni dopo questa intervista la Watchtower ha cambiato la sua posizione ufficiale rilasciando una lettera il 22 ottobre contraddicendo le dichiarazioni di cui sopra e sostenendo che la registrazione era stata fatta solo per l’accesso alla biblioteca.

Posizione dal 1990

Tra il 1990 e il 2010, vi è stata una significativa riduzione dei riferimenti alle Nazioni Unite nella rivista Torre di Guardia.

watchtower-united-nations-references

Ancora più evidente è la riduzione del numero di volte che le Nazioni Unite vengono etichettate con il termine “bestia selvaggia”.

watchtower-un-wild-beast-references

Il numero di riferimenti alle Nazioni Unite nella Svegliatevi! è rimasto relativamente costante nel corso degli ultimi quattro decenni, ma i riferimenti della Svegliatevi! sono quasi esclusivamente riguardanti le condizioni del mondo e i diritti umani, non la profezia biblica e la Bestia.

La mutata tendenza di dipingere le Nazioni Unite in una luce positiva è comprensibile, dato che la Società Watchtower tenta di ottenere l’accettazione politica. Come mostrato nell’articolo Coinvolgimento politico  la Watchtower è attivamente coinvolta in questioni politiche per portare avanti i suoi diritti.

Conclusioni

Barbara Anderson faceva parte del Dipartimento degli Scrittori nel 1992, quando Ciro Aulicino le disse che sarebbe andato alle Nazioni Unite il Mercoledì pomeriggio per raccogliere del materiale per il Dipartimento e per partecipare alle riunioni che richiedevano un pass speciale. Fu Ciro che scrisse la serie di articoli di apertura della Svegliatevi! dell’ 8 settembre 1991. I membri del Corpo Direttivo erano a conoscenza dell’affiliazione all’ONU, perché i membri del Comitato degli Scrittori dell’epoca – Barry, Barr e Klein – autorizzarono gli articoli sulle Nazioni Unite. Jaracz ne era a conoscenza, come anche Robert Johnson, la cui firma appare sui moduli di accreditamento, riportati da Jaracz al Reparto Servizio. La pagina 244 della lista delle ONG del 1993 elenca Barry come rappresentante Watchtower, Ciro come il Main Representative e Johnson come Alternative Representative (Vedi Ciro Courts the United Nations).

Nel 1960, il Corpo Direttivo ha decretato che i Testimoni del Malawi non dovevano possedere una tessera politica. Ciò ha provocato molte migliaia di morti, stupri e deportazioni di Testimoni innocenti tra il 1963 e il 1992. (Annuario 1999 pp.149-223) Mentre queste atrocità si verificavano ai seguaci degli editti Watchtower, la loro base ignorava quelle stesse regole per essere politicamente affiliata con le Nazioni Unite. I leader della Watchtower esercitano liberamente il loro potere di Disassociare gli adepti per essere coinvolti o per lavorare con organizzazioni che agiscono in contrasto con i principi della Watchtower, e lodano i seguaci che muoiono per sostenere le regole dell’Organizzazione. Eppure hanno violato i propri stessi principi… per un accesso ad una biblioteca. Non c’è mai stata alcuna pubblica scusa o ammissione di colpa, solo un breve e disonesto tentativo di rendere giustificabile questa indiscrezione. C’è da meravigliarsi dei Testimoni che hanno lasciato questa Organizzazione disgustati da tale ipocrisia?

Fonte del materiale: http://www.jwfacts.com/watchtower/united-nations-association.php