Anziani Testimoni di Geova multati per non aver denunciato abusi su minori: la Watchtower concilia con lo Stato del Delaware

delaware-courthouse-300x113.jpgI Testimoni di Geova del Delaware hanno pagato $ 19.500 in multe per omissione di denuncia di abusi su minori.

Il 18 gennaio 2018, gli avvocati che rappresentavano i Testimoni di Geova hanno firmato un accordo formale con lo Stato del Delaware, concludendo un caso storico in cui due Anziani e una Congregazione sono stati ritenuti responsabili di non aver denunciato una relazione sessuale tra un adulto e un 14-enne.

Questo caso è unico, importante e, probabilmente, costituirà un precedente per altri Stati.

Secondo i termini dell’accordo, i Testimoni di Geova hanno pagato un totale di $ 19.500 al Dipartimento di Giustizia del Delaware e al Corpo degli Anziani della Congregazione di Laurel, Delaware, è stato imposto di partecipare al programma di formazione Stewards of Children e pagarne i relativi costi.

Un terzo requisito imposto dal Delaware comprendeva la firma di una dichiarazione giurata secondo la quale gli Anziani dei Testimoni di Geova si impegnano a rispettare tutti gli statuti del Delaware che riguardano la denuncia di abusi su minori. Tra i requisiti, il Coordinatore del Corpo degli Anziani, William Perkins, ha convenuto che le comunicazioni con un minore relative a questioni di abusi non saranno considerate come “confessioni penitenziali“. Questo è significativo, dal momento che gli avvocati dei Testimoni di Geova avevano tentato di rivendicare i privilegi clericali a difesa dell’omissione di denuncia.

Il 26 gennaio 2016, il Giudice Mary M. Johnston ha rifiutato la richiesta della Watchtower del rito abbreviato. Johnston ha sottolineato che le dichiarazioni giurate degli Anziani suggerivano che la vittima e l’abusatore non avevano cercato gli Anziani per una confessione privata, che è la definizione base della confessione penitenziale.

Il caso, formalmente chiamato Stato del Delaware contro la Congregazione dei Testimoni di Geova, Joel Mulchansingh e William Perkins, è stato archiviato il 9 novembre 2015. Era stato avviato dall’ufficio del Procuratore Generale del Delaware in seguito alla scoperta che la 35enne Katheryn Carmean-White era stata arrestata per aver avuto almeno 40 episodi di rapporti sessuali con un ragazzino di 14 anni. Entrambi erano membri battezzati della religione dei Testimoni di Geova.

Katheryn-L.-Carmean-225x300

Katheryn L. Carmean-White

Il Vice Procuratore Generale Janice Tigani è venuta a conoscenza di questo caso dai rapporti della polizia che erano stati depositati nel 2011. La madre della vittima di 14 anni ha contattato le autorità locali. È stato emesso un mandato per Katheryn L. Carmean-White che è stata arrestato con l’accusa di 10 capi di stupro di terzo grado, abusi sessuali su un minore continuati e compromissione del benessere di un minore. Carmean-White è attualmente detenuta al Baylor Women’s Correctional Institution del Delaware, dove sta scontando una condanna a 6 anni di reclusione.

Né William Perkins né Joel Mulchansingh hanno mai contattato la polizia.

Invece, entrambi gli Anziani, hanno avviato dei procedimenti giudiziari interni dei Testimoni di Geova che hanno comportato la disassociazione di entrambi: sia Carmean-White che la sua vittima. Nonostante la sua età, la vittima è stata considerata come partecipante volontario in atti sessuali consensuali. La natura ripetitiva di questi incontri sessuali è stata la base per l’azione di disassociazione da parte della chiesa.

Delaware apre la via

Fino ad ora, l’epidemia nazionale degli abusi sui minori è stata portata alla luce principalmente attraverso gli sforzi dei media e di numerose cause civili documentate. Tali casi hanno portato a risarcimenti di centinaia di milioni di dollari in cause giudiziarie contro la Chiesa cattolica e i Testimoni di Geova, le religioni più note per la loro cattiva gestione delle accuse di abusi.

Mentre i singoli Stati hanno codificato leggi che penalizzano chi, a motivo della sua professione, viene a conoscenza di abusi su minori e non li denuncia, quasi nessuno aveva avanzato accuse contro Sacerdoti o Anziani. Portare in giudizio le organizzazioni religiose viene spesso visto come una violazione dei diritti garantiti a questi gruppi dal Primo Emendamento.

Secondo il sostituto procuratore generale Tigani, il caso Delaware stava per essere dibattuto quando gli avvocati della Watchtower hanno optato per un accordo privato. In parte, l’accordo recita:

“CONSIDERANDO che questo accordo è stato fatto esclusivamente allo scopo di evitare il tempo e le spese di ulteriori contenziosi prolungati”

Tigani era d’accordo sul fatto che per la Watchtower è stato meglio conciliare, piuttosto che imbarcarsi in un prolungato processo pubblico. Le prove presentate da entrambe le parti, incluse le deposizioni dei due Anziani Testimoni, indicavano chiaramente delle gravi infrazioni alle leggi del Delaware.

La natura progressiva delle misure punitive del Delaware per la violazione delle leggi dell’obbligo di denuncia seguono la scia del peggior caso di abusi sessuali su minori nella storia degli Stati Uniti. Il pediatra Earl Bradley è stato condannato a sette ergastoli consecutivi, oltre 165 anni di carcere, per aver molestato centinaia di bambini, la cui età media era di tre anni. Il caso Bradley fu così eclatante che il procuratore generale Beau Biden rifiutò un’offerta di un seggio al Senato lasciato vacante da suo padre per incanalare tutte le energie nella prosecuzione di questo caso.

Mentre il Delaware ha perseguito e incarcerato il famigerato Bradley, i legislatori hanno iniziato a discutere di come quest’uomo avesse potuto abusare di così tanti bambini per più di un decennio senza essere identificato e arrestato. Nel 2010, il governatore Jack Markell ha incaricato il decano della Widener University Law School, Linda L. Ammons, di indagare su cosa fosse andato storto e di individuare i cambiamenti necessari. Una scoperta chiave riguardava la mancanza delle denunce di abusi alle forze dell’ordine o ad altri funzionari statali. Sotto l’argomento “Mandatory Reporters“, Ammons dichiarò:

“È mia constatazione che nessuna agenzia delle forze dell’ordine, professionista della salute o qualcun altro ha riportato le accuse riguardanti il ​​Dr. Bradley a qualsiasi ente amministrativo o di regolamentazione come richiesto invece dalle leggi vigenti nel Delaware.”

Early-Bradley-Arrest-300x169

L’arresto del pediatra Earl Bradley

Le famiglie delle vittime rimasero scioccate nello scoprire che le accuse contro Bradley risalivano al 1994 in Pennsylvania, dove il dottore aveva la sua residenza. Strati di burocrazia avevano ostacolato il processo di segnalazione. La negazione plausibile era contagiosa e senza rigide leggi sulle segnalazioni, le organizzazioni, i membri del clero e i cittadini comuni non sono incentivati ​​a rispettare questi statuti. Il professor Ammon formulò numerose raccomandazioni al Governatore del Delaware, tra cui:

Aumentare le pene per violazione della denuncia obbligatoria nel Medical Practices Act.”

Lo Stato del Delaware concordò. L’inasprimento delle sanzioni fu convertito in legge. Il codice 914 del Delaware afferma:

914 Sanzioni per la violazione. (a) Chiunque violi il § 903 sarà condannato ad una sanzione civile non superiore ai $ 10.000 per la prima violazione e non superiore a $ 50.000 per ogni successiva violazione.

Tale inasprimento della pena non è limitato al settore medico. In effetti, ogni cittadino del Delaware ha l’obbligo di denunciare gli abusi sui minori, indipendentemente dalla propria professione. Il Professionals’ Guide to Reporting Child Abuse and Neglect dice:

” … tutti i cittadini del Delaware sono tenuti a segnalare abusi sui minori”

Gli Anziani dei Testimoni di Geova, Joel Mulchansingh e William Perkins, sono stati ritenuti responsabili, sia per il proprio ruolo svolto nella religione, sia come cittadini dello Stato del Delaware. Anche il Corpo degli Anziani della Congregazione è stato ritenuto in parte responsabile.

L’accordo

Oltre alle sanzioni finanziarie, al Corpo di Anziani della Congregazione Laurel è stato imposto di partecipare al Stewards of Children training program, un’iniziativa sponsorizzata dalla Beau Biden Foundation for the Protection of Children. La Fondazione Biden è un’organizzazione senza scopo di lucro creata nel 2015 per promuovere gli obiettivi del compianto Biden nell’assicurarsi che ai bambini sia garantita ogni possibile protezione dai predatori.

Ho parlato con un rappresentante del programma Stewards of Children, che ha confermato che il loro materiale didattico è stato stabilito dai tribunali degli Stati Uniti sulla base di una ricerca competente e sottoposta a peer review.

Il terzo e ultimo termine dell’accordo comprende un affidavit (dichiarazione giurata) in più parti, firmata dal Coordinatore del Corpo degli Anziani e distribuito a tutte le Congregazioni nello Stato del Delaware. Tale accordo include:

  • Le comunicazioni con persone coinvolte in abusi non devono essere considerate come “confessioni penitenziali
  • Le comunicazioni con minori coinvolti in abusi non devono essere considerate come “confessioni penitenziali
  • Gli Anziani e la Congregazione si conformeranno alla legge in accordo con le due voci precedenti
  • Una copia della dichiarazione giurata firmata e autenticata verrà fornita dagli avvocati dei Testimoni di Geova a tutte le congregazioni nello stato del Delaware

Anche se i Testimoni di Geova sono stati costretti a rispettare i termini di questo accordo, non ci sono prove che suggeriscano che questa organizzazione parteciperà a simili programmi di formazione obbligatori in altri stati o paesi. Attualmente, la politica dei Testimoni stabilisce che la prima notifica delle accuse di pedofilia deve essere fatta dagli Anziani locali all’ufficio legale dei Testimoni di Geova a Patterson, New York. Questa politica ha un agghiacciante e profondo effetto sulla giustizia per le vittime e la protezione della comunità.

Seaford-and-Laurel-Congregations-300x118.jpg

Insegna delle congregazioni di Seaford e Laurel

Una volta che il Dipartimento Legale dice agli Anziani se si trovano in uno Stato che prevede la denuncia obbligatoria o no, la chiamata viene consegnata al Reparto Servizio, anch’esso situato a Patterson. Questi uomini consigliano gli Anziani locali sulla loro responsabilità giudiziaria interna, ad esempio se disassociare un minore ritenuto un partecipante volontario agli atti sessuali.

In nessuna parte della letteratura della Watchtower le vittime o altre persone vengono incoraggiate a contattare immediatamente le autorità civili quando vengono a conoscenza di accuse di abusi. Come cultura, i Testimoni di Geova sono addestrati a considerare gli Anziani locali come l’autorità principale, in particolare quando viene scoperto un contatto sessuale tra due persone non sposate.

Stabilito un precedente

La causa legale del Delaware contro i Testimoni di Geova ha infranto la barriera che finora ha protetto le chiese dall’accusa di non aver denunciato gli abusi sui minori.

Nel 2006, l’ufficio dello sceriffo della contea di Sonoma ha raccomandato l’archiviazione delle accuse contro il Vescovo cattolico Daniel Walsh. Walsh non aveva prontamente denunciato la scoperta che il prete cattolico Xavier Ochoa aveva abusato sessualmente di almeno tre ragazzi, il più giovane dei quali aveva 12 anni. Il ritardo nella denuncia ha dato a Ochoa il tempo necessario per fuggire in Messico.

Secondo la rivista San Francisco SFGATE:

“Se i pubblici ministeri decidessero di incriminare Walsh, sarebbe la prima volta che un funzionario della Chiesa cattolica degli Stati Uniti subisce un procedimento penale per aver omesso di segnalare adeguatamente gli abusi sessuali”.

Tuttavia, le accuse sono state ritirate in sostituzione di un patteggiamento in cui al Vescovo Walsh è stato richiesto di partecipare a un programma di consulenza di quattro mesi.

Lo Stato del Delaware non si è tirato indietro così rapidamente nella sua causa contro i Testimoni di Geova, lasciando agli avvocati della Watchtower poca scelta nel risolvere il caso alle condizioni del Delaware.

Altri Stati potrebbero presto seguirne l’esempio, compresa la Pennsylvania, dove la polizia sta indagando sull’abuso di Abby Haugh, di 4 anni, nel 2005. L’abuso è avvenuto nella locale Sala del Regno e segnalato agli Anziani della congregazione dal padre della vittima, Martin Haugh. Gli Anziani locali non hanno contattato le forze dell’ordine.

La polizia non ha commenti da fare su questo caso poiché l’inchiesta è attualmente in corso.

I termini dell’accordo del Delaware hanno stabilito che una volta che i Testimoni di Geova pagano le multe concordate, lo Stato archivierà l’azione civile con formula dubitativa.

L’accordo transattivo è stato ottenuto secondo il Freedom of Information Act.


Court Documents:

State of Delaware V Laurel Congregation, with Motion to Dismiss Ruling

Stipulation of Dismissal

Depositions from William Perkins and Joel Mulchansingh

***Final Settlement agreement, with affidavit

Additional Research Documents:

State of Delaware Child Abuse Laws

Delaware Hotline for Reporting Child Abuse

Delaware Professional Guide to Reporting Abuse and Neglect

Mandatory Reporting Requirements for Delaware

How to Identify and Report Child Abuse and Neglect in Delaware

Penalties for Failure to Report Abuse- by State

Commission for Review of Bradley Case

Independent Review of the Earl Brian Bradley Case

Clergy as Mandated Reporters of Child Abuse 


Aggiunte dell’Editore:

Nel corso dell’indagine sul caso Delaware contro i Testimoni di Geova, è emerso che i Testimoni hanno conciliato per una serie di motivi. A parte l’impossibilità di vincere la causa, questa era in procinto di essere dibattuta in un processo. Se non si fosse raggiunto un accordo, un processo lungo e pubblico sarebbe stato ampiamente pubblicizzato in tutto il Delaware e dai media negli Stati Uniti.

Le sanzioni finanziarie non sarebbero state molto diverse da quelle attuali, con una penalità massima di $ 10.000 ad Anziano (per due Anziani) ed una multa di $ 10.000 per il Corpo collettivo degli Anziani, per un totale di $ 30.000, oltre alle spese processuali e le spese legali. Il vantaggio più significativo di aver risolto questo caso con il Delaware è stato il fatto che la Watchtower ha potuto pagare le multe senza ammissione di colpa.

Agli occhi del pubblico, chiunque legga la decisione del tribunale per questo caso noterà che l’atto finale del Delaware è stato quello di archiviare il caso. Anche se l’archiviazione è stato il risultato netto, ha oscurato il fatto che la Watchtower è stata ritenuta responsabile della mancata segnalazione di abusi su minori. Per questo motivo, ho ritenuto necessario presentare una richiesta di Freedom of Information Act allo Stato del Delaware per ottenere i documenti che dimostrano che la Watchtower ha pagato le multe a causa della mancata segnalazione ed è stata costretta ad accettare il rispetto delle leggi sull’obbligo di denuncia dello Stato. Inoltre, è stato richiesto di inviare il materiale sulla denuncia obbligatoria a tutte le congregazioni del Delaware.

Spero che il pubblico abbia una migliore comprensione di cosa significhi quando un caso viene archiviato e in che modo gli accordi privati ​​dietro le quinte rivelano spesso cosa sia realmente accaduto.

Il mio obiettivo è rendere trasparenti tali casi, a beneficio del pubblico.

John Redwood


Link all’articolo originale: http://jwsurvey.org/child-abuse-2/jehovahs-witness-elders-fined-for-failure-to-report-child-abuse-watchtower-settles-with-delaware

Annunci