Le Assemblee di Circoscrizione del 2017 incoraggiano i giovani Testimoni a mentire sull’omosessualità

conflict

I giovani sono tenuti a sostenere la dottrina dei Testimoni di Geova. E’ un conflitto che li lascia confusi e disorientati

La Guerra Teocratica è stata a lungo un aspetto controverso della teologia Watchtower. Spesso comprende eufemismi e giochi di parole per cercare di minimizzare gli insegnamenti dell’organizzazione. La dottrina della Guerra Teocratica si riduce essenzialmente a questo:

E’ accettabile mentire ai non Testimoni se il risultato finale sarà di beneficio all’organizzazione Watchtower o la proteggerà da eventuali danni.

Fino a poco tempo fa, questa pratica di dare ai Testimoni una “licenza di mentire” era in gran parte confinata alle battaglie nei tribunali. Un esempio recente e piuttosto famigerato di questo ha avuto luogo durante la Commissione Reale Australiana, dove il responsabile della filiale australiana della Watchtower, Terrence O’Brien, è stato colto in flagrante mentre mentiva circa il ruolo nell’organizzazione del membro del Corpo Direttivo Geoffrey Jackson, al fine di evitare a Jackson la comparizione davanti alla Commissione.

Tuttavia, sembra che questa pratica si stia infiltrando sempre di più nella vita dei Testimoni. In effetti, uno schema di un discorso per la prossima Assemblea di Circoscrizione 2017 sembra incoraggiare direttamente i Testimoni a mentire al pubblico circa gli insegnamenti della Watchtower sull’omosessualità.

Una storiella in due scenette

E’ trapelato l’intero programma dell’Assemblea di Circoscrizione 2017, disponibile sull’eccellente sito web www.avoidjw.org, sotto la scheda “2016 Regional Convention”. C’è davvero tanto materiale da commentare, ma quello che andremo ad esaminare ora è lo schema di un discorso della prima assemblea di un giorno del 2017, dal titolo: “Giovani: Dimostrate che Geova è il vostro migliore amico”. Il discorso inizia istruendo i giovani TdG a mostrare il loro amore per Geova seguendo alla lettera la vasta moltitudine di comandi comportamentali della Watchtower e poi passa a informarli che un altro modo per mostrare amore a Dio è prendere posizione a favore delle “Sue giuste norme” quando vengono chiamati a farlo.

Viene quindi inscenato un esempio.

In realtà vedremo due scenette basate sulla stessa situazione: una giovane testimone di nome Anna sta spiegando la posizione della Watchtower sull’omosessualità ad una non-Testimone, Emily. La prima scenetta dovrebbe essere un esempio di cosa non fare, la seconda dovrebbe essere il modo “corretto” di gestire la situazione.

Il comportamento di Anna nella prima scenetta è abbastanza terribile.

Eppure, il suo comportamento nella seconda è ancora peggio.

Versione 1: il Testimone intollerante

La prima dimostrazione è piuttosto breve.

Emily: Forte che Ashley e Jessica abbiano fatto coming-out sulla loro omosessualità, non è vero?

Anna: (Smorfia) In realtà, penso che siano disgustose.

Emily: Wow, Anna, che pregiudizio! La pensi veramente così o è la tua religione?

Anna: (Bruscamente) E’ quello che dice la Bibbia, Emily. Le lesbiche sono disgustose.

Emily: (Sarcastico) Assolutamente.

Anna non è particolarmente delicata qui, ma in sostanza ha descritto con precisione la dottrina Watchtower nei riguardi della comunità LBGTQ. Se si avessero dubbi su questo, basta ascoltare le parole di Anthony Morris III, un membro del Corpo Direttivo della Watchtower, una persona a cui i Testimoni sono tenuti ad obbedire senza discutere.

E per dimostrare che ATM III non è solo uno stravagante pazzo che non rappresenta l’insegnamento della Watchtower nel suo complesso, si può leggere l’ampio articolo di Paul Grundy su JWFacts.com, che dimostra ampiamente come la Watchtower consideri la questione dei diritti LBGTQ. Grundy fornisce ad un certo punto il seguente, duro riassunto.

La Watchtower descrive l’omosessualità come:

  • aberrante, sessualmente degradante, innaturale, sordida – La Torre di Guardia del 15 marzo 2012 p.31
  • una perversione sessuale innaturale – Svegliatevi! 1997 8 dicembre pp.14-15
  • malata e perversa – Svegliatevi! 1995 8 febbraio p.16
  • raccapricciante, violenta e decisamente sadica – Svegliatevi! 1995 22 febbraio p.14
  • vergognosi appetiti sessuali, oscena – p.150 Vera pace
  • degna della pena di morte – Svegliatevi! 1982 22 giugno p.10
  • desideri perversi – Svegliatevi! 1989 8 luglio p.27
  • detestabile a Geova, vile, ripugnante – La Torre di Guardia 1979 Mar 15 pp.10,11

Non c’è da stupirsi quindi che Anna, una Testimone cresciuta in un ambiente del genere, reagisca con collera e ostilità alla notizia di due donne che abbracciano la loro vera identità sessuale.

Tuttavia, il narratore del dramma a questo punto interrompe la scenetta e chiede:

Avrebbe potuto Anna fare un lavoro migliore nello spiegare le norme di Dio in modo da renderle più chiare e attraenti per Emily? Diamole un’altra possibilità.

Più chiare? Credo che Anna sia stata perfettamente chiara, dato quello che sappiamo degli insegnamenti della Watchtower sull’argomento. Più attraenti? Beh … visto che Emily non sembra credere che la sessualità di una persona sia qualcosa da disprezzare o da odiare, potrebbe essere difficile rendere il messaggio della Watchtower sul soggetto più attraente senza diluirne il senso.

A meno che…

Aspetta.

Anna non avrà mica intenzione di mentire, vero?

Sì.

Sta per mentire a denti stretti.

Versione 2: il Testimone intollerante, ma che mente al riguardo

Emily: Forte che Ashley e Jessica abbiano fatto coming-out sulla loro omosessualità, non è vero?

Anna: (Tranquilla) Beh, rispetto Ashley e Jessica ma non posso dire di approvare quello che stanno facendo.

Emily:Wow, Anna, che pregiudizio! La pensi veramente così o è la tua religione?

Anna: E’ il mio punto di vista Emily, ma si basa sulla Bibbia. Sai, alcune persone pensano che la Bibbia dica cose, su come dovrebbero essere trattati gli omosessuali, che non sono effettivamente vere.

Emily: Cosa vuoi dire?

Anna: Per esempio, la Bibbia dice che dobbiamo rispettare tutte le persone, indipendentemente dal loro orientamento sessuale.

Aspetta

CHE COSA?

Dove?

Dove viene detto questo, Anna?

Dove la Bibbia dice esplicitamente che dobbiamo rispettare tutti, a prescindere dal loro orientamento sessuale? Mostrami un versetto, Anna. Sto aspettando

… OK non ne hai trovato nemmeno uno. Questo perché non esiste. E TU LO SAI che non esiste. Invece, POSSO MOSTRARTI versetti nella Bibbia che affermano esplicitamente che gli omosessuali devono essere uccisi. Per motivi di equità, userò la Traduzione del Nuovo Mondo della Bibbia dei Testimoni, come si trova sul loro sito web, JW.Org.

Levitico 18:22 “E non devi giacere con un maschio come giaci con una donna. È cosa detestabile.”

Levitico 20:13 “E nel caso che un uomo giaccia con un maschio come si giace con una donna, entrambi hanno fatto una cosa detestabile. Devono essere messi a morte immancabilmente. Il loro proprio sangue è su di loro.”

I suddetti due versi fanno parte della legge data all’antico Israele. La legge qui è molto chiara: gli omosessuali devono essere messi a morte. Senza se e senza ma. I gay devono morire.

La situazione non migliora nemmeno dopo Cristo. Mentre Gesù stesso non affronta l’argomento, l’apostolo Paolo non esita a dichiarare:

1 Corinti 6:9,10 “Che cosa! Non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio?Non siate sviati. Né fornicatori, né idolatri, né adulteri, né uomini tenuti per scopi non naturali, né uomini che giacciono con uomini (uomini che praticano l’omosessualità, versione inglese), né ladri, né avidi, né ubriaconi, né oltraggiatori, né rapaci erediteranno il regno di Dio.”

Secondo la teologia della Watchtower, non ereditare il regno di Dio significa che Dio vi sterminerà nella battaglia di Armageddon. In altre parole, per quello che intende Anna, Paolo qui sta dicendo ancora che i gay meritano di morire, anche se ai cristiani è comandato di lasciare l’uccisione nelle mani di Dio e i suoi eserciti celesti. E se aveste dubbi sul fatto che la posizione generale di Paolo sugli omosessuali fosse più morbida di quella dell’antico Israele, qui sta parlando di eventi passati nella storia ebraica accaduti prima della venuta di Cristo e della “realizzazione e abolizione della legge mosaica”, come insegna la Watchtower.

Romani 1:26,27 “Per questo Dio li ha abbandonati a vergognosi appetiti sessuali, poiché le loro femmine hanno mutato il loro uso naturale in uno contro natura; e similmente anche i maschi hanno lasciato l’uso naturale della femmina e nella loro concupiscenza si sono infiammati violentemente gli uni verso gli altri, maschi con maschi, operando ciò che è osceno e ricevendo in se stessi la piena ricompensa dovuta al loro errore.”

Ora, il punto di tutto questo non è quello di entrare in un dibattito su come questi versi debbano essere intesi dal giudaismo e dal cristianesimo praticati oggi. Il punto è semplicemente che questi versi esistono e il fatto che Anna neghi che esistano, sostenendo per di più l’esistenza di un mitologico versetto invisibile che insegna il rispetto per tutti gli orientamenti sessuali, è semplicemente una sfacciata e calcolata bugia.

Eppure, Anna è solo in fase di riscaldamento con la sua “verità tattica-mimetica”. La scenetta continua.

Emily: Ma io pensavo che tu fossi prevenuta nei confronti di gay e lesbiche

Anna: Niente affatto, condanno la condotta omosessuale, non la persona

Un’altra, sfacciata, bugia.

Two young girls having conversation outdoor

I giovani Testimoni di Geova sono incoraggiati a mentire e travisare la loro intolleranza verso gli omosessuali

Come Testimone di Geova, ad Anna è assolutamente richiesto di non accettare gli omosessuali. Se uno dei suoi amici Testimoni o un familiare facesse coming-out come omosessuale, Anna dovrebbe evitarlo assolutamente e trattarlo come se non esistesse o fosse morto. Non basta questo per considerarlo un pregiudizio? Più precisamente, anche se conoscesse un omosessuale che non è un Testimone di Geova battezzato, ci si aspetterebbe che lei si astenesse dallo stringere qualsiasi tipo di amicizia con questa persona. Se stringesse amicizia con lesbiche non TdG, o anche passasse più del minimo necessario di tempo con loro, si ritroverebbe in poco tempo nella stanzetta privata della Sala del Regno ad essere rimproverata dai suoi costernati Anziani.

Anna questo lo sa bene. Anna sta mentendo.

Emily: Non capisco

Anna: Beh … (pausa) Ad esempio, io ho deciso di non fumare. In realtà, trovo anche il solo pensiero di fumare nauseante. Ma supponiamo che tu fossi un fumatore. Io non avrei alcun pregiudizio nei tuoi confronti, proprio come tu non ne avresti nei miei per il mio punto di vista, giusto?

Questa è veramente una pessima analogia. In primo luogo, fumare è qualcosa che si FA, mentre l’identità sessuale è qualcosa che si E’, una parte della nostra biologia con cui si nasce. Un’analogia migliore sarebbe quella di paragonare la sessualità al colore della pelle.

Emily:Non capisco

Anna: Beh … (pausa) Ad esempio, io ho deciso di non avere la pelle nera. In realtà, trovo anche il solo pensiero di avere la pelle nera nauseante. Ma supponiamo che tu avessi la pelle nera. Io non avrei alcun pregiudizio nei tuoi confronti, proprio come tu non ne avresti nei miei per il mio punto di vista, giusto?

Si noti come l’intera analogia crolla sia logicamente che moralmente se presentata in questo modo.

Inoltre, vi è il fatto che Anna, in realtà, ha effettivamente pregiudizi contro un fumatore. Come Testimone di Geova, Anna dovrà evitare totalmente eventuali Testimoni fumatori e considerarli come se fossero morti. Il fumo è una cosa cattiva tanto quanto l’omosessualità, secondo la visione della Watchtower.

Eppure, non abbiamo ancora finito. Anna ha ancora una menzogna da dire, ed è una vera e propria cannonata.

Emily: Penso.

Anna: E’ la stessa cosa con le diverse opinioni sull’omosessualità. Ognuno ha il diritto di scegliere. Sulla base di quello che ho imparato dalla Bibbia, ho fatto una scelta di vita di rifiutare l’omosessualità e apprezzo coloro che rispettano il mio diritto di fare questa scelta.

Anna ritiene che ognuno abbia il diritto di scegliere. Solo che se un altro Testimone scegliesse qualcosa di diverso da quello che sceglie lei, lei lo punirà con l’ostracismo. Che è come dire: “Rispetto assolutamente il tuo diritto di scegliere se attraversare quel ponte o no. Comunque, se lo attraversi, ho intenzione di spararti in testa. Ma hai tutto il diritto di attraversare quel ponte”. Per non parlare del fatto che Anna crede che tutti gli omosessuali meritano di morire e saranno uccisi ad Armageddon da persone del calibro di Anthony Morris, che agirà sotto i diretti ordini di Geova.

In altre parole, Anna non crede veramente che ognuno abbia il diritto di scegliere. O scegli la sua strada o sarai cibo per vermi.

Inoltre, Anna apprezza coloro che rispettano la sua scelta di rifiutare l’omosessualità, ma lei non estenderà lo stesso rispetto in cambio. Se un collega Testimone decide di vivere in armonia con il proprio orientamento omosessuale, Anna lo eviterà come se fosse morto. Ma lei pensa che sia solo civile che la sua intolleranza venga trattata con i guanti e lei non venga apostrofata per quello che realmente è.

La scenetta si conclude con Emily che dice:

Emily: Non ho mai considerato la cosa in questo modo

Questo perché Anna ha utilizzato un misto di bugie e discorsi ambigui per confonderti, Emily. Nella prima scenetta, quando Anna ti ha detto ciò che la sua religione insegna realmente, tu eri furiosa.

Fondamentalmente quello che viene fuori in questa versione della scenetta non è altro che una sequenza di bugie progettate per indurre il non-Testimone a pensare erroneamente che la politica della Watchtower verso la comunità LBGTQ sia molto più tollerante e accomodante di quello che effettivamente è.

La Watchtower sta sentendo la pressione?

Questa non è la prima volta che la Watchtower mente palesemente per cercare di rendere i suoi insegnamenti sull’omosessualità più accettabili per il pubblico in generale. Il recente numero “Come prendere buone abitudini” della rivista Svegliatevi! conteneva un articolo che impiegava tattiche simili, come ad esempio paragonare l’omosessualità al fumo e che cerca di far finta che la Bibbia non contenga scritture che comandano l’uccisione e il maltrattamento degli omosessuali. Per un’analisi completa di questo articolo vedere il video qui sotto realizzato per JW Survey dal suo fondatore Lloyd Evans.

Cosa possiamo concludere, quindi, da tutto questo?

Beh, è chiaro che questi articoli e le scenette sono una risposta al crescente scrutinio che diverse nazioni e culture liberali stanno facendo su ciò che le religioni insegnano riguardo all’omosessualità. Chiaramente, un certo numero di Testimoni di Geova, (forse soprattutto giovani Testimoni, la cui scuola sta sempre più mostrando un forte sostegno per i diritti LBGTQ) sono stati sempre in una situazione difficile, scomoda, quando trovati a confrontarsi su questo tema e non sono sicuri di come trattare l’argomento. Quindi viene in aiuto questa dimostrazione per aiutarli a uscire da una situazione vischiosa … ma non prendendo coraggiosamente posizione su quello che realmente credono che la Bibbia insegni, ma insegnando loro ad essere fuorvianti e mentendo al proprio interlocutore per lasciarlo con un’impressione positiva e falsa di quegli insegnamenti.

Penso anche che la Watchtower possa essere alla ricerca di modi per rendere le sue politiche più umane agli occhi dei propri fedeli. Sono nei miei 30 anni, e ho conosciuto personalmente un certo numero di Testimoni della mia generazione che hanno lottato per conciliare gli insegnamenti sull’omosessualità con i propri istinti liberali e le esperienze positive di vita reale che avevano avuto con persone omosessuali sul posto di lavoro e in altri aspetti della vita. Così, questa potrebbe anche essere una campagna rivolta alla generazione di Testimoni della mia età e ai giovani, cercando di torcere gli insegnamenti in modo che una generazione sempre più consapevole del fatto che gli omosessuali sono solo persone normali possa essere in grado di conciliare la propria dissonanza cognitiva.

In entrambi i casi, il risultato è paradossale: un discorso che dice ai giovani di prendere una ferma posizione a favore delle norme morali di Geova … mentendo su queste e facendo finta che siano più morbide e più benigne di quello che la Watchtower insegna che siano!

La quintessenza della Guerra Teocratica.

Fonte del materiale: http://jwsurvey.org/mind-control/upcoming-2017-jw-assembly-encourages-witness-youths-to-lie-about-homosexuality